Antenne di telefonia mobile su un tetto

Antenne di telefonia mobile: misure di sicurezza

  • Chi lavora nelle immediate vicinanze di un'antenna è esposto a particolari pericoli.
  • È quindi estremamente importante adottare efficaci misure nel campo della sicurezza e della tutela della salute.
  • A tale proposito le compagnie di telecomunicazione e i loro fornitori dispongono di una direttiva («Arbeitssicherheit Antennenstandorte») che elenca una serie di disposizioni dettagliate e vincolanti.

Antenne di telefonia mobile: direttiva sulla sicurezza del lavoro

La direttiva «Arbeitssicherheit Antennenstandorte» (elaborata da vari operatori di telecomunicazioni) affronta tutti gli aspetti in materia di sicurezza sul lavoro e tutela della salute durante le fasi di pianificazione, installazione e manutenzione degli impianti di telefonia mobile sui tetti e sui pali di trasmissione autoportanti. Questa direttiva stabilisce una serie di disposizioni dettagliate e vincolanti per i dipendenti delle compagnie di telecomunicazione e i loro fornitori, nonché indica come applicare le norme vigenti duranti i lavori sulle antenne di telefonia mobile. Inoltre, la presentazione di esempi concreti facilita l'attuazione di tali norme.

I gestori di rete hanno anche realizzato una serie di ausili pratici (liste di controllo e moduli) nonché del materiale didattico per le imprese subappaltatrici del settore. Questi documenti vengono aggiornati costantemente: si consiglia quindi di lavorare sempre con le ultime versioni disponibili su Internet.

Distanza di sicurezza dagli impianti di telefonia mobile

Le antenne di telefonia mobile e gli impianti di trasmissione per ponte radio emettono radiazioni non ionizzanti.
Se una persona sosta nel loro raggio a breve distanza e per periodi prolungati, queste radiazioni possono nuocere alla salute.

Le antenne più diffuse trasmettono in un determinato settore (generalmente 120 gradi). Chi si muove nella parte posteriore delle antenne, si trova al di fuori della zona di pericolo.

La zona adiacente all'antenna (pochi metri di distanza) viene delimitata da catene o parapetti ed è accessibile al personale specializzato solo su incarico del gestore di rete. I copritetti, i lattonieri ecc. possono quindi accedere all'area delimitata solo con l'autorizzazione del gestore di rete. In prossimità degli accessi al tetto o delle parti dell'impianto figurano i numeri di telefono da contattare.

Nota

La Suva si dichiara d’accordo con il contenuto dei documenti elaborati dagli operatori di telecomunicazioni.