Parapetti lungo una serie di scale

Parapetti: una questione di altezza

  • I parapetti sono un'efficace protezione contro le cadute dall'alto.
  • Le prescrizioni relative all'altezza possono variare a seconda del fatto che i parapetti siano installati su un cantiere, in un edificio, in vie di circolazione interne aziendali, su impianti e macchinari, in vie pubbliche, piazze, strade e ponti stradali.
  • Ci sono varie disposizioni da rispettare.

I parapetti e le ringhiere impediscono la caduta dall’alto di persone, veicoli oppure oggetti. Devono pertanto essere dimensionati in modo da sopportare diversi tipi di sollecitazioni e carichi.

Disegno che mostra una rampa di carico dotata di parapetto e le indicazioni dell'altezza minima.

Negli edifici industriali e commerciali e negli stabilimenti non aperti al pubblico si applica la seguente regola: a partire da un'altezza di caduta di 1 m o sulle scale con più di quattro gradini è necessario montare un parapetto.

I parapetti devono avere un'altezza minima di 1 m; se richiesto per motivi di sicurezza, devono essere provvisti di correnti intermedi (orizzontali o verticali).

Inoltre, i parapetti devono essere completati da una tavola fermapiede se ci sono oggetti che rischiano di rotolare sul pavimento o persone che possono scivolare (ad es. nei parapetti all’aperto) (Ordinanza 4 concernente la legge sul lavoro, art.12  ).

Dato che per i gli impianti e i macchinari (vedi paragrafo successivo) è prescritta un'altezza di 110 cm per il parapetto, la Suva raccomanda di realizzare tutti i nuovi parapetti nell'industria e nel commercio con un'altezza di 110 cm.

Per maggiori informazioni:
Eccezioni per le rampe di carico e le vie di circolazione su tetti
Disegno che mostra una rampa di carico dotata di parapetto e le indicazioni dell'altezza minima.
Il bordo sulle rampe di carico non richiede particolari dispositivi di sicurezza, anche se l'altezza di caduta è superiore a 1 m.

Sui tetti si può anche non installare un parapetto, a patto che la via di circolazione sia segnalata in modo chiaro e che sia distante come minimo 2 m dal bordo tetto.

I contenuti di questa pagina sostituiscono l’ex pubblicazione «Vie di circolazione interne aziendali» (codice 44036.i).

Secondo la norma SN EN ISO 14122-3, se l'altezza di caduta supera i 50 cm le piattaforme di lavoro e gli accessi a macchinari e impianti devono essere protetti con un parapetto fisso. Il parapetto deve avere un'altezza minima di 110 cm e deve essere munito come minimo di un corrente intermedio o di una protezione similare. Inoltre, è obbligatorio montare una tavola fermapiede (o barra con altezza minima di 10 cm) se la distanza tra la piattaforma e la parete della struttura adiacente supera i 20 mm.

Per gli impianti più vecchi, ossia fabbricati prima del 2002, è possibile installare anche i parapetti con un'altezza minima di 100 cm.

Per informazioni
  • Parapetti come protezione di accessi fissi a impianti e macchinari
  • Impianti di depurazione sicuri
I contenuti di questa pagina sostituiscono l’ex pubblicazione «Vie di circolazione interne aziendali» (codice 44036.i).
Cantiere con parapetti.

Per la costruzione e la manutenzione di edifici, a partire da un'altezza di caduta di 2 m, bisogna installare una protezione laterale composta da tre elementi: parapetto, corrente intermedio e tavola fermapiede. Secondo l'Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr) l'altezza del parapetto deve essere compresa tra 95 e 105 cm. Ulteriori misure e requisiti sulla protezione laterale sono specificati nell'art. 16  dell'Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr) e nella norma SN EN 13374.

Per maggiori informazioni
  • Protezione laterale
Edificio

Negli edifici come condomini, scuole, stabili amministrativi, impianti sportivi e per il tempo libero, a partire da un'altezza di caduta di 1 m bisogna installare un parapetto alto come minimo 100 cm (in determinati casi 110 cm). La configurazione dei parapetti è disciplinata dalla norma

SIA 358 

.

Per approfondire l'argomento
Ponte munito di parapetto sovrastante un corso d'acqua.
La norma VSS SN 640 568    (non disponibile in italiano) si applica ai parapetti installati su vie, piazze, strade e ponti stradali.

I parapetti descritti in questa norma proteggono dalle cadute nel vuoto i pedoni e il traffico leggero a due ruote. L'altezza dei parapetti varia a seconda del campo di impiego.