Immagine che mostra un vecchio ascensore per persone e cose.

Adeguamento di ascensori già in uso per persone e cose

  • Gli ascensori già in uso non hanno le stesse caratteristiche di sicurezza di quelli nuovi.
  • Vi invitiamo a incrementare la sicurezza degli impianti già installati nella vostra azienda adeguandoli alle norme vigenti.

Quali ascensori vanno adeguati?

Queste informazioni riguardano gli ascensori per persone e merci che sono stati messi in funzione prima dell'entrata in vigore dell'Ordinanza sugli ascensori  il 1° agosto 2001. Gli ascensori già in uso hanno di solito un livello di sicurezza notevolmente inferiore rispetto ai nuovi impianti. Ad esempio, non sono dotati di porte di cabina, sono privi di un impianto per le chiamate di emergenza, non hanno una precisione esatta di fermata o sono sprovvisti di un interruttore generale lucchettabile. 

Norma europea

Per aumentare il livello di sicurezza degli ascensori già installati, il Comitato europeo per la standardizzazione (CEN) ha elaborato le «Regole per il miglioramento della sicurezza degli ascensori per passeggeri e degli ascensori per merci esistenti» (SN EN 81-80 / stato 2019). Questa norma riporta 94 situazioni di pericolo concreto che gli ascensori già installati presentano rispetto a quelli nuovi. Per ogni pericolo vengono indicate le relative contromisure in base all'attuale stato della tecnica.

Quando deve avvenire l’adattamento?

Come per tutte le attrezzature di lavoro, le aziende sono tenute ad aumentare la sicurezza dei loro ascensori per persone e merci adottando le misure che sono necessarie per esperienza, tecnicamente applicabili e adatte alle circostanze (Legge sull'assicurazione contro gli infortuni LAINF, art. 82). È l'azienda stessa a decidere autonomamente il momento in cui migliorare l'impianto, che comunque dovrà avvenire al più tardi quando si procede al suo rinnovo o ammodernamento (consultare il relativo documento nella sezione «Altro materiale»).

Direttive cantonali più severe

La regolamentazione per il rinnovo di vecchi ascensori è definita nelle disposizioni di legge dei Cantoni Ginevra, Zurigo, Glarona, Ticino e Lucerna. I Cantoni di Ginevra e Zurigo hanno inoltre stabilito scadenze per l’attuazione di determinati punti della norma SN EN 81-80.

Porte di cabina o barriera fotoelettrica di sicurezza: quale soluzione adottare?

Gli ascensori per persone e merci senza porte di cabina devono essere adattati ed equipaggiati di porte di cabina con apertura automatica o azionate a mano (SN EN 81-80, pericolo 4.20). L'attuazione di questa misura può comportare un onere eccessivo o pregiudicare eccessivamente il flusso delle merci in azienda.

In questi casi e in via del tutto eccezionale, è possibile adottare come misura di sicurezza una barriera fotoelettrica di sicurezza anziché le porte di cabina.

Installazione di una barriera fotoelettrica di sicurezza

Per capire se l'onere per installare porte di cabina non è eccessivo o se il flusso delle merci non viene eccessivamente ostacolato da tale misura, occorre applicare criteri oggettivi.

Insieme alle organizzazioni specializzate del settore, la Suva ha definito una serie di criteri oggettivi (consultare la scheda tematica nella sezione «Altro materiale») per consentire ai fornitori che effettuano il rinnovo degli ascensori di chiarire se l’installazione delle porte di cabina può essere eseguita con un intervento proporzionato. Tali criteri si applicano esclusivamente agli ascensori per persone e merci nelle aziende.

Spetta invece all'azienda stessa rispondere alla domanda se il flusso di merci non viene pregiudicato in maniera eccessiva a causa dell'adattamento dell'ascensore. Per evitare decisioni errate consigliamo di far effettuare alla Suva tale valutazione. È possibile scaricare l'apposito modulo alla voce «Altro materiale».