Un'immagine che mostra il pavimento di un'impresa industriale. I posteggi per palette sono delimitati da apposite demarcazioni, che li separano dalla via di circolazione.

Illuminazione, demarcazioni e segnaletica nelle vie di circolazione interne aziendali

  • Le vie di circolazione aziendali devono essere sufficientemente illuminate.
  • Le vie di circolazione e le eventuali zone di pericolo vanno segnalate in modo chiaro e indelebile.
  • La segnalazione degli ostacoli presenti sulle vie di circolazione e l'applicazione di un rivestimento aiutano a prevenire infortuni e lesioni.
  • La segnaletica serve ad aumentare la sicurezza sulle vie di circolazione.

Illuminazione adeguata per circolare in sicurezza

Tutte le vie di circolazione interne aziendali devono essere provviste di un'illuminazione naturale o artificiale sufficiente, adeguata allo scopo.

I valori di illuminamento richiesti variano a seconda del luogo.

Via di circolazione Valori di illuminamento richiesti E [lx]
Posteggi, area aziendale ≥ 20
Depositi veicoli ≥ 50
Corridoi ≥ 100
Scale, ascensori ≥ 150
Rampe di carico ≥ 200
  • Gli interruttori della luce devono essere posti in corrispondenza degli accessi e delle porte.
  • Gli interruttori automatici per l’illuminazione devono essere regolati in modo che la durata di attivazione sia sufficiente.
  • Anche le vie di circolazione all’aperto devono essere illuminate.
  • Le vie di circolazione e le vie di fuga prive di un’adeguata illuminazione naturale, devono avere, oltre l’illuminazione artificiale, un’illuminazione di emergenza ad attivazione automatica.

Con apposite demarcazioni tutto è più chiaro

Le demarcazioni permettono di lavorare in un ambiente più razionale e organizzato, poiché separano le vie di circolazione da altre zone destinate a un uso diverso, aiutano a disciplinare il traffico dei veicoli e quello pedonale e segnalano le zone di pericolo. Tutto questo contribuisce a prevenire gli infortuni.
Una via di circolazione interna aziendale delimitata con strisce gialle applicate sul pavimento.

Le vie di circolazione vanno delimitate sul pavimento in modo chiaro e indelebile. Così facendo, ad esempio, si può separare efficacemente una via di circolazione dai vicini posteggi destinati alle merci oppure il traffico dei veicoli da quello pedonale.

Per le vie di fuga bisogna impiegare delle strisce luminescenti.

Una persona che applica del nastro adesivo su un pilastro per segnalare un pericolo.
Le zone di pericolo permanenti sulle vie di circolazione, come bordi di rampe, sporgenze o pilastri, devono essere contrassegnate ad esempio con del nastro adesivo.
Una persona che applica un rivestimento sul bordo di una rampa.
Laddove necessario, gli ostacoli e le zone di pericolo come i bordi delle rampe devono essere anche coperti con un apposito rivestimento per evitare che i collaboratori subiscano lesioni.
Un pozzo aperto nel suolo circondato da apposite barriere.
Le zone di pericolo provvisorie sulle vie di circolazione devono essere delimitate tempestivamente predisponendo barriere adeguate.

La segnaletica rimanda a regole e pericoli

Una segnaletica appropriata sulle vie di circolazione interne aziendali illustra con chiarezza le regole di circolazione vigenti e segnala i pericoli che si possono incontrare. Alcuni esempi:
Pittogramma che indica il divieto di accesso ai pedoni.
Segnale di divieto «Vietato ai pedoni» conforme alle norme ASR A1.3:2013 e EN ISO 7010
Segnale d'obbligo che impone di utilizzare il passaggio pedonale.
Segnale d'obbligo «Utilizzare il passaggio pedonale» conforme alle norme ASR A1.3:2013 e EN ISO 7010
Segnale di avvertimento che indica ostacoli a terra.
Segnale di avvertimento «Attenzione: ostacoli a terra» conforme alle norme ASR A1.3:2013 e EN ISO 7010
Pittogramma che indica il divieto di transitare con carrelli elevatori.
Segnale di divieto «Vietato il transito ai carrelli elevatori» conforme alle norme ASR A1.3:2013 e EN ISO 7010
Segnale d'obbligo che impone di utilizzare la passerella.
Segnale d'obbligo «Utilizzare la passerella» conforme alle norme ASR A1.3:2013 e EN ISO 7010
Segnale di avvertimento che indica la presenza di carrelli elevatori.
Segnale di avvertimento «Attenzione: carrelli elevatori» conforme alle norme ASR 1.3:2013 e EN ISO 7010
Su questa pagina, nella sezione dedicata agli altri materiali, è possibile ordinare direttamente molteplici segnali di divieto, d'obbligo e di avvertimento inerenti alle vie di circolazione interne aziendali.
Incrocio con segnaletica orizzontale STOP, strisce pedonali e segnale stradale

Per segnalare i punti pericolosi nella circolazione interna aziendale bisogna utilizzare i segnali in vigore sul suolo pubblico in base alle norme relative alla segnaletica stradale dell’Associazione svizzera dei professionisti della strada e dei trasporti (VSS).

Esempi:

  • passaggio stretto
  • pendenza pericolosa
  • altezza massima (nei passaggi)
  • peso massimo (portata massima consentita del terreno)

Per maggiori informazioni sull'argomento: