Prevenzione delle valanghe con l'iPhone

«White Risk mobile» è un nuovo strumento studiato per fornire informazioni in mobilità sul rischio valanghe. È stato sviluppato dal WSL Istituto per lo studio della neve e delle valanghe SLF e dalla Suva. L’applicazione, tramite iPhone, aiuta gli sportivi a organizzare e percorrere un itinerario o una discesa fuori pista.

Ogni anno, in Svizzera, 25 persone in media perdono la vita a causa delle valanghe. «Questo rischio può essere ridotto se le persone apprendono le nozioni necessarie e sono informate sui pericoli in luogo», afferma Stephan Harvey, esperto di valanghe presso l’istituto SLF. Per permettere agli appassionati della neve di accedere in qualsiasi momento ai dati aggiornati e di sapere come comportarsi è stata sviluppata l’applicazione «White Risk mobile», che può essere scaricata gratuitamente dall’App Store. È in tedesco e, da gennaio 2010, sarà disponibile anche in francese.
Informazioni sempre aggiornate
Sul «White Risk mobile» gli appassionati degli sport sulla neve possono accedere in qualsiasi momento al bollettino valanghe aggiornato dello SLF e alle relative carte dei pericoli e della neve. Con un abbonamento annuale di 15 franchi si ricevono anche i dati sulla neve e sui venti delle stazioni di misurazione SLF. Basta evidenziare sulla cartina la propria posizione o attivare il GPS per ricevere automaticamente la posizione aggiornata. Con un clic vengono visualizzate sotto forma di grafico la velocità dei venti, l’altezza della neve e le quantità di neve fresca degli ultimi tre giorni.

White Risk mobile: un ausilio competente
Con il «White Risk mobile» coloro che praticano sport sulla neve imparano a individuare i pericoli incombenti e ricevono numerose informazioni per adottare il comportamento corretto nel fuoripista. Diversi strumenti servono ad analizzare la situazione e a prendere le decisioni giuste; ad esempio, è possibile stimare la pendenza e verificarla con il misuratore di pendenza integrato. Testi, animazioni e filmati spiegano le nozioni di base e invitano ad approfondire sempre di più le proprie conoscenze sul tema valanghe.Il «White Risk mobile» consente di conoscere il fenomeno valanghe in un ambiente reale, aiuta gli alpinisti a valutare i relativi pericoli e, nello stesso tempo, fornisce delle conoscenze in un modo divertente. Cliccare su questo link per scaricare il programma o per maggiori informazioni: http://download.whiterisk.org/WRStore/lang_d/mobile/mobile.jsp(Il link viene aperto in una nuova finestra)

Informazioni sulle valanghe anche su CD-ROM
La Suva e lo SLF propongono anche il CD-ROM «White Risk» che fornisce ampie e preziose informazioni sulle valanghe con un approccio didattico immediato e divertente. Numerose animazioni, foto, filmati, commenti ed esercizi illustrano efficacemente la tematica. La navigazione è autoesplicativa e spazia dagli argomenti semplici a quelli complessi. Il CD-ROM è disponibile in tedesco, francese e inglese. Costa 19 franchi e può essere ordinato alla Suva sul sito www.suva.ch/waswo ((Il link viene aperto in una nuova finestra) codice 99070) o presso lo SLF sul sito www.slf.ch . Inoltre è disponibile per il download, così come il CD «White Risk - Instructor», il prodotto integrativo per gli istruttori (www.whiterisk.ch(Il link viene aperto in una nuova finestra) ).

Incidenti da valanghe: 28 decessi
Per l’anno idrologico 2008/09 (dal 01.10.2008 al 30.09.2009) lo SLF ha ricevuto più di 150 segnalazioni di persone travolte da valanghe. 28 persone hanno perso la vita in 23 incidenti da valanghe, mentre altre 33 sono rimaste ferite.

Informazioni per i giornalisti:

Angela Zobrist, Suva, Comunicazione d'impresa,
tel. 041 419 54 76, angela.zobrist@suva.ch 

Julia Wessels, Comunicazione d'impresa,
WSL Istituto Federale per lo Studio della neve e delle valanghe SLF, Davos,
tel. 081 417 02 86, wessels@slf.ch 


Fondata nel 1918, oggi la Suva occupa 2900 collaboratori nella sede principale di Lucerna, nelle 19 agenzie sul territorio nazionale e nelle due cliniche di riabilitazione a Bellikon e Sion. È un'azienda autonoma di diritto pubblico che assicura 110 000 imprese, ovvero 2 milioni di lavoratori e disoccupati, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Dal 2005 gestisce anche l'assicurazione militare su mandato del Consiglio federale. Le prestazioni comprendono assicurazione, prevenzione e riabilitazione. La Suva ha un volume premi di 4,4 miliardi di franchi. Si autofinanzia, non beneficia di fondi pubblici e ridistribuisce gli utili agli assicurati sotto forma di riduzione dei premi. Nel Consiglio d’amministrazione sono rappresentate le parti sociali – datori di lavoro e lavoratori – e la Confederazione.

Newsletter Suva. Iscriversi all'indirizzo:www.suva.ch/newsletter-i(Il link viene aperto in una nuova finestra)

Istituto per lo studio della neve e delle valanghe SLF di Davos sono la ricerca e i servizi sulla neve, l’atmosfera, i pericoli naturali, il permafrost e gli ecosistemi montani. Il suo prodotto più conosciuto è senz’altro il bollettino delle valanghe per le Alpi svizzere, che in inverno viene pubblicato due volte al giorno. Per i responsabili della sicurezza e per quanti praticano gli sport della neve, il bollettino delle valanghe costituisce una preziosa fonte di informazione per prevenire gli incidenti da valanghe. Lo SLF fa parte dell’Istituto federale di ricerca WSL e quindi del settore del Politecnico Federale, ETH. www.slf.ch