Assicurazione infortuni in caso di integrazione nel mercato del lavoro primario Informazioni per le imprese e le persone assicurate

L'essenziale in breve

  • Gli impieghi nel mercato del lavoro primario per l'integrazione professionale sono considerati come periodi di pratica.
  • Nella maggior parte dei casi sussiste una copertura contro gli infortuni.
  • In presenza di un'incapacità lavorativa completa, la Suva versa un'indennità giornaliera pari all'80 per cento del guadagno assicurato.
  • Per le persone che effettuano un periodo di pratica, il datore di lavoro notifica i relativi importi alla Suva come di consueto nell'ambito della dichiarazione annua dei salari.
  • I provvedimenti di integrazione dell'AI sottostanno a regole particolari.

Informazioni per le imprese

Quando sussiste la copertura assicurativa?

Le persone che sono impiegate nel mercato del lavoro primario a scopo di integrazione professionale o riorientamento sono assicurate contro gli infortuni se

  • viene perseguito un obiettivo di formazione professionale oppure
  • l'impresa trae un beneficio economico dall'impiego lavorativo.

Non importa se percepite o meno uno stipendio. Per la Suva questi impieghi lavorativi sono dei periodi di pratica.

Se una persona sta seguendo una formazione professionale pratica e in base al contratto di formazione è previsto un periodo di pratica temporaneo presso un'altra azienda, la copertura assicurativa è comunque garantita dall'azienda formatrice.

Eccezione

Se la persona senza contratto di lavoro, di tirocinio o di formazione (contratto individuale di lavoro) partecipa a un provvedimento dell'AI, ma nei confronti dell'impresa vige un rapporto analogo a quello risultante da un contratto di lavoro, è assicurata contro gli infortuni presso la Suva per il tramite dell'AI.

Vi invitiamo a leggere le relative informazioni sull'«assicurazione infortuni in caso di provvedimenti dell'AI».     

 

Dichiarazione dei salari e premi

Per le persone che seguono un periodo di pratica deve essere dichiarato un guadagno giornaliero soggetto a premi di almeno 81.20 franchi dal compimento del 20° anno di età e 40.60 franchi prima del compimento del 20° anno di età. I datore di lavoro indica il relativo importo sulla dichiarazione dei salari per l'intera durata dell'occupazione prevista (inclusi i fine settimana) o fino allo scioglimento anticipato del contratto di impiego. Gli impieghi di poche ore sono considerati giorni di impiego interi. Se conseguite un guadagno superiore agli importi menzionati viene dichiarato il guadagno effettivo.

Il datore di lavoro è debitore della totalità dei premi e può dedurre il premio INP dal salario della persona assicurata.

 

Inclusione nel sistema bonus-malus

Se una persona subisce un nuovo infortunio durante l'integrazione professionale in un'azienda del mercato del lavoro primario assoggettata alla Suva, l'azienda interessata può chiedere che gli oneri per le prestazioni assicurative non vengano presi in considerazione per la determinazione dei premi. Potete inoltrare questa richiesta all' agenzia competente.    La rinuncia al malus non si applica alle imprese il cui scopo o mandato pubblico è costituito dall'integrazione professionale. In questo novero rientrano ad esempio i laboratori per invalidi, i centri di integrazione, le comunità e i servizi sociali. Essi possono tuttavia costituire parti di impresa in modo che l'onere non si ripercuota su tutta l'impresa.

Se avete domande non esitate a contattare la vostra agenzia Suva competente o a chiamarci allo 0848 820 820 (im Inland max. CHF 0.08/Min)

Nota

In casi particolari la Suva può effettuare una valutazione diversa da quella appena descritta. Siamo a vostra disposizione per eventuali chiarimenti. Contattate i nostri specialisti al sito Agenzie e indirizzi  .

Informazioni per le persone assicurate

Importante

Siete inoltre assicurati d'obbligo contro gli infortuni non professionali (INP) se lavorate per almeno otto ore la settimana presso lo stesso datore di lavoro (organo di esecuzione) o se su un periodo prolungato prevalgono le settimane con almeno otto ore di lavoro.

Se siete impiegati per meno di otto ore la settimana o se non prevalgono le settimane con almeno otto ore di lavoro dovete rivolgervi, per la copertura contro gli infortuni non professionali, alla vostra cassa malati.

Importo dell'indennità giornaliera in caso di prestazione

Se un infortunio vi procura un'incapacità lavorativa completa, ricevete un'indennità giornaliera pari all'80 per cento del guadagno assicurato. Se non ricevete nessuno stipendio o uno stipendio esiguo, nel calcolo si tiene conto di un guadagno giornaliero di almeno 81.20 franchi a partire dal compimento del 20° anno di età e 40.60 franchi prima del compimento del 20° anno di età.

Se la persona assicurata percepisce una rendita di invalidità dell'AI, ma non ha diritto a uno stipendio, il diritto all'indennità giornaliera minima viene meno.

Informazioni di approfondimento

Per informazioni sull'assicurazione contro gli infortuni di persone che partecipano a provvedimenti dell'AI rimandiamo al sito suva.ch/ainfai .