Diventare elettricista a 40 anni Beat Gerber oggi svolge il mestiere che ha sempre sognato di fare

Per Beat Gerber si avvera un sogno: lavorare come elettricista. Dopo un infortunio che gli impedisce di tornare a fare l'addetto alle pulizie, a quaranta anni impara una nuova professione.

44 anni, sposato, padre di due figli, 17 anni fa Beat Gerber si fa male al menisco giocando a pallone. La guarigione è costellata di complicazioni: un'infezione difficile da curare provoca un'artrosi. Otto anni fa il suo stato di salute peggiora tanto che si rende necessaria una protesi del ginocchio. L'operazione riesce, ma Beat Gerber non può comunque riprendere a lavorare come addetto alle pulizie alla Migros. Senza una qualifica professionale, ha molte difficoltà a trovare un'occupazione adatta al suo stato di salute.

Beat Gerber mentre esercita la sua nuova professione di  elettropratico.

Che fare?

Beat Gerber si sente crollare il mondo addosso. Non avendo svolto nessun apprendistato professionale, l'Assicurazione invalidità (AI) non può autorizzare la riformazione professionale. La Suva interviene e, nell'ambito della «Iniziativa reinserimento professionale», chiede ad alcune aziende assicurate se sono disposte ad offrire un lavoro adatto a Beat Gerber. La ditta Elpex AG di Burgdorf acconsente e propone a Beat Gerber un apprendistato triennale come elettricista. Nella Clinica di riabilitazione di Bellikon, Gerber si sottopone ai test attitudinali per verificare se è in grado di affrontare l'apprendistato. Segue uno stage di una settimana in azienda. Nell'estate 2009 inizia il tirocinio triennale alla Elpex AG. «Cominciare un apprendistato a 44 anni è una sfida non indifferente per me, ma sono molto contento perché adesso posso svolgere il mestiere che ho sempre sognato di fare».

Motivazione fortissima

Nella sfortuna Beat Gerber è stato fortunato: con una volontà di ferro e con il supporto della «Iniziativa reinserimento professionale» è riuscito nel suo intento. Oggi svolge con entusiasmo il suo lavoro, ottiene risultati brillanti a scuola e il suo datore di lavoro è molto soddisfatto. «Abbiamo offerto un'opportunità a Beat Gerber, e ci abbiamo guadagnato tutti. Siamo convinti che Beat conseguirà il diploma professionale e che diventerà un bravo elettricista» afferma Heinz Müller, titolare della Elpex AG.