Performance dell'8,6 per cento sugli investimenti - la Suva poggia su solide basi

Nell'esercizio 2012 la Suva ha beneficiato dell'andamento positivo sui mercati finanziari realizzando una performance dell'8,6 per cento sui capitali investiti. Alla fine del 2012 il grado di copertura finanziario dell'istituto era del 125 per cento. La Suva poggia perciò su solide basi finanziarie e può far fronte a tutti gli impegni a lungo termine.

La Suva persegue una strategia degli investimenti sul lungo periodo basata su una ampia diversificazione. Oltre ai titoli a reddito fisso, la strategia prevede una quota del 24 per cento in azioni, una quota del 12 per cento in immobili e una del 17 per cento in investimenti alternativi.

Al buon esito degli investimenti 2012 hanno contribuito tutte le categorie: le azioni e le obbligazioni hanno permesso di realizzare delle ottime plusvalenze e anche gli investimenti immobiliari hanno avuto un rendimento interessante. La performance che ne risulta è pari all'8,6 per cento e si situa decisamente al di sopra di quella realizzata l'anno precedente (0,2 per cento) e della media a lungo termine. Il patrimonio investito è salito dai 38,4 ai 41,9 miliardi di franchi.

Rendite garantite
Ogni mese la Suva versa 140 milioni di franchi per rendite di invalidità o superstiti a 100 mila persone. Gli investimenti servono a coprire e garantire le rendite, le quali sono di norma versate per un lungo periodo. Questo fatto consente alla Suva di fare investimenti a lungo termine e di far fronte anche a forti oscillazioni di valore perché, negli anni con buoni rendimenti, si costituiscono delle riserve di fluttuazione. Il grado di copertura finanziario – ossia il rapporto tra capitale e impegni – è passato dal 118 per cento dell'anno precedente al 125 per cento a fine 2012.

Raffronto positivo
La strategia d'investimenti a lungo termine della Suva può essere paragonata a quella delle casse pensioni, in primis all'indice LPP 25. Nel raffronto sul lungo termine, ossia a partire dal 1° gennaio 2000, la Suva ha realizzato una performance cumulata del 53,1 per cento. Per l'indice LPP 25 (2000/2005) risulta un 48,1 per cento e per l'indice CS CP un 33,6 per cento. Nel 2012 la performance realizzata dalla Suva è stata dell'8,6 per cento ed è dunque superiore all'indice LPP 25 plus (8,0 per cento) e all'indice CS CP (7,2 per cento).

La Suva presenterà dati particolareggiati sull'esercizio 2012 e sull'evoluzione dei premi 2014 in occasione della conferenza stampa che si terrà il 14 giugno 2013 a Lucerna.

Per informazioni ai giornalisti:
Bernadette Thalmann, Comunicazione d'impresa
Tel. 041 419 56 23, bernadette.thalmann@suva.ch 


Operante dal 1918, oggi la Suva occupa 3100 collaboratori nella sede principale di Lucerna, nelle 18 agenzie sul territorio nazionale e nelle due cliniche di riabilitazione a Bellikon e Sion. Azienda autonoma di diritto pubblico con un volume premi di 4,4miliardi di franchi, la Suva assicura 118000 imprese, ossia 1,9milioni di lavoratori, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Le persone disoccupate sono automaticamente assicurate alla Suva. Dal 2005 gestisce anche l'assicurazione militare su mandato del Consiglio federale. Le prestazioni comprendono assicurazione, prevenzione e riabilitazione. La Suva si autofinanzia, non beneficia di fondi pubblici e ridistribuisce gli utili agli assicurati sotto forma di riduzione dei premi. Nel Consiglio d'amministrazione sono rappresentate le parti sociali - datori di lavoro e lavoratori - e la Confederazione