Consegna dei diplomi di ingegnere della sicurezza

Oggi a Friburgo sarà consegnato il diploma a 40 nuovi ingegneri della sicurezza. Per la Commissione federale di coordinamento per la sicurezza sul lavoro (CFSL) il ruolo di questi specialisti è fondamentale per la nostra economia.

Quest’anno gli ingegneri diplomatisi sono 27 per la Svizzera tedesca, 12 per la Svizzera romanda e 1 per il Ticino. La conquista del diploma rappresenta la conclusione di una formazione specialistica dispensata dalla Suva per conto della CFSL. In occasione del discorso pronunciato durante la cerimonia di consegna, Anton Güggi, segretario della CFSL, ha sottolineato l’importanza per l’economia del ruolo degli ingegneri della sicurezza.
Le assenze come causa di molti problemi
Il compito di un ingegnere della sicurezza non si limita ad individuare ed eliminare eventuali rischi insiti nel lavoro. «Un ingegnere della sicurezza deve innanzitutto far in modo che i dipendenti di un’azienda imparino a lavorare con una solida cultura della sicurezza alle spalle. Ogni lavoratore deve saper eliminare gli errori e correggere le proprie carenze». Solo una cultura della sicurezza solida permette di evitare numerose assenze, spesso causa di errori e di disservizi dovuti al sovraccarico di lavoro dei colleghi.
La cultura della sicurezza
Gli ingegneri della sicurezza devono saper applicare sul terreno le conoscenze acquisite durante i corsi CFSL e trovare una soluzione per ogni problema. Ecco cosa ne pensa Anton Güggi: «È importante che l’ingegnere della sicurezza sia una presenza costante per l’azienda. Deve parlare con il personale, ascoltarlo e tener conto del parere di tutti i lavoratori ai fini della risoluzione dei problemi». È altresì importante mantenere i contatti con la direzione aziendale. Infatti, la cultura della sicurezza non conosce barriere e riguarda tanto il dirigente quanto l’apprendista.
Costi indiretti: il quadruplo dei costi diretti
Per le imprese le misure adottate sono sicuramente vantaggiose sul piano umano, ma anche in termini di branding e di risparmio sul fronte dei costi. L’opinione di Anton Güggiè chiara: «Un collaboratore assente per malattia o infortunio genera dei costi indiretti, a carico dell’azienda, che sono quattro volte superiori a quelli sostenuti dall’assicuratore». Infatti, che l’assenza di un lavoratore penalizzasse l’azienda, era già cosa nota: il personale sostitutivo deve essere formato e retribuito, i colleghi devono fare gli straordinari e il ciclo di produzione rischia di subire dei rallentamenti.

Nel 2004 e solo nel settore coperto dalla Legge federale sull’assicurazione contro gli infortuni (LAINF) i costi delle indennità giornaliere (giorni di assenza) ammontavano a 1,574 miliardi di franchi, pari a circa 12,8 milioni giornate lavorative. I costi indiretti per le aziende del nostro paese hanno superato i 6 miliardi di franchi. E queste cifre non tengono conto delle assenze per malattia, che sono ancora più elevate.

Oggi le ripercussioni economiche delle assenze rappresentano una delle maggiori preoccupazioni per le aziende, come è testimoniato dalla crescente frequentazione dei corsi CFSL.
Per maggiori informazioni rivolgersi a:
Leander Escher, responsabile corso CFSL, Suva sicurezza sul lavoro,
tel. 021 310 80 45 oppure 079 439 14 19.

Vedere anche www.cfsl.ch  

Le foto della cerimonia di consegna dei diplomi sono disponibili allo 026 350 37 81

* * *

In qualità di azienda autonoma di diritto pubblico, la Suva assicura oltre 100000 aziende, ossia circa 1,8 milioni di lavoratori e disoccupati, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Su incarico della Confederazione gestisce anche l’assicur-azione militare. Le sue prestazioni comprendono la prevenzione, l'assicurazione e la riabilitazione. Dalla Suva i clienti possono attendersi correttezza, cortesia, competenza e orientamento ai risultati. La Suva non riceve sovvenzioni ma si autofinanzia. Gli utili vanno a beneficio degli assicurati. Nel suo Consiglio d'Amministrazione siedono i rappresentanti delle parti sociali e della Confederazione.