Un infortunio sugli sci costa il doppio di un infortunio sul campo da calcio

Nel 2012 gli assicuratori infortuni hanno registrato complessivamente 790 619 infortuni professionali e non professionali. Il numero degli infortuni è sceso dello 0,8 per cento rispetto all'anno precedente nonostante l'incremento dell'occupazione. Un infortunio sugli sci costa il doppio di un infortunio sui campi di calcio o di hockey sul ghiaccio, come si deduce dai dati pubblicati dal Servizio centrale delle statistiche dell’assicurazione contro gli infortuni LAINF.

Rispetto all'anno precedente, il numero degli infortuni nell'assicurazione obbligatoria è leggermente sceso nel 2012. È da cinque anni che questo non succedeva. Il calo si è verificato nonostante il nuovo incremento dell'occupazione (+1 per cento secondo i dati dell'Ufficio federale di statistica). Gli infortuni sono diminuiti anche per i disoccupati e per le persone in cerca di impiego. La flessione degli infortuni professionali e non professionali nel 2012 è dovuta al progressivo espandersi del terziario in Svizzera, alle attività di prevenzione e alle condizioni meteorologiche che hanno caratterizzato l'anno passato.
Statistica infortuni LAINF (occupati e persone in cerca di impiego)
2012 2011 Variazione
Infortuni professionali 269 608 271 945 -0.9%
Infortuni nel tempo libero 507 004 509 790 -0.6%
Infortuni subiti da persone in cerca di impiego 14 007 14 856 -5,7%
Totale 790 619 796 591 -0.8%
Gli infortuni nel tempo libero costano di piu di quelli sul lavoro
I costi provocati annualmente dagli infortuni superano i 4 miliardi di franchi, di cui quasi due terzi sono originati dagli infortuni nel tempo libero. «A seconda della gravità, i costi di un infortunio variano da poche centinaia a molti milioni di franchi» afferma Peter Andermatt, esperto in statistica alla Suva. Le prestazioni assicurative comprendono le spese di cura, le indennità giornaliere, la rendita per superstiti in caso di morte oppure la rendita vitalizia in caso di perdita di guadagno duratura. I costi d'infortunio medi variano secondo il genere di attività svolta nel tempo libero. Tra gli infortuni molto gravi e costosi rientrano gli incidenti stradali, che in media vengono a costare 10 000 franchi. Gli infortuni subiti dai pedoni sono molto più cari degli infortuni con un'autovettura, ossia 23 000 franchi e rispettivamente 8700 franchi. Anche gli incidenti con le moto vengono a costare molto più della media, ossia 22 000 franchi. Quindi non sorprende che alla voce «in itinere, in viaggio» i costi medi ammontino a 7300 franchi per caso.
Un infortunio sugli sci costa di più di un infortunio sui campi di calcio
Anche gli infortuni con gli sci vengono a costare più della media, ossia 6700 franchi per caso, mentre quelli occorsi durante una partita di pallone costano meno della metà, cioè 3100 franchi. Il motivo di questa differenza sta soprattutto nella gravità delle lesioni, ma dipende anche dall'età e dal sesso degli infortunati. «Chi gioca a calcio ha un'età media di 29 anni. Il reddito e l'indennità giornaliera sono meno elevati rispetto a chi pratica lo sci, che in media ha 41 anni» spiega Andermatt. Per l'hockey su ghiaccio, che è comunemente ritenuto uno sport pericoloso, un infortunio viene a costare in media 3000 franchi, ossia molto meno che un infortunio sugli sci o sul campo da calcio.
Ordinare la nuova statistica infortuni
Il Servizio centrale delle statistiche dell’assicurazione contro gli infortuni (SSAINF) gestito dalla Suva pubblica ogni anno la statistica sugli infortuni LAINF per incarico del Gruppo di coordinamento delle statistiche dell’assicurazione contro gli infortuni LAINF (CSAINF). La statistica sintetizza i risultati degli attuali 31 assicuratori LAINF che tutelano i lavoratori dipendenti contro gli infortuni sul lavoro e nel tempo libero nonché contro le malattie professionali. La statistica considera inoltre i risultati dell'assicurazione infortuni per disoccupati, la cui gestione è affidata alla Suva. L'edizione 2013 è disponibile online in francese o tedesco. Per ordinare gratis l'edizione su carta: Servizio centrale delle statistiche dell’assicurazione contro gli infortuni, c/o Suva, Fluhmattstrasse 1, 6002 Lucerna. Per maggiori informazioni: www.unfallstatistik.ch(Il link viene aperto in una nuova finestra)
I giornalisti che desiderano maggiori informazioni possono contattare
Barbara Senn, Comunicazione d'impresa Suva
Tel. 041 419 54 76, barbara.senn@suva.ch