La Suva rafforza il servizio esterno nel Canton Grigioni

La Suva migliora le sue prestazioni in Engadina e nelle valli meridionali: in futuro due collaboratori del servizio esterno forniranno una maggiore assistenza ai clienti e agli infortunati direttamente sul posto.

Per essere più vicina ai clienti nelle località sparse sul territorio del Canton Grigioni, nel 1992 la Suva Chur ha aperto un'agenzia a Samedan. I tre collaboratori di questa sede sono responsabili per 800 aziende e gestiscono circa 2000 casi d'infortunio l'anno. Accanto alla gestione degli infortuni, l'ufficio di Samedan si occupa dell'assistenza ai clienti nel campo dei premi e della sicurezza sul lavoro. 150 visite mediche circondariali l'anno completano la gamma di servizi fornita dalla seconda sede grigionese.

Negli ultimi anni l'introduzione del new case management (NCM) ha cambiato le esigenze. Le funzioni principali del new case management sono l'assistenza diretta e il reinserimento professionale delle persone che in seguito ad un infortunio si trovano ad affrontare una situazione particolarmente difficile sul piano personale, professionale o familiare. Un'assistenza di questo tipo richiede una particolare preparazione da parte del case manager, che deve essere in grado di occuparsi della situazione dell'infortunato in tutti i suoi aspetti.

Per garantire questo servizio, dal 1° aprile 2009 verrà assegnato all'Engadina e alle valli meridionali un nuovo case manager a tempo pieno. Purtroppo, finora i collaboratori della Suva Samedan hanno dovuto coprire un ambito molto vasto e ciò non ha permesso di soddisfare pienamente le mutate esigenze. Per migliorare la qualità del servizio si è deciso di delegare le attività del servizio interno all'agenzia di Coira.

Contemporaneamente, verranno ampliate le risorse del servizio esterno con l'assunzione di un nuovo collaboratore responsabile per l'Engadina e le valli meridionali. Il suo compito sarà quello di assistere le imprese nelle questioni assicurative e di eseguire i controlli dei datori di lavoro. Mettendo a disposizione delle imprese un interlocutore diretto, la Suva riduce le distanze e rafforza le relazioni con i clienti di questa regione.

Infine, l’impiego sempre più frequente dei mezzi di comunicazione elettronica permetterà di razionalizzare gli orari di presenza. Perciò, in futuro, le visite mediche circondariali saranno concentrate in un solo giorno della settimana, nel quale il medico di circondario e il case manager potranno concordare con gli infortunati l’ulteriore procedere e avviare il processo di reinserimento.

I giornalisti che desiderano maggiori informazioni possono contattare

Bernhard Brülhart, stellvertretender Leiter Suva Chur, Tittwiesenstrasse 25, 7001 Chur,
tel. 081 286 27 50, bernhard.bruelhart@suva.ch  .

Erich Wiederkehr, Comunicazione d'impresa, Fluhmattstrasse 1, 6002 Lucerna,
tel. 041 419 56 23, erich.wiederkehr@suva.ch 

La Suva è un'azienda autonoma di diritto pubblico che assicura oltre 100 000 aziende, ossia circa 1,9 milioni di lavoratori e disoccupati, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Su incarico della Confederazione gestisce anche l'assicurazione militare. Le sue prestazioni comprendono la prevenzione, l'assicurazione e la riabilitazione. Dalla Suva i clienti possono attendersi correttezza, cortesia, competenza e orientamento ai risultati. La Suva non riceve sovvenzioni ma si autofinanzia. Gli utili vanno a beneficio degli assicurati. Nel suo Consiglio d'Amministrazione siedono i rappresentanti delle parti sociali e della Confederazione.

Newsletter. Abbonarsi ora all'indirizzo internet www.suva.ch/newsletter-i