Il corrimano deve poter essere afferrato (diametro 40-50 mm). La distanza tra il corrimano e la parete o altri ostacoli deve essere pari ad almeno 40 mm.

Scale sicure per aziende sicure

  • Le scale di accesso a edifici, impianti e macchinari devono avere la giusta pendenza (alzata : pedata).
  • Le scale dovrebbero sempre avere uno sviluppo rettilineo. Se ciò non fosse possibile, occorre predisporre un pianerottolo intermedio per ogni cambiamento di direzione.
  • Nei limiti del possibile è bene evitare l'uso di scale a libretto e scale alla marinara, poiché comportano un rischio maggiore.

Scale di accesso a edifici

Negli edifici è indispensabile avere scale sicure. Se le scale sono costruite in modo corretto, la probabilità di infortunio si riduce per tutti gli utilizzatori.

Mai senza corrimano!
Le scale devono sempre essere munite di un corrimano; se la larghezza della scala è pari o superiore a 1,5 metri ne occorrono due. Le scale ripide o molto ripide devono avere un corrimano su ambo i lati. Il corrimano deve poter essere afferrato (diametro 40-50 mm). La distanza tra il corrimano e la parete o altri ostacoli deve essere pari ad almeno 40 mm.
Dimensioni ideali per scale sicure
Grafico che mostra il rapporto ideale tra alzata (17 cm) e pedata (29 cm).
I seguenti valori empirici indicano le dimensioni ottimali dei gradini, affinché la scala risulti comoda e sicura.
Alzata Pedata
15 cm 33 cm
16 cm 31 cm
17 cm 29 cm
Il rapporto ideale tra alzata e pedata (pendenza) dei gradini è 17 : 29.
Grafico che mostra l'area in cui si colloca la pendenza delle scale a gradini rispetto all'inclinazione delle rampe di accesso, delle scale ripide e delle scale a pioli.
Tutte le scale di un edificio dovrebbero avere la stessa pendenza.

Il grafico indica l'area in cui si collocano i valori di pendenza ideali per utilizzare le scale in modo comodo e sicuro.
Grafico che mostra le misure importanti per il dimensionamento delle scale.
A scopo di sicurezza, al di sopra delle scale occorre prevedere uno spazio libero sufficiente.

Per stabilire le dimensioni delle scale è possibile fare riferimento ai valori indicativi e alle formule di calcolo riportati di seguito.
Scala normale Scala ripida
Angolo di inclinazione α [°]* 20–40 40–50
Altezza corrimano x [cm] 90 90–85
Spazio libero y [cm] 215–230 –240
Spazio libero z [cm] 200–180 180–155
Alzata h [cm] hmin = 15 hmax = 20 hmin = 20 hmax = 24
Pedata t [cm] tmax = 32 tmin = 26 tmin = 20
Formula di comodità: t – h = 12
Formula di misura del passo: t + 2 x h = 63
Formula di sicurezza: t + h = 46
Maggiore sicurezza con uno sviluppo rettilineo delle scale e pianerottoli intermedi
Le scale a gradini, di regola, dovrebbero avere uno sviluppo rettilineo. In caso di cambiamenti di direzione occorre prevedere pianerottoli intermedi.

Questi ultimi vanno predisposti dopo ogni 15 o al massimo 18 gradini.
Dimensioni per scale ripide e molto ripide
Grafico che mostra le dimensioni delle scale ripide.
Le scale ripide e molto ripide sono consentite solo per accessi poco utilizzati.

Per calcolare le dimensioni di questi tipi di scale è possibile fare riferimento ai valori indicativi e alle formule di calcolo riportati di seguito.
Angolo di inclinazione α [°] 50–75
Spazio libero z [cm] 165–105
Larghezza fra i corrimano [cm] 50–60
Alzata h [cm] 22,5–31,5
Pedata t [cm] 20–8
Alzata h = 37,5 – 0,75 x t
Superficie di calpestio

La superficie di calpestio della scala deve essere antiscivolo. Se l’intera superficie è realizzata con materiale liscio, i gradini devono essere dotati di bordo antiscivolo.

Per maggiori informazioni:
  • Opuscolo tecnico Scale, upi, 2.007.01
  • Indicazioni relative alle ordinanze 3 e 4 concernenti la legge sul lavoro

Scale di accesso a impianti e macchinari

Anche le scale di accesso a impianti e macchinari devono risultare sicure; ciò è indispensabile per ridurre la frequenza degli infortuni durante le fasi di utilizzo e manutenzione.
Grafico che mostra gli angoli di inclinazione consigliati per diversi tipi di rampe, scale a gradini e scale a pioli.

Il seguente grafico mostra gli angoli di inclinazione consigliati per rampe e scale.

A1: Rampe: da 0 a 10°
B2: Scale a gradini: da 30 a 38°
D: Scale alla marinara fisse: da 75 a 90°


Grafico che mostra le dimensioni di una scala.

Requisiti tecnici di sicurezza per le scale a gradini (estratto dalla norma SN EN ISO 14122-3):

  • L'angolo di inclinazione α varia da 30 a 38°.
  • Equazione per pedata g e alzata del gradino h:
    600 mm ≤ g + 2 h ≤ 660 mm
  • Sormonto per gradini, pianerottoli e pedane:
    r ≥ 10 mm
  • Il gradino più alto deve essere alla stessa altezza del pianerottolo.
  • Altezza libera di passaggio: e ≥ 2300 mm
  • Sagoma libera: c ≥ 1900 mm
  • La larghezza libera w della scala deve essere di almeno 800 mm. Le eccezioni sono disciplinate nella norma citata.
  • L'altezza H di singole rampe non deve essere superiore a 3000 mm. In caso contrario è necessario un pianerottolo prima della rampa successiva. La lunghezza dei pianerottoli deve essere di almeno 800 mm e in ogni caso uguale o maggiore alla larghezza libera w della scala. Solo nel caso di una singola rampa l'altezza totale H della scala può arrivare anche a 4000 mm.
  • Una scala deve disporre di due corrimano. Le eccezioni sono disciplinate nella norma citata.
Evitare il più possibile le scale a libretto e alla marinara

Dato il rischio superiore di caduta e il maggiore sforzo fisico richiesto dall'utilizzo di scale a libretto e alla marinara, si dovrebbe evitare il più possibile questo tipo di accessi.

Per scegliere la scala più adatta è utile effettuare una valutazione del rischio tenendo conto degli aspetti ergonomici.

Esempi per la scelta di una scala a libretto o alla marinara:

  • Gli accessi sono utilizzati raramente.
  • Le persone che utilizzano l'accesso non devono trasportare utensili di grandi dimensioni o altri equipaggiamenti.
  • È prevedibile che l'accesso venga utilizzato da una sola persona per volta.
  • L'accesso non viene utilizzato per l'evacuazione di eventuali feriti.

Grafico che mostra i requisiti previsti per le scale a libretto e alla marinara.

Requisiti tecnici di sicurezza per le scale a libretto e alla marinara (estratto dalla norma SN EN ISO 14122-3):

  • Profondità del gradino: t≥ 80 mm
  • Alzata del gradino: h ≤ 250 mm
  • Sormonto del gradino o del pianerottolo: r ≥ 10 mm.
  • La larghezza utile della scala deve essere preferibilmente di 600 mm.
  • Altezza libera di passaggio: e ≥ 2300 mm
  • Sagoma libera: c ≥850 mm
  • Altezza di un singolo segmento: H può essere ≤ 3000 mm.
  • Le scale a libretto devono sempre disporre di due corrimano.

I requisiti previsti per la distanza del corrimano (x) dalla scala a libretto dipendono dall'angolo di inclinazione α.


α [°] x [mm]
60 250
70 150
75 100
I contenuti di questa pagina sostituiscono l’ex pubblicazione «Vie di circolazione interne aziendali» (codice 44036.i).