Protezione per la nuca con visiera

Protezione per la nuca con visiera: indispensabile per chi lavora all'aperto

  • L'epitelioma si localizza soprattutto sulla testa (naso, orecchie e nuca).
  • Ogni anno circa 1000 persone che lavorano all'aperto sviluppano un tumore della pelle.
  • I copricapi usati finora impedivano la vista nella parte superiore e lateralmente.
  • La Suva ha trovato una soluzione ottimale: il nuovo copricapo, dotato di visiera trasparente, presenta una protezione in stoffa per la nuca.
  • Le prime reazioni sui cantieri sono state molto positive.

Ormai è risaputo che i raggi UV sono nocivi per la pelle e che questo non riguarda esclusivamente chi si dedica a un'attività nel tempo libero. Le categorie professionali maggiormente esposte a questo rischio sono i giardinieri paesaggisti e gli operai edili, ossia coloro che trascorrono gran parte della giornata all'aperto. Ogni anno 1000 di questi lavoratori si ammalano di tumori della pelle. Una delle parti del corpo maggiormente colpite è la testa, in particolar modo il naso, le orecchie e la nuca. Se non ci si protegge in modo adeguato dai raggi UV, il rischio di patologia tumorale è elevato. Il nostro obiettivo è ridurre in modo significativo i casi di patologia tumorale.

Modelli testati da associazioni e aziende

Per questo motivo la Suva si è messa alla ricerca di una protezione per la testa per chi lavora all'aperto e ha scovato dei prodotti utilizzati da anni con successo in Australia. La Suva ha esaminato i primi modelli di copricapo con protezione per la nuca e li ha testati in collaborazione con diverse associazioni e aziende di giardinaggio e del settore edile che svolgono molti lavori all'aperto anche per periodi prolungati.

Una collaborazione con un’aspirante stilista

I primi test sul campo hanno rivelato che i lavoratori non trovavano pratici i copricapi con la protezione per la nuca e la visiera. La critica più frequente riguardava la poca visibilità e la scarsa libertà di movimento con i modelli abbinati a un casco di protezione industriale (casco da cantiere). Per questo motivo la Suva si è rivolta a un'aspirante stilista chiedendole di apportare alcune modifiche. Questa ha accettato di buon grado la sfida e per la tesi di laurea ha disegnato alcuni modelli con protezione per la nuca e visiera in linea con le esigenze professionali. In concreto, ha ideato una visiera trasparente che non ostacola la vista ma la protegge e una protezione per la nuca con un tessuto robusto ma piacevole che non impedisce la vista lateralmente. Grazie a questa collaborazione sono nati dei modelli di copricapo che rispondono a ben tre criteri, ossia protezione, praticità e modernità. Un fornitore li ha messi in commercio e le prime reazioni tra gli addetti ai lavori sono state molto positive.

Protezione per la nuca con visiera

Meno malattie cutanee grazie ai dispositivi di protezione individuale

Coloro che lavorano all'aperto e sono esposti ai raggi UV hanno bisogno di dispositivi di protezione individuale e per proteggersi al meglio devono indossare indumenti adeguati, tra cui un copricapo dotato di visiera e di protezione per la nuca, e applicare una crema con filtro solare. Tutti questi accorgimenti servono a ridurre l'insorgenza di eventuali malattie cutanee, a vantaggio di tutti, non solo dei lavoratori esposti, ma anche delle imprese che possono registrare meno assenze dal lavoro per malattia e quindi pagare un premio più basso.

Tutto quello che occorre sapere sui DPI:

Dispositivi di protezione individuale