30 manifesti giganti per ridurre gli infortuni sui ponteggi

Con lo slogan «Occhio a non cadere!», la Suva e la Società degli Imprenditori Svizzeri dei ponteggi SISP hanno organizzato un concorso di pittura per le classi scolastiche di tutta la Svizzera. Una giuria composta di quattro membri ha selezionato i 30 disegni migliori tra i 757 pervenuti. Ora gli alunni possono cominciare a dipingere i mega poster di circa 10 x 14 metri. I manifesti giganti saranno presentati il 12 maggio nello Stade de Suisse e successivamente saranno affissi sui ponteggi in tutta la Svizzera.

259 classi scolastiche di 24 cantoni hanno partecipato al concorso di pittura della Suva e della Società degli imprenditori svizzeri dei ponteggi SISP, organizzato nel quadro della campagna di prevenzione «Ponteggi sicuri». La giuria ha selezionato rapidamente e all’unanimità i trenta disegni, tra le 757 proposte pervenute, destinati a essere realizzati come mega poster. Niklaus Troxler, graphic designer, ha affermato: «È un piacere notare la varietà dei modi in cui è stato affrontato questo argomento e con quanto impegno ci hanno lavorato gli scolari». Josef Wiederkehr, membro del comitato direttivo della SISP, si è dichiarato impressionato dalla quantità delle proposte inviate e dalla loro creatività. Adesso, un workshop insegnerà ai docenti in che modo il soggetto può essere trasferito dal formato A2 su una rete per ponteggi di 10 x 14 metri e cosa è importante considerare perché i disegni mantengano tutta la loro espressività anche in formato manifesto gigante.

Quattro criteri di valutazione

Nella sua valutazione, la giuria ha tenuto conto, oltre che dell’età degli autori, di altri quattro criteri: il messaggio del disegno deve essere espresso in modo chiaro e incisivo. Sono state valutate anche la qualità e l’originalità della creazione, analizzando in che modo si è lavorato con colore, forma e materiale. Ha concorso in misura decisiva alla scelta anche l’idoneità del soggetto a essere riprodotto su un manifesto gigante. Si è prestata infine attenzione alla qualità, al contenuto e all’originalità dei blog di classe. Sul sito www.suva-megaposter.ch si trovano numerosissimi contributi interessanti che documentano il lavoro degli scolari.

La sensibilizzazione comincia nella scuola

Dando spazio alla creatività degli alunni, la Suva e la SISP si propongono di attirare maggiore attenzione sulla loro opera di prevenzione e di accrescerne l’efficacia. Robert Odermatt, responsabile sicurezza sul lavoro alla Suva, è convinto che i manifesti giganti contribuiranno a sensibilizzare i progettisti, ma anche i costruttori e gli utilizzatori di ponteggi. «Inoltre, ne trarranno beneficio anche tutti gli scolari», ritiene Beat W. Zemp, presidente dell’Associazione mantello degli insegnanti svizzeri. «Attraverso il lavoro per questo progetto, gli alunni si confrontano infatti con i rischi e i pericoli nel quotidiano e con le proprie esperienze con gli infortuni».

Manifesti giganti contro gli infortuni sui ponteggi

Ogni anno si verificano in Svizzera circa 3000 infortuni sui ponteggi – in parte con conseguenze mortali o invalidanti – che provocano costi assicurativi pari a 80 milioni di franchi all’anno. La campagna di prevenzione «Ponteggi sicuri» si prefigge non soltanto di evitare sofferenze umane, ma anche questi costi. Non va dimenticato, inoltre, che un calo di questi infortuni rappresenta un vantaggio per tutti gli assicurati, dal momento che la Suva destina gli utili direttamente agli assicurati attraverso riduzioni sui premi.

I giornalisti che desiderano maggiori informazioni possono contattare:

Barbara Salm, Comunicazione d’impresa, Suva, Fluhmattstrasse 1, 6002 Lucerna,
tel. 041 419 50 25, barbara.salm@suva.ch 

La Suva è un'azienda autonoma di diritto pubblico che assicura oltre 100 000 aziende, ossia circa 1,9 milioni di lavoratori e disoccupati, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Su incarico della Confederazione gestisce anche l'assicurazione militare. Le sue prestazioni comprendono la prevenzione, l'assicurazione e la riabilitazione. Dalla Suva i clienti possono attendersi correttezza, cortesia, competenza e orientamento ai risultati. La Suva non riceve sovvenzioni ma si autofinanzia. Gli utili vanno a beneficio degli assicurati. Nel suo Consiglio d'Amministrazione siedono i rappresentanti delle parti sociali e della Confederazione.

Newsletter. Abbonarsi ora all'indirizzo internet www.suva.ch/newsletter-i  

La SISP

La Società degli impresari svizzeri del ponteggio SISP è stata fondata nel 1988 con sede a Berna. Il suo obiettivo primario è di mettere a disposizione posti di lavoro sicuri per migliaia di montatori di ponteggi. La SISP conta attualmente 160 membri (ditte di montaggio ponteggi, produttori di ponteggi, ditte di noleggio ponteggi e imprese miste) con circa 3000 dipendenti e sette milioni di metri quadrati di ponteggio.

www.sguv.ch