Operatori sanitari mentre caricano sull'ambulanza la vittima di un infortunio.

Caduta fatale da un ponteggio per il getto del calcestruzzo

  • Due operai precipitano da un ponteggio per il getto del calcestruzzo a causa della rottura di un’asse da ponte.
  • L'infortunio è accaduto perché il ponteggio presentava notevoli carenze in materia di sicurezza.
  • Questo infortunio si sarebbe evitato rispettando le regole vitali per chi lavora nell'edilizia.

Asse da ponte carente: due operai precipitano nel vuoto

Due operai sono impegnati nel getto del calcestruzzo su una casa plurifamiliare. Si trovano su un ponteggio a mensole che è fissato a una casseratura a 2,75 m sopra il terreno.

Improvvisamente, sotto il peso dei due uomini un'asse del piano di calpestio si spezza facendoli precipitare nel vuoto. Nello schianto uno dei due operai riporta gravi lesioni alla testa e muore sul posto, mentre il secondo sopravvive nonostante le gravi lesioni riportate.

Ponteggio per il getto del calcestruzzo sprovvisto della protezione laterale.
I due operai sono precipitati da questo ponteggio per il getto del calcestruzzo finendo sul pavimento di cemento.
Nessun intervento nonostante le evidenti carenze

Già al momento di montare il piano di calpestio, il caposquadra aveva notato che da una delle assi era stato segato un pezzo di grandi dimensioni. In quel punto l'asse era larga meno della metà di quella originaria e quindi il legno non poteva reggere il peso dei due uomini.

Nonostante questa evidente carenza, gli operai hanno comunque iniziato a lavorare sul ponteggio. Un errore fatale che è costato la vita a una persona. Sarebbero bastati cinque minuti per sostituire l'asse in questione.

Il ponteggio presentava altre gravi carenze a livello di sicurezza:

  • la casseratura non era sostenuta da puntelli stabilizzatori compatibili ma da sbadacchi;
  • mancava del tutto la protezione laterale, necessaria quando si lavora a questa altezza.
L'asse del ponteggio con la parte segata all'origine dell'infortunio fatale.
L'asse del ponteggio rotta (larghezza 28 cm) con la parte segata (12x16 cm) all'origine dell'infortunio fatale.
Operaio al lavoro su un ponteggio per il getto del calcestruzzo messo in sicurezza.
Casseratura con un ponteggio per il getto del calcestruzzo installato a regola d'arte.
Mancato rispetto delle regole vitali

Questo infortunio si sarebbe potuto evitare rispettando le seguenti regole vitali per chi lavora nell'edilizia.

  • Regola 1: mettiamo in sicurezza le aperture nel vuoto a partire da un'altezza di caduta di 2 m.
  • Regola 5: controlliamo i ponteggi ogni giorno.

In caso di mancato rispetto di una regola vitale bisogna dire STOP, sospendere i lavori, eliminare il pericolo e solo dopo riprendere i lavori.

Per evitare infortuni simili

Obblighi dei datori di lavoro e superiori
  • In caso di carenze in materia di sicurezza, sospendere i lavori immediatamente e farle eliminare.
  • A partire da un'altezza di caduta di 2 m assicurarsi che ci sia sempre una protezione laterale a tre elementi (parapetto, corrente intermedio, tavola fermapiede).
  • Verificare sempre il materiale del ponteggio e mantenerlo in buone condizioni. Eliminare i materiali difettosi.
  • Istruire i lavoratori sulle norme di sicurezza relative ai ponteggi.
  • Verificare il rispetto delle regole e imporre l'applicazione delle norme.
Obblighi dei lavoratori
  • Non salire mai su ponteggi non sicuri. Eliminare subito le carenze oppure segnalarle al superiore. Mettere subito in guardia i colleghi.
  • Controllare visivamente i ponteggi allo scopo di rilevare eventuali carenze di sicurezza (piani di calpestio, protezioni laterali ecc.). Riprendere i lavori solo dopo aver eliminato le carenze riscontrate.
  • Per il montaggio utilizzare solo elementi perfettamente integri.
  • A partire da un'altezza di 2 m non lavorare mai senza una protezione laterale.

Riferimenti di legge

  • Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), art. 49 : Utilizzazione e manutenzione dei ponteggi
  • Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), art. 37 : Portata e resistenza dei ponteggi
  • Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr), art. 15 : Utilizzazione della protezione laterale
  • Ordinanza sulla prevenzione degli infortuni (OPI), art. 25 : Portata delle attrezzature di lavoro