Apprendisti Suva: settimana di progetto dal 9 al 14 ottobre 2006

Da alcuni anni la Suva percorre nuove strade nella formazione degli apprendisti. Invece di limitarsi a spiegare in modo arido quali sono gli scopi e l’organizzazione della loro nuova azienda di tirocinio, la Suva invita i 42 nuovi apprendisti a trascorrere insieme una settimana e scoprire il mondo della danza e del teatro ed ad allestire una dance show.

Dal barometro nazionale dell’apprendistato dell’aprile 2006 risulta che soltanto un terzo delle imprese svizzere offre un posto di tirocinio. La Suva viaggia invece in controtendenza; infatti, il numero dei suoi apprendisti è cresciuto in modo costante negli ultimi sei anni. Oggi sono 145 gli apprendisti che nella sede principale, nelle 19 agenzie e nelle 2 cliniche di riabilitazione stanno apprendendo i rudimenti del mestiere.

Oltre ad incrementare il numero degli apprendisti, la Suva si sforza anche di offrire un contesto che permetta ai giovani di accostarsi in modo graduale al lavoro che li attende. Per facilitare ai 42 nuovi apprendisti l’inserimento nella professione, organizza un corso di introduzione di una settimana. La settima edizione del corso si tiene dal 9 al 14 ottobre 2006 a Soletta, dove i ragazzi e le ragazze imparano a conoscere meglio la nuova azienda di tirocinio, gli obiettivi, il mandato e l’organizzazione della Suva. Sotto la guida di una coreografa e di una regista, i giovani provano una scena di ballo e una breve piece teatrale. Un gradito antidoto al faticoso lavoro mentale svolto sui banchi di scuola. Il risultato di questo loro impegno verrà presentato venerdì 13 ottobre 2006 alle 18.00 nella cis sportS Halle, Hans-Huber-Strasse 43 a Soletta.
Superare le inibizioni
Con la Settimana dedicata agli apprendisti, la Suva persegue differenti obiettivi. „Preparare una scena di ballo e teatrale aiuta i giovani a dialogare e immedesimarsi nelle altre persone, a porsi verso gli altri e ad integrarsi in un gruppo. Aiuta inoltre a superare le inibizioni e ad avere più fiducia in sé stessi“, spiega Caroline Ineichen, responsabile degli apprendisti alla Suva. Assumere compiti di responsabilità e imparare a comunicare correttamente con gli altri, sono ulteriori obiettivi che si perseguono con la settimana di progetto. A parte questo, i ragazzi e le ragazze hanno l’opportunità di conoscere gli apprendisti che lavorano nelle altre agenzie in Svizzera, instaurando fin dal primo giorno di lavoro una serie di preziosi contatti. Permettere agli apprendisti di cimentarsi in attività sportive e ricreative è anche un modo per facilitare - e rendere senza dubbio più gradevole – l’acquisizione delle innumerevoli nozioni teoriche.

„Le esperienze acquisite durante la settimana di progetto offre ai ragazzi un bagaglio utile ad affrontare la quotidianità lavorativa che li attende. „I giovani apprendisti affrontano il lavoro di gruppo in un’ottica inusuale ma che consente loro di imparare a mantenere la calma anche in situazioni difficili.“
DVD premiato
Le statistiche Suva dimostrano che, durante i primi sei mesi di attività lavorativa, i nuovi assunti sono esposti a un rischio d’infortunio che è del 50% superiore a quello dei colleghi più esperti. Ciò è vero anche per gli apprendisti. Perciò durante la settimana di progetto si presta particolare attenzione alle nozioni base della sicurezza sul lavoro. Il recentissimo DVD „Napo- chi ben comincia … lavora in sicurezza“ sensibilizza verso la tematica della sicurezza nei luoghi di lavoro in maniera simpatica e coinvolgente. „Chi ben comincia“ ha vinto il primo premio nella categoria Prevenzione e Sicurezza al XIX International Business and Industrial Film Festival a Le Creusot (Francia).

18 ragazzi e 24 ragazze hanno iniziato questo anno il loro apprendistato alla Suva: 5 nella sede principale di Lucerna, 2 ad Aarau, 2 a Basilea, 1 a Bellinzona, 2 a Berna, 1 a Coira, 1 a Delémont, 1 a Friborgo, 2 a La Chaux-de-Fonds, 2 a Losanna, 2 a San Gallo, 2 nella Suva Linth di Ziegelbrücke, 2 nella Suva Zentralschweiz a Lucerna, 3 nella Suva Sion, 3 a Wetzikon, 3 a Winterthur, 3 a Zurigo 2 nella Clinique Romande de réadaption a Sion e 3 nella Rehaklinik Bellikon.
Informazioni ai giornalisti:
Caroline Ineichen, responsabile apprendisti Suva, Fluhmattstrasse 1, 6002 Lucerna.
Tel. 041 419 61 17 / cellulare 079/234 45 12, E-mail: caroline.ineichen@suva.ch 

* * *

La Suva è un'azienda autonoma di diritto pubblico che assicura oltre 100 000 aziende, ossia circa 1,8 milioni di lavoratori e disoccupati, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Su incarico della Confederazione gestisce anche l'assicurazione militare. Le sue prestazioni comprendono la prevenzione, l'assicurazione e la riabilitazione. Dalla Suva i clienti possono attendersi correttezza, cortesia, competenza e orientamento ai risultati. La Suva non riceve sovvenzioni ma si autofinanzia. Gli utili vanno a beneficio degli assicurati. Nel suo Consiglio d'Amministrazione siedono i rappresentanti delle parti sociali e della Confederazione.