Medicina del lavoro

Medicina del lavoro

Medicina del lavoro

La medicina del lavoro si occupa da una parte delle interazioni tra lavoro e professione e dall'altra del uomo, della sua salute e delle sue malattie. L'obiettivo della medicina del lavoro è di conservare e promuovere nella misura massima possibile il benessere fisico e sociale dei lavoratori di tutte le professioni.

Compiti

In collaborazione con altri specialisti della sicurezza sul lavoro, come ad esempio igienisti del lavoro, ingegneri della sicurezza e specialisti della sicurezza, essa intende mostrare dove, nel quadro dell'attività professionale, è presente un rischio aumentato d'infortunio, di contrarre una malattia professionale o di incorrere in problemi della salute legati al posto di lavoro e sostenere i datori di lavoro e i lavoratori nei loro sforzi inerenti la sicurezza sul lavoro e la protezione della salute sul posto di lavoro.

Accertamento di malattie professional

  • La divisione medicina del lavoro esamina i casi di malattia professionale annunciati alla Suva. Fanno eccezione le malattie professionali che interessano l'apparato locomotore; queste vengono valutate dai medici di circondario e dai medici della divisione medicina infortunistica della Suva.
  • Se esiste il sospetto fondato per la presenza di una malattia professionale, il dipendente o il datore di lavoro deve comunicarlo all'assicuratore LAINF.
  • Gli accertamenti hanno l'obiettivo di prendere posizione sulla causalità. Qui devono essere rispettate le disposizioni di legge (art. 9 della legge federale sull'assicurazione contro gli infortuni [LAINF]). Viene in ogni caso esaminata la questione a sapere se il dipendente è idoneo alla continuazione dell'attività e se deve essere fatto capo alla divisione sicurezza sul lavoro per valutare i pericoli derivanti dal posto di lavoro.

Prevenzione

  • La Suva sorveglia l'applicazione delle prescrizioni sulla prevenzione delle malattie professionali in tutte le aziende della Svizzera (ordinanza sulla prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali OPI, art. 50 cpv. 1).
  • La divisione medicina del lavoro della Suva attua gli esami medici profilattici nel settore della medicina del lavoro per prevenire le malattie professionali come pure i rischi d'infortunio inerenti alla persona del lavoratore (art. 70 segg. OPI).
  • Essa decide sull'idoneità di lavoratori che sottostanno alle prescrizioni della prevenzione nel settore della medicina del lavoro e emana particolari decisioni d'inidoneità o d'idoneità condizionale.
  • La pubblicazione "valori limite d'esposizione sui posti di lavoro"(Il link viene aperto in una nuova finestra)   (disponibile solo in tedesco e francese), che presenta periodicamente i valori relativi alla concentrazione massima ammissibile sui posti di lavoro (valori MAC), i valori limite biologici (valori BAT) e i valori limite per gli influssi fisici, viene edita dalla divisione medicina del lavoro.

I problemi inerenti la medicina sul lavoro che concernono la legge sul lavoro, come ad esempio il lavoro notturno / a turni o la protezione della maternità, non vengono trattati dalla Suva bensì dai medici del lavoro del SECO (Segretariato di Stato dell'economia)(Il link viene aperto in una nuova finestra)  .