Ergonomia al videoterminale: home office

  • Un posto di lavoro male allestito a casa può provocare dolori alla nuca, alle spalle, ai polsi oppure mal di testa.
  • L'hardware giusto, condizioni di luce ottimali e un'organizzazione efficiente del lavoro aiutano a prevenire eventuali disturbi.
  • Il film «El portátil en casa» fornisce indicazioni utili per allestire il posto di lavoro a casa propria.

Lavoro da casa (home office)

Si raccomanda di organizzare il posto di lavoro a casa in modo da lavorare con la postura e le condizioni di luce ottimali. Per il posto di lavoro da casa valgono le stesse regole applicate in ufficio. Gli aspetti importanti di cui tenere conto sono riportati nel film «El portátil en casa» .

Si consiglia di osservare anche le seguenti raccomandazioni.
Ambiente
  • Fare in modo di poter lavorare con tranquillità e indisturbati

  • Posizionare lo schermo in modo tale che non vi siano abbagliamenti e rilessi sulla superficie. Lo schermo va posizionato parallelamente alla finestra.
Tavolo e sedia
  • Regolare l'altezza del tavolo in modo che corrisponda all'incirca all'altezza dei gomiti. Se non si possiede un tavolo regolabile in altezza, si raccomanda di usare almeno una sedia regolabile, affinché i gomiti siano situati all'altezza del tavolo.
  • Fare uso di un poggiapiedi, se necessario.
  • Al momento dell'acquisto, verificare che la sedia sia dotata delle caratteristiche di base necessarie.
  • Ulteriori consigli per l'acquisto di mobili sono disponibili nella lista di controllo «Acquisto di arredi e accessori per il lavoro al videoterminale» della Suva.
Accessori

Se si usa un portatile per lavorare da casa, è necessario dotarsi di opportuni accessori:

  • Mouse e tastiera esterni
  • Schermo esterno (se il portatile ha uno schermo piccolo)
  • Supporto per portatile (ad es. portadocumenti, classificatore) per sollevare di circa 5 cm il portatile sulla parte posteriore
  • Posizionare lo schermo, la tastiera e i documenti sul tavolo in modo da poter lavorare comodamente. La distanza schermo-occhi deve corrispondere all'incirca alla lunghezza di un braccio; per gli schermi a partire da 21 pollici occorre aumentare la distanza. Per maggiori informazioni si rimanda alla scheda tematica «Ergonomia al videoterminale ‒ Allestire il posto di lavoro».
Organizzazione del lavoro
  • Concordare per iscritto gli orari di lavoro e di reperibilità con il datore di lavoro.
  • Organizzare la giornata lavorativa in modo efficiente. Fissare e rispettare la pausa pranzo e le pause caffè. Approfittare degli intervalli per fare qualche passo e sgranchirsi le gambe.
Gli obblighi di legge per il datore di lavoro e il lavoratore

Gli obblighi di legge per il datore di lavoro e il lavoratore si applicano anche per il lavoro da casa. Questi obblighi sono fissati nelle Ordinanze 1 e 3 concernenti la Legge sul lavoro (ad es. orario di lavoro, informazioni ai dipendenti, ergonomia e igiene).
Questi aspetti sono di competenza degli ispettorati cantonali del lavoro e della SECO .

Maggiori informazioni

www.homeofficeday.ch