Il bilancio ambientale della Suva

Sostenibilità

  • Siamo impegnati sul piano ecologico, sociale ed economico.
  • Una matrice della materialità evidenzia i settori di intervento importanti per la Suva e i suoi gruppi di interesse.
  • In qualità di datore di lavoro leale e attrattivo, ci impegniamo a favore della piazza economica svizzera e ci assumiamo la nostra responsabilità sociale.
  • La Suva ha definito i propri obiettivi climatici e investe in progetti che esercitano un effetto di richiamo.
  • La Suva persegue una strategia di investimento sostenibile.

La strategia di sostenibilità della Suva

Per noi la sostenibilità riveste un ruolo fondamentale: i prodotti e i servizi che offriamo, così come la nostra attività operativa, tengono conto di fattori ecologici, economici e sociali. Le leggi e le ordinanze nazionali nonché gli accordi internazionali ratificati dalla Svizzera guidano il nostro operato.

Da giugno 2021 abbiamo integrato stabilmente nei nostri obiettivi strategici, a livello aziendale, il concetto di sostenibilità declinato nelle tre dimensioni sopraccitate, inclusa quindi la riduzione delle emissioni di gas serra.

La matrice della materialità

La Suva aggiorna la sua strategia di sostenibilità regolarmente, ogni cinque anni, e nell'estate del 2021 ha riesaminato i suoi settori di intervento rilevanti a livello ecologico, sociale ed economico, orientandosi sul piano metodologico a standard internazionali come la Global Reporting Initiative (GRI). A tal fine vengono analizzati i bisogni dei gruppi di interesse e coinvolti i processi aziendali più importanti.

Ne risulta una matrice della materialità ampiamente condivisa, che evidenzia i settori di intervento più importanti per la Suva in termini di sostenibilità. Tale matrice riflette, da un lato, la nostra attività primaria che, coniugando prevenzione, assicurazione infortuni e reinserimento professionale, ci consente di dare un contributo importante a livello sociale. Dall'altro affronta temi particolarmente rilevanti sul piano della responsabilità ecologica e sociale, come ad esempio la protezione del clima, le pari opportunità o gli acquisti sostenibili. Questi settori di intervento sono al centro dell'attuale strategia di sostenibilità della Suva.

Il nostro impegno

La Suva è certa di poter ottenere il massimo impatto sul piano ecologico, sociale ed economico adeguando il proprio comportamento. Con una domanda sistematica di beni e servizi prodotti in modo sostenibile, la Suva dà un contributo diretto, in quanto azienda, alla sostenibilità. Di seguito proponiamo una panoramica dei nostri impegni con impatto immediato.

Il modello Suva: all'insegna della sostenibilità per l'economia svizzera

Il modello di business Suva è unico nel suo genere: oltre a una copertura assicurativa completa, offriamo anche servizi di prevenzione e riabilitazione, proponendoci così come interlocutore unico. La sostenibilità sociale ha il proprio fulcro in questo impegno, che copre in tal modo i settori di intervento rilevanti della matrice della materialità. Inoltre la Suva si autofinanzia e non gode di sussidi pubblici. Gli utili ritornano agli assicurati sotto forma di riduzioni di premio. Così facendo rafforziamo le imprese e aiutiamo in modo sostenibile l'economia svizzera.

Tutela ambientale e climatica

La Suva attribuisce grande importanza a un utilizzo delle risorse attento e rispettoso dell'ambiente. Per questo motivo contribuiamo attivamente alla riduzione delle emissioni di gas serra in linea con gli obiettivi climatici della Svizzera.

Responsabilità sociale

In qualità di maggiore assicuratore contro gli infortuni in Svizzera, aiutiamo le persone in difficoltà anche se non sono assicurate presso di noi. Pertanto non ci impegniamo soltanto a livello di prevenzione globale, ma offriamo anche decine di stage di reinserimento ogni anno. Questo consente ad esempio ai beneficiari di rendite AI di riprendere a maturare esperienze sul mercato del lavoro primario.

In ambito immobiliare, la Suva si impegna inoltre per la realizzazione di case per anziani. Nella costruzione di nuovi edifici tiene conto dei mutamenti a livello di abitudini di vita e dimensione delle famiglie. È inoltre consapevole della necessità di garantire alloggi a prezzi accessibili. In questo modo forniamo un importante contributo allo sviluppo demografico della Svizzera.

Datore di lavoro leale e attrattivo

Quale principale assicurazione sociale svizzera diamo il nostro contributo nella società e fungiamo da esempio: questa è la base della nostra cultura aziendale.

La Suva è un datore di lavoro attrattivo e leale e attribuisce grande importanza alle pari opportunità. Le nostre collaboratrici e i nostri collaboratori sono apprezzati nelle loro diversità e in tal modo riescono a esprimere tutto il loro potenziale. Consideriamo la varietà del nostro personale un vantaggio prezioso per il successo della nostra azienda.

La Suva si impegna per la parità salariale. I nostri salari rispondono al principio sancito nella Costituzione federale «Salario uguale per un lavoro di uguale valore». La differenza salariale non spiegata tra i sessi si situa entro la soglia di tolleranza del 5 per cento definita dalla Confederazione, come dimostra uno studio condotto dalla Suva nel 2020 con il Competence Centre for Diversity & Inclusion (CCDI) della Scuola Universitaria di San Gallo.

Informatevi sulla varietà delle figure professionali e sui posti vacanti.

Lavorare alla Suva

La sostenibilità presso le sedi aziendali I nostri obiettivi di riduzione 2020-2030

L'obiettivo climatico della Suva prevede un «contributo pro rata» per aiutare a limitare l'innalzamento globale della temperatura a un massimo di 1,5 gradi Celsius entro il 2050. In quest'ottica è stata definita la traiettoria indicativa da qui al 2030. Di recente la Suva ha fissato i seguenti valori obiettivo per le sue 21 sedi aziendali:

Ridurre del 60 per cento le emissioni di gas serra generate dalla Suva entro il 2030, portandole a 3600 tonnellate di CO2 (base 2014) .

Gli obiettivi perseguiti dalla Suva si basano sull'obiettivo approvato alla Conferenza sul clima di Parigi – vincolante anche per la Svizzera – che prevede di limitare entro il 2050 l'innalzamento globale della temperatura media a 1,5 gradi Celsius oltre i livelli preindustriali, nonché sulla Strategia per uno sviluppo sostenibile 2030 (SSS 2030) .

Altri impegniEnergia e clima esemplari. Un'iniziativa della Confederazione

Dal 2018 la Suva aderisce al programma « Energia e clima esemplari. Un'iniziativa della Confederazione  » documentando ogni anno i progressi compiuti ( vai al rapporto annuale  ).

L'iniziativa prevede misure concrete volte ad aumentare l'efficienza, che la Confederazione promuove dal 2013 insieme ad aziende parastatali come la Posta, le FFS, Skyguide e Swisscom. Per il periodo dal 2020 al 2030 la Suva ha definito obiettivi che costituiscono al tempo stesso i suoi nuovi obiettivi climatici. Oltre alla Suva sono attualmente 14 le imprese parastatali impegnate nel quadro dell'iniziativa per una maggiore sostenibilità ed efficienza energetica.

Bilancio ambientale 2020 per le nostre sedi aziendali

Il bilancio ambientale 2020 rivela una netta flessione delle emissioni di gas a effetto serra rispetto al 2019: il valore è infatti passato da 6326 a 5430 tonnellate di CO2, con un calo complessivo che sfiora il 14 per cento. In totale, la Suva ha ridotto i volumi di emissioni di gas serra del 39 per cento.

Di seguito i dati in dettaglio:

  • Spostamenti per lavoro
    presso la sede principale e le 21 agenzie le emissioni di gas serra si sono ridotte del 24 per cento, il che significa che sono stati percorsi 2 799 000 chilometri in meno.
  • Consumo di carta
    riduzione del 27 per cento in termini di tonnellate di CO2 equivalenti, pari a 85 tonnellate di carta in meno.
  • Consumo di elettricità (assoluto)
    su questo fronte abbiamo ottenuto una riduzione del 67 per cento in termini di CO2 equivalenti, grazie alla diversa provenienza dell'energia consumata. Il valore calcolato in megawattora, però, risulta più contenuto e si aggira intorno al –6 per cento (–883 MWh).
  • Consumo di energia termica (assoluto)
    rispetto all'anno precedente abbiamo ottenuto una riduzione dell'1 per cento a livello di tonnellate di CO2 equivalenti, che in megawattora si traduce in un calo del consumo di energia termica assoluto pari al 10 per cento (–1432 MWh).

I notevoli risparmi nell'ambito degli spostamenti per lavoro e del consumo di carta sono ascrivibili, fra l'altro, all'obbligo di telelavoro imposto dalla pandemia di coronavirus: il lavoro in regime di home office e le riunioni virtuali hanno infatti ridotto la necessità di spostarsi e di utilizzare materiali cartacei. Meno brillanti, invece, i risultati sul fronte dei consumi di energia elettrica e termica: nonostante un risparmio del 67 per cento in termini di emissioni di gas serra grazie alla diversa provenienza dell'energia, il consumo assoluto di elettricità è calato solo di un modesto 6 per cento; per l'energia termica, sempre a livello assoluto, la flessione è stata del 10 per cento.

La minore presenza di collaboratori in ufficio ha determinato una diminuzione del calore residuo prodotto sia dalle persone che dagli apparecchi (PC, stampanti, ecc.). Inoltre le misure anti-Covid imponevano di arieggiare regolarmente i locali, aumentando così la dispersione di calore. Gli spostamenti per motivi di lavoro e il consumo di energia termica rimangono i principali responsabili diretti delle emissioni di gas serra.

Effetto di richiamo

I nostri collaboratori rappresentano una parte fondamentale della nostra strategia di sostenibilità, per questo vengono coinvolti in progetti che mirano a promuovere un cambiamento nei modelli comportamentali e di pensiero. Diventano così un esempio, in grado di influenzare positivamente il comportamento degli altri.

Per incrementare l'uso delle energie rinnovabili sul fronte di riscaldamento, elettricità e spostamenti per motivi di lavoro e per promuovere una gestione più efficiente dell'energia abbiamo in cantiere i seguenti progetti:

  • un nuovo sistema di riscaldamento presso la sede principale alla Rösslimatt (con utilizzo di acqua del lago)
  • installazione di impianti fotovoltaici sui nostri tetti per la produzione di energia elettrica
  • un parco auto aziendale costituito interamente da veicoli elettrici

Investimenti sostenibili

Immobili

La Suva si impegna a favore della sostenibilità degli investimenti immobiliari e ha definito valori obiettivo per l'aumento dell'efficienza e per la quota di energie rinnovabili utilizzate per il riscaldamento. Tali parametri valgono in tutta la Svizzera, sia per le nostre sedi aziendali sia per l'intero portafoglio immobiliare. Anche in questo caso ci siamo riproposti di rendere il portafoglio immobiliare neutrale sotto il profilo climatico entro il 2050.

Informazioni sul portafoglio immobiliare e sulle varie destinazioni d'uso.

Immobili

Investimenti

Gli specialisti finanziari della Suva gestiscono fondi pari a circa 56 miliardi di franchi al fine di assicurare il pagamento delle rendite future. Oltre alle considerazioni di ordine finanziario, nella politica di investimento della Suva svolgono un ruolo importante anche gli aspetti ecologici, etici e sociali. La Suva promuove uno stile di gestione patrimoniale attivo, che a differenza di quello passivo richiede una valutazione globale delle imprese prima di dare corso agli investimenti. Tutte le opportunità e i rischi vengono attentamente ponderati, seguendo ad esempio la «good governance», uno dei principali criteri applicati. Insieme ad altri investitori cerchiamo, nei limiti delle nostre possibilità di influenza, di motivare le imprese ad attuare una gestione aziendale sostenibile a lungo termine («Engagement»). Se lo sviluppo di un'azienda non corrisponde alle nostre aspettative, valutiamo l'opportunità di vendere le relative azioni («Exit»).

Per la Suva restano fondamentali la stabilità finanziaria e la sostenibilità economica. L'attivo fisso è vincolato a uno scopo specifico, ossia coprire gli impegni finanziari previsti dalla legge che la Suva ha nei confronti dei propri assicurati. Siamo pertanto tenuti a conseguire determinati obiettivi di rendimento per poter garantire le rendite come prescritto dalle norme vigenti.

La Suva ha sottoscritto i «Principi delle Nazioni Unite per l'investimento responsabile (UNPRI)» ed è membro della piattaforma Swiss Sustainable Finance (SSF). Dal 2015 si impegna quale membro fondatore in seno all'Associazione Svizzera per gli investimenti responsabili (ASIR).

Approfondite i temi investimenti, rendimento e performance.

Strategia di investimento