Dieci differenze che fanno la differenza!

Lanciato sulla scia della campagna di prevenzione Suva «Il lavoro temporaneo nelle imprese di produzione», il concorso per scovare le dieci differenze ha riscosso grande successo con oltre 4000 visitatori sul sito Internet Suva.

Il concorso per scovare le dieci differenze, messo on-line sul sito Internet della Suva, ha premiato Gianluca Della Mano. Il fortunato vincitore porta a casa un buono viaggio del valore di 5000 franchi. Un manifesto, basato sul gioco delle differenze, fa attualmente bella mostra su numerosi cantieri e ritrae un lavoratore temporaneo e uno fisso equipaggiati di tutto punto; i due disegni sono in tutto e per tutto identici. Lo scopo è mostrare che tutti e due devono essere informati allo stesso modo.

La campagna di prevenzione della Suva vuole trasmettere fondamentalmente tre messaggi: i superiori sono responsabili della sicurezza dei lavoratori temporanei quanto di quella del personale fisso; i lavoratori temporanei devono essere introdotti al lavoro così come avviene per i neo-assunti; infine, devono essere conclusi degli accordi con l'impresa fornitrice per definire chiaramente il profilo professionale dei lavoratori a prestito e i dispositivi di protezione richiesti. Con questa campagna la Suva intende diminuire la frequenza, il numero e il costo degli infortuni tra i lavoratori temporanei. In concreto, a beneficiarne sono anche le imprese assicurate sotto forma di riduzione di premi.

Informazioni per i giornalisti:
Helene Fleischlin, Comunicazione d'impresa,
tel. 041 419 65 14, helene.fleischlin@suva.ch 


Henri Mathis, Comunicazione d'impresa,
tel. 026 350 37 80, henri.mathis@suva.ch 



Fondata nel 1918, oggi la Suva occupa 2900 collaboratori nella sede principale di Lucerna, nelle 19 agenzie sul territorio nazionale e nelle due cliniche di riabilitazione a Bellikon e Sion. È un'azienda autonoma di diritto pubblico che assicura 110 000 imprese, ovvero 2 milioni di lavoratori e disoccupati, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Dal 2005 gestisce anche l'assicurazione militare su mandato del Consiglio federale. Le prestazioni comprendono assicurazione, prevenzione e riabilitazione. La Suva ha un volume premi di 4,4 miliardi di franchi. Si autofinanzia, non beneficia di fondi pubblici e ridistribuisce gli utili agli assicurati sotto forma di riduzione dei premi. Nel Consiglio d’amministrazione sono rappresentate le parti sociali – datori di lavoro e lavoratori – e la Confederazione.

Newsletter Suva. Iscriversi all'indirizzo: www.suva.ch/newsletter-i