Petra Huwiler nuova responsabile della Divisione prestazioni assicurative

Nella sua seduta del 6 settembre 2018 la Commissione del Consiglio della Suva ha nominato Petra Huwiler nuova responsabile della Divisione prestazioni assicurative. La nuova capodivisione succederà a Thomas Mäder, che passerà al beneficio della pensione.

Petra Huwiler, 47 anni, assumerà la direzione della Divisione prestazioni assicurative – il Centro di competenza della Suva per il trattamento dei casi – al più tardi il 1° aprile 2019.

Dopo la scuola professionale commerciale e la scuola media professionale ha ottenuto il diploma di esperta in assicurazioni sociali. Vanta una pluriennale esperienza specialistica e dirigenziale nel settore assicurativo maturata presso la Suva, l'assicurazione contro la disoccupazione, la CSS, la La Suisse Assicurazione e la Helsana Assicurazioni SA, dove ha lavorato dal 2005 e dove dal 2013 è stata a capo del comparto Prestazioni per aziende, Indennità giornaliera in caso di malattia e Infortunio per la Svizzera centrale e Zurigo. Petra Huwiler abita a Root (LU) ed è coniugata.

Thomas Mäder andrà in pensione anticipata il 30 aprile 2019 dopo 34 anni di attività per la Suva, di cui 15 come responsabile prestazioni assicurative. Lascerà l'azienda il 31 dicembre 2018.

  • Martin Nellen

    Martin Nellen

    Leiter Unternehmenskommunikation

  • Diretto: +41 41 419 51 90

  • Salva vCard
Huwiler, Petra, portrait, freigestellt, lächeln, Frau, 40, 50

Operante dal 1918, oggi la Suva occupa 4200 collaboratori nella sede principale di Lucerna, nelle 18 agenzie sul territorio nazionale e nelle due cliniche di riabilitazione a Bellikon e Sion. Azienda autonoma di diritto pubblico con un volume premi di 4,2 miliardi di franchi, la Suva assicura 129 000 imprese, ossia 2,0 milioni di lavoratori, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Le persone disoccupate sono automaticamente assicurate alla Suva. Dal 2005 gestisce anche l'assicurazione militare su mandato del Consiglio federale. Le prestazioni comprendono assicurazione, prevenzione e riabilitazione. La Suva si autofinanzia, non beneficia di fondi pubblici e ridistribuisce gli utili agli assicurati sotto forma di riduzione dei premi. Nel Consiglio della Suva sono rappresentate le parti sociali – datori di lavoro e lavoratori – e la Confederazione.