La Suva vince l'ESPRIX Award 2009

Il Consigliere federale Ueli Maurer consegna il premio per l'eccellenza La Suva, l'assicurazione infortuni leader in Svizzera, accoglie con grande soddisfazione l'ESPRIX Award 2009, il più ambito riconoscimento per la business excellence. Il consigliere federale Ueli Maurer ha consegnato il premio a Ulrich Fricker, presidente della Direzione Suva, in occasione del Forum per l'Eccellenza che si è svolto il 5 marzo nel Kultur- und Kongresszentrum di Lucerna. Per Fricker l'orientamento all'eccellenza incide fortemente sullo sviluppo di nuovi prodotti e servizi della Suva.

Con l'ESPRIX Award 2009 la Suva conquista il più ambito riconoscimento svizzero per la business excellence. Già nel 2004 si era candidata per l'ESPRIX, vincendo nella categoria «grande vicinanza alla clientela». Ma per la Suva la vittoria non è certo stata un motivo per riposarsi sugli allori. Anzi, come sottolinea Fricker: «Chi si accontenta di ciò che ha raggiunto, smette di essere il migliore. L'approccio all'eccellenza imprenditoriale è per noi uno stimolo a sviluppare prodotti e servizi sempre migliori ed efficaci. Vogliamo sfruttare la nostra capacità innovativa per contribuire a migliorare il sistema sanitario svizzero. Ne sono esempi brillanti il ruolo da pioniere svolto nell'ambito del new case management (reinserimento professionale degli infortunati) e le soluzioni personalizzate che offriamo ai nostri clienti».

Eccellenza imprenditoriale
L'ESPRIX Award è sinonimo di eccellenza imprenditoriale. Che la Suva operi con grande efficacia lo aveva già confermato uno studio curato nel 2004 dal prof. Franz Jaeger dell'Università di San Gallo su mandato del Consiglio federale. La ricerca sottolinea infatti che per ciascun franco versato alla Suva, agli assicurati ritornano ben 95 centesimi sotto forma di prestazioni, mentre per gli assicuratori privati sono soltanto 80 centesimi. Per la Suva il premio arriva in un momento cruciale della sua storia. In questo periodo è in corso la revisione della legge sull'assicurazione contro gli infortuni (LAINF). A seconda del suo esito, la Suva potrebbe uscirne indebolita – a tutto svantaggio dei suoi assicurati – visto che l'istituto assicurativo continua a perdere quote di mercato a causa dei cambiamenti strutturali nell'economia. Poter offrire le assicurazioni complementari LAINF, come richiesto da due terzi dei clienti, servirebbe ad attenuare un po' questa evoluzione negativa. La legge stabilisce che le aziende industriali e artigianali debbano assicurarsi d'obbligo alla Suva. Ciò significa, dunque, che l'azienda non deve misurarsi con altri concorrenti nei settori con un elevato rischio d'infortunio. Per questo motivo è tanto più importante – come sottolinea Fricker - che la Suva disponga di un sistema che fa riferimento al modello EFQM per l'eccellenza imprenditoriale al fine di misurare la performance aziendale e adottare miglioramenti concreti qualora ve ne fosse bisogno.

Il premio è un segnale forte dentro e fuori dell'azienda
Fricker si aspetta effetti positivi dall'ESPRIX Award sul piano interno ed esterno all'azienda: «Il premio rafforza il senso di appartenenza dei collaboratori all'azienda. Questo è un elemento decisivo, perché non è possibile raggiungere l'eccellenza senza un gioco di squadra perfetto. Nelle relazioni con i clienti mi aspetto invece di riuscire a trasmettere in modo ancora più convincente l'approccio al TQM. La Suva aiuta le imprese a introdurre sistemi per la garanzia della qualità, anche perché le aziende che adottano questa logica riescono a ridurre sensibilmente gli infortuni».

ESPRIX è una fondazione indipendente, il cui comitato di patronato è presieduto dalla consigliera federale Doris Leuthard. Il consiglio di fondazione è diretto dal dott. Rudolf Stämpfli, presidente dell'Unione svizzera degli imprenditori. Ad attribuire il premio è una giuria composta di rinomati esperti sotto la guida del prof. Fritz Fahrni, titolare della cattedra di business excellence dell'Università di San Gallo.

Maggiori informazioni su ESPRIX al sito www.esprix.ch 

Per informazioni ai giornalisti:
Henri Mathis, Suva, Communication d'entreprise, Rue de Locarno 3, 1701 Fribourg,
tél. 026 350 37 80, henri.mathis@suva.ch 

Erich Wiederkehr, Suva, Comunicazione d'impresa, Fluhmattstrasse 1,
6002 Lucerna, tel. 041 419 56 23, erich.wiederkehr@suva.ch 


La Suva è un'azienda autonoma di diritto pubblico che assicura oltre 100 000 aziende, ossia circa 1,9 milioni di lavoratori e disoccupati, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Su incarico della Confederazione gestisce anche l'assicurazione militare. Le sue prestazioni comprendono la prevenzione, l'assicurazione e la riabilitazione. Dalla Suva i clienti possono attendersi correttezza, cortesia, competenza e orientamento ai risultati. La Suva non riceve sovvenzioni ma si autofinanzia. Gli utili vanno a beneficio degli assicurati. Nel suo Consiglio d'Amministrazione siedono i rappresentanti delle parti sociali e della Confederazione.

Newsletter. Abbonarsi ora all'indirizzo internet www.suva.ch/newsletter-i