Sport sulla neve: Rilevamento della velocità Modulo di prevenzione

Ordinate il modulo «Rilevamento della velocità» per misurare in tempo reale a quale velocità sfrecciano i vostri dipendenti sulle piste da sci. Chi scende tenendo conto delle condizioni meteo, del posto e del terreno? Chi invece sopravvaluta le proprie capacità? Chi sottovaluta la propria velocità?

Con questo modulo è possibile sensibilizzare il team in modo chiaro, direttamente sulle piste, facendo capire quali sono i rischi di un’eccessiva velocità.

Video che presenta il modulo di prevenzione «Sport sulla neve: Rilevamento della velocità».

Condizioni generali
  • Si prega di informare i dipendenti alcune settimane prima dell'evento sugli sci; in questo modo avranno tutto il tempo per misurare la propria velocità su una pista di prova. Il modulo non può essere svolto da principianti ma da persone che sanno già sciare o fare snowboard (livello medio-avanzato).
  • Dopo il termine di iscrizione inviate ai partecipanti il link al check per gli sport sulla neve della Suva www.suva.ch/check-sport-neve  e invitateli a un successivo incontro, nel corso del quale i partecipanti saranno incoraggiati a dare una loro valutazione e un consiglio personale sulla base dei risultati del check appena svolto. In questo modo il giorno dell'evento potrete affrontare eventuali punti deboli e punti di forza di ogni partecipante.
  • Obbligo di indossare il casco per tutti i partecipanti. La Suva non risponde di eventuali danni.
  • La durata massima del noleggio è di tre settimane.
  • Il radar di rilevamento della velocità deve essere restituito prima dello scadere del noleggio.
Durata e numero di partecipanti

Workshop sulla pista: circa 60 minuti (dipende della dimensione del gruppo e del numero di misurazioni.

Obiettivi

Questo modulo è indicato per promuovere la consapevolezza dei rischi legati agli sport sulla neve durante una giornata sugli sci con i colleghi di lavoro. Grazie al rilevamento della velocità, gli appassionati di sci e snowboard si rendono conto della velocità effettiva con cui affrontano le piste e di come la velocità incida sullo spazio di frenata e sul rischio di caduta.

Contenuto

Il modulo di prevenzione viene spedito per posta (il numero dei moduli è limitato) ed è composto da un radar per il rilevamento della velocità, una guida per i partecipanti e alcuni omaggi con messaggi di prevenzione targati Suva. Tutto il kit va a supporto dell'attività di prevenzione e, nel caso specifico, al rilevamento della velocità sulle piste. La restituzione del radar è gratuita.

Alcuni omaggi con messaggi di prevenzione

Il giorno dell'evento il gruppo fa una sessione di riscaldamento (video: Il riscaldamento può prevenire le lesioni  ) e poi scende in pista. Il gruppo sceglie un pendio con una buona visibilità, poco frequentato dagli altri e con un grado basso di difficoltà. Consiglio: informatevi presso il responsabile della pista del comprensorio sciistico.

Svolgimento del training:

  1. Il gruppo si posiziona in un punto ben visibile a bordo pista. Il capogruppo comincia a scendere con il radar per 200 m circa e si ferma a bordo pista. A un cenno della mano il primo del gruppo comincia a scendere e la sua velocità viene misurata, poi a ruota scendono gli altri. I partecipanti non devono spingersi oltre il limite, ma rendersi conto della loro velocità di discesa in modalità rilassata.
  2. Ogni partecipante comunica la velocità a cui pensava di andare.
  3. Il capogruppo comunica l'effettiva velocità misurata.
  4. Il capogruppo mostra anche la lunghezza dello spazio di reazione, segnandola a terra con i propri bastoncini da sci. Maggiori informazioni sullo spazio di reazione sono riportate nell'omaggio. 
  5. Variante: allo start ogni partecipante dice a quale velocità supererà il punto di rilevamento della velocità, cercando di mantenerla in base alla propria percezione. Poi confronta la velocità supposta con la velocità effettiva rilevata. Chi si avvicina di più?
  6. Durante una pausa pranzo si può discutere della propria esperienza e dei risultati. L'omaggio serve a motivare i partecipanti ad adottare una condotta più responsabile e previdente, allo scopo di non mettere in pericolo se stessi e gli altri utenti delle piste.

 

Molti infortuni accadono perché si tende sottovalutare la propria velocità e a sopravvalutare le proprie capacità. Calcolando un tempo di reazione di circa un secondo per inclinare gli sci allo scopo di sterzare o frenare, uno sciatore o snowboarder che procede a una velocità di 50 km/h rischia di trovarsi 12 m più avanti nell'arco di quel secondo. Se a questa velocità va a sbattere contro qualcosa o qualcuno senza frenare, le lesioni sarebbero pari a quelle di una caduta da un'altezza di 10 m.

Effets de la vitesse > Effetti della velocità
Distance de réaction > Spazio di reazione
Hauteur de chute > Altezza di caduta
Vitesse > Velocità
Manoeuvre de freinage ou d’évitement > Frenata o evitamento
Distance de freinage ou d’évitement > Spazio di frenata o evitamento

Spazio e attrezzature

Per il rilevamento della velocità, il capogruppo sceglie un pendio con una buona visibilità, poco frequentato dagli altri e con un grado basso di difficoltà. Consiglio: informatevi presso il responsabile della pista del comprensorio sciistico. L'area di partenza e di arrivo può essere contrassegnata con bastoni, pali o bandiere.

Modulo fai da te

Per le aziende assicurate alla Suva il noleggio è gratuito. È possibile ordinare o scaricare il materiale qui.


Periodo desiderato: