Franz Fischer nuovo capo della Divisione immobili Suva

Nella seduta del 13 maggio, la Commissione amministrativa della Suva ha nominato il 49enne Franz Fischer nuovo capo della Divisione immobili. Dal gennaio 2014 Fischer prenderà il posto di Mark Honauer che andrà in pensione a fine anno. Honauer dirige la Divisione immobili da nove anni.

Franz Fischer è originario di Lucerna e lavora dal 2007 nella Divisione immobili della Suva. Dopo la formazione commerciale e il conseguimento del diploma di fiduciario immobiliare ha frequentato vari corsi di perfezionamento in Svizzera e all'estero nel campo del real estate management. Prima di arrivare alla Suva, Fischer ha lavorato per diverse imprese immobiliari: dopo nove anni come fiduciario immobiliare nella ditta Anliker AG di Emmenbrücke, nel 1994 Fischer ha assunto la carica di vicedirettore e membro del Consiglio di amministrazione della Lustenberger & Partner Immobilien AG di Cham. Dal 1997 è stato membro della Direzione della Serimo Immobiliendienste AG a Basilea e, nel 2004, è passato a dirigere la Divisione commercializzazione del Gruppo Hiag Immobilien. Franz Fischer sostituirà Mark Honauer alla guida della Divisione immobili della Suva dal 1° gennaio 2015.
Addio dopo nove anni
La Divisione immobili della Suva occupa un'ottantina di persone e persegue l'obiettivo di garantire a lungo termine la copertura delle rendite destinate agli assicurati. Gli utili realizzati contribuiscono in modo essenziale ad assicurare la stabilità finanziaria della Suva. Mark Honauer ha diretto la Divisione a partire dal 2006. Sotto la sua gestione il volume di mercato del portfolio è passato da 2,6 miliardi a 4,2 miliardi di franchi.
Informazioni per i giornalisti
Serkan Isik, Comunicazione d'impresa,
Tel. 041 419 65 14 serkan.isik@suva.ch 

Operante dal 1918, oggi la Suva occupa 3200 collaboratori nella sede principale di Lucerna, nelle 18 agenzie sul territorio nazionale e nelle due cliniche di riabilitazione a Bellikon e Sion. Azienda autonoma di diritto pubblico con un volume premi di 4,2 miliardi di franchi, la Suva assicura 120 000 imprese, ossia 1,9milioni di lavoratori, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Le persone disoccupate sono automaticamente assicurate alla Suva. Dal 2005 gestisce anche l'assicurazione militare su mandato del Consiglio federale. Le prestazioni comprendono assicurazione, prevenzione e riabilitazione. La Suva si autofinanzia, non beneficia di fondi pubblici e ridistribuisce gli utili agli assicurati sotto forma di riduzione dei premi. Nel Consiglio d'amministrazione sono rappresentate le parti sociali – datori di lavoro e lavoratori – e la Confederazione.