«Top 10» per l'inverno, l'allenamento per la stagione sciistica

Ogni anno, sulle piste sciistiche svizzere, si verificano 70 000 infortuni. Spesso la causa è un'insufficiente preparazione atletica. Gli sport invernali e in particolare il carving richiedono una buona muscolatura a livello del tronco e delle gambe. Con il programma di ginnastica «Top 10» per l'inverno la Suva invita gli appassionati della neve ad allenare la potenza muscolare e a migliorare la coordinazione.

La stagione invernale sta per arrivare e presto migliaia di sciatori e snowboarder torneranno a sfrecciare sulle piste. Ma attenzione, chi non è allenato rischia di farsi male. Ogni anno, ben 70 000 persone subiscono un infortunio sulla neve, due terzi con gli sci, un terzo con lo snowboard.

Il carving non è una tecnica semplice

Le cause d'infortunio sono molteplici. Una delle più significative è diventata, negli ultimi anni, la velocità, soprattutto con gli sci carving. Hans Gerber dell'Istituto di biomeccanica del Politecnico federale di Zurigo spiega che il raddoppio della velocità nelle curve "carvate" comporta uno sforzo quadruplo per i muscoli delle gambe e sottolinea che nel carving lo sforzo per mantenere la posizione eretta è notevole. Se lo sciatore non ha il baricentro sopra l'attacco, infatti, le gambe vengono sottoposte ad uno sforzo estremo e spesso i muscoli cedono. Cadendo all'indietro ci si può procurare una lacerazione del legamento crociato. Per questo motivo è importante allenare bene i muscoli delle gambe e del tronco prima di avventurarsi sulle piste.

In forma sulla pista

Nel novembre 2006 la Suva lanciò il programma di allenamento «Top 10» per l'inverno. Un DVD mostra una serie di esercizi per potenziare i muscoli e migliorare la coordinazione dei movimenti. Il programma comprende 10 esercizi semplici da fare a casa e 10 esercizi più impegnativi per allenarsi in due in palestra. Oltre a ciò, fornisce preziosi suggerimenti per la resistenza e lo stretching. Per ottenere una buona forma fisica bastano 15-20 minuti di esercizio 2-3 volte la settimana.

DVD gratuito

Negli ultimi due anni la Suva ha distribuito circa 70 000 DVD «Top 10 per l'inverno». Per Edith Müller Loretz, responsabile della campagna sugli sport invernali della Suva, è un vero successo: «Le persone sanno che negli sport invernali l'allenamento deve cominciare ben prima di mettere i piedi sugli sci o sulla tavola da snowboard. Non è mai troppo tardi per cominciare con gli esercizi. Infondo mancano ancora due settimane all'apertura della stagione sciistica». Il DVD «Top 10» per l'inverno può essere ordinato gratuitamente al seguente indirizzo: Suva, Servizio clienti, casella postale, 6002 Lucerna, fax:041 419 59 17 oppure www.suva.ch/waswo-i.

Le cifre parlano chiaro

Su 70 000 persone che subiscono un infortunio sulla neve in un anno, 40 000 sono lavoratori dipendenti e hanno quindi un'assicurazione LAINF. Gli infortuni di queste 40 000 persone hanno un costo annuo di circa 200 milioni di franchi. Questo dato non contempla i 30 000 infortuni subiti da persone che non esercitano un'attività lavorativa dipendente, come bambini, scolari, studenti, casalinghe, liberi professionisti e pensionati, che sono a carico delle casse malati. Con le sue attività di prevenzione la Suva mira a ridurre gli infortuni sulla neve e quindi i costi. A beneficiarne sono tutti gli assicurati, visto che minori costi si traducono in premi più bassi.

Altre informazioni relative a «Top 10» per l’inverno sono disponibili sul sito:www.suva.ch/sportneve  

I giornalisti che desiderano maggiori informazioni possono contattare:

Angela Zobrist, comunicazione d'impresa, Suva, Fluhmattstrasse 1, 6002 Lucerna,
tel. 041 419 54 76, angela.zobrist@suva.ch 

La Suva è un'azienda autonoma di diritto pubblico che assicura oltre 100 000 aziende, ossia circa 1,9 milioni di lavoratori e disoccupati, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Su incarico della Confederazione gestisce anche l'assicurazione militare. Le sue prestazioni comprendono la prevenzione, l'assicurazione e la riabilitazione. Dalla Suva i clienti possono attendersi correttezza, cortesia, competenza e orientamento ai risultati. La Suva non riceve sovvenzioni ma si autofinanzia. Gli utili vanno a beneficio degli assicurati. Nel suo Consiglio d'Amministrazione siedono i rappresentanti delle parti sociali e della Confederazione.

Newsletter. Abbonarsi ora all'indirizzo internet www.suva.ch/newsletter-i