Procedura di riconoscimento e ritiro del riconoscimento

Ditte specializzate in bonifiche da amianto: procedura di riconoscimento e di revoca del riconoscimento

  • Solo le ditte riconosciute dalla Suva sono autorizzate a svolgere lavori di bonifica da amianto che comportano il rilascio di notevoli quantità di fibre di amianto.
  • La Suva può revocare il riconoscimento alle ditte specializzate in bonifiche da amianto qualora queste non soddisfino più i requisiti richiesti.
  • Di seguito sono riportate tutte le informazioni più importanti sulla procedura di riconoscimento e sulla relativa revoca.

Le ditte che desiderano essere riconosciute come ditte specializzate in bonifiche da amianto devono inoltrare una richiesta alla Suva.

È sufficiente inviare un’e-mail all’indirizzo:

doivent le demander par e-mail à la Suva:   asbest@suva.ch 

La base legale per il riconoscimento di queste ditte è costituita dagli articoli 82 e 83  dell’Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr). Il riconoscimento e la relativa revoca sono regolati da due procedure distinte.

Procedura di riconoscimento

Le ditte specializzate in bonifiche da amianto devono disporre autonomamente del personale necessario per eseguire i lavori di bonifica. Pertanto, una ditta riconosciuta deve poter dimostrare in qualsiasi momento che:

  • La sua massa salariale annuale ammonta a più di 150 000 franchi.
  • Impiega almeno tre dipendenti a tempo pieno istruiti per svolgere questo tipo di lavoro (art. 6  dell’Ordinanza sulla prevenzione degli infortuni (OPI)) e annunciati alla Suva (artt. 70–89 dell’OPI) 
  • Impiega almeno uno specialista in bonifiche da amianto in possesso dei requisiti indicati all’art. 84  dell’Ordinanza sui lavori di costruzione.
  • La Suva sottopone la ditta a un audit riguardante il piano di sicurezza aziendale.
  • Una volta superato l’audit, la ditta ottiene un riconoscimento provvisorio che la autorizza a effettuare tre interventi di bonifica soggetti ad obbligo di notifica. Il riconoscimento provvisorio ha una validità di 18 mesi. Durante questo periodo la Suva segue lo svolgimento degli interventi di bonifica.
  • Se gli interventi vengono eseguiti a regola d’arte, conformemente alla direttiva CFSL 6503, e non danno luogo a contestazioni rilevanti, la ditta riceve il riconoscimento definitivo.
  • Il riconoscimento provvisorio decade nel caso in cui la Suva riscontri gravi violazioni delle disposizioni applicabili o la ditta abbia portato a termine con successo meno di tre interventi nell’arco di 18 mesi. La ditta può richiedere una nuova valutazione solo dopo un anno.
  • Al paragrafo «Procedura di revoca del riconoscimento» della lista di controllo «Controllo cantiere di bonifica» in fondo a questa pagina è riportato un elenco delle carenze ritenute gravi. Al suo interno vengono evidenziati nello specifico tutti questi punti.

Questa lista di controllo mostra tutti i punti che vengono verificati durante l’audit per il riconoscimento come ditta specializzata in bonifiche da amianto.

Alla lista di controllo  

Procedura per il ritiro del riconoscimento

La Suva può ritirare il riconoscimento alle aziende riconosciute per la rimozione dell'amianto con un'ordinanza se i requisiti non sono più soddisfatti.

La procedura prevede diversi stadi, come mostrato nella tabella sottostante.

Stato attuale del procedimento

Efficacia delle fasi di riconoscimento

Stato procedurale a seguito di carenze identificate con grave violazione delle condizioni di riconoscimento

Nessuna procedura di revoca in corso

Nessuna procedura di revoca in corso

Stadio 1

Stadio 1

> 3 anni

< 3 anni

Stadio 1

Stadio 2

Stadio 2

> 6 anni

3 - 6 anni

< 3 anni

Stadio 1

Stadio 2

Stadio 3

Stadio 3

> 7 anni

4 - 7 anni

1 - 4 anni

< 1 anno

Stadio 1

Stadio 2

Stadio 3

Revoca del riconoscimento

  • Se durante i controlli in cantiere la Suva riscontrasse gravi carenze delle condizioni di riconoscimento, si avvierebbe la procedura di revoca del riconoscimento e la ditta passerebbe allo stadio 1.
  • La scoperta di ulteriori carenze gravi, come indicato nella tabella precedente in funzione al tempo trascorso dagli accertamenti precedenti, potrebbe portare a due stadi successivi, fino alla revoca del riconoscimento.
  • Un elenco delle carenze ritenute gravi è riportato nella lista di controllo «Controllo cantiere di bonifica» in fondo a questa pagina. Al suo interno vengono evidenziati nello specifico tutti questi punti e sono presi in considerazione solo i pericoli legati all’amianto.
  • Dal momento in cui viene emessa la decisione, il riconoscimento viene revocato almeno per un anno.
  • Tre mesi prima dello scadere di questo termine, la ditta potrà fare nuovamente domanda di riconoscimento quale ditta specializzata in bonifiche da amianto.
  • Per prima cosa la Suva effettuerà un nuovo audit. Se si svolgerà in maniera soddisfacente o comunque le carenze non gravi riscontrate saranno eliminate entro i tre mesi restanti, la ditta verrà di nuovo riconosciuta provvisoriamente per sei mesi come ditta specializzata in bonifiche da amianto.
  • La Suva seguirà i successivi tre interventi di bonifica da effettuare conformemente al capitolo 7 della direttiva CFSL 6503 («Misure speciali per la rimozione di amianto debolmente agglomerato»). Se le bonifiche verranno eseguite a regola d’arte, senza dare luogo a contestazioni rilevanti, la ditta verrà di nuovo ufficialmente riconosciuta come specializzata in bonifiche da amianto. Il rinnovo del riconoscimento comporta l’annullamento della procedura.

Le ditte specializzate in bonifiche da amianto riconosciute devono essere in grado di dimostrare in qualsiasi momento di soddisfare i requisiti fondamentali elencati in precedenza su questa pagina. In caso di mancato soddisfacimento dei requisiti, la Suva concede alla ditta sei mesi di tempo per rimediare alle anomalie riscontrare. Se trascorso il termine prescritto la ditta non è ancora in grado di soddisfare i requisiti imposti, la Suva procede con la revoca del riconoscimento.

Parallelamente alla procedura di revoca del riconoscimento, come su tutti gli altri cantieri, si applica sempre anche la procedura di esecuzione per la sicurezza sul lavoro in base alla Legge federale sull’assicurazione contro gli infortuni.

Questa lista di controllo mostra i punti verificati dalla Suva durante le ispezioni sui cantieri dove si svolge una bonifica da amianto. Vengono evidenziati nello specifico quei punti considerati carenze gravi che possono portate alla conseguente revoca del riconoscimento.

Alla lista di controllo