Claudia Pletscher è il nuovo medico capo della Divisione di medicina del lavoro

Nella seduta del 14 dicembre, la Commissione amministrativa della Suva ha scelto il nuovo medico capo e responsabile della Divisione di medicina del lavoro. La dottoressa Claudia Pletscher, 55 anni, prenderà il posto di Marcel Jost, che andrà in pensione nell'aprile 2013. Il dottor Jost ha diretto per otto anni la Divisione di medicina del lavoro.

Claudia Pletscher lavora dal 2000 alla Divisione di medicina del lavoro della Suva. La dottoressa Pletscher ha studiato all'università di Zurigo dove si è laureata nel 1984. Dopo otto anni di perfezionamento in varie cliniche ha conseguito la specializzazione in medicina interna generale. Nel 1993 ha aperto un proprio studio medico a Murg SG. Sette anni più tardi è passata alla Suva, dove ha iniziato un perfezionamento in medicina del lavoro e ha conseguito la specializzazione nel 2004. Dal 2008 dirige il Settore profilassi medica del lavoro. Claudia Pletscher assumerà la nuova funzione nell'aprile 2013.
Un trentennio al servizio della Suva
La Divisione medicina del lavoro conta un'ottantina di collaboratori che assicurano la prevenzione medica nei luoghi di lavoro in tutte le imprese con rischi particolari. La Divisione si occupa inoltre di fissare il valori limite in azienda, di fornire degli input di medicina del lavoro alla prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali e di formulare perizie e valutazioni specialistiche per le prestazioni assicurative correlate agli infortuni e alle malattie professionali. Marcel Jost è da otto anni alla guida della Divisione di medicina del lavoro e festeggerà i 30 anni di attività alla Suva nel 2013, nello stesso anno in cui andrà in pensione.
Per informazioni ai giornalisti

Serkan Isik, Comunicazione d'impresa
Tel. 041 419 65 14, serkan.isik@suva.ch 

 

Operante dal 1918, oggi la Suva occupa 3100 collaboratori nella sede principale di Lucerna, nelle 18 agenzie sul territorio nazionale e nelle due cliniche di riabilitazione a Bellikon e Sion. Azienda autonoma di diritto pubblico con un volume premi di 4,4miliardi di franchi, la Suva assicura 118000 imprese, ossia 1,9milioni di lavoratori, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Le persone disoccupate sono automaticamente assicurate alla Suva. Dal 2005 gestisce anche l'assicurazione militare su mandato del Consiglio federale. Le prestazioni comprendono assicurazione, prevenzione e riabilitazione. La Suva si autofinanzia, non beneficia di fondi pubblici e ridistribuisce gli utili agli assicurati sotto forma di riduzione dei premi. Nel Consiglio d’amministrazione sono rappresentate le parti sociali – datori di lavoro e lavoratori – e la Confederazione.