Aumento dei costi per gli infortuni negli sport invernali

Ogni anno, le piste innevate richiamano circa 2,5 milioni di svizzeri appassionati di sci e snowboard. E con loro anche il rischio di infortunio. In tutti gli sport invernali, gli assicuratori contro gli infortuni contano in media 47 000 casi di infortunio all’anno, la maggior parte dei quali riguarda infortuni con gli sci e lo snowboard, che rappresentano così le principali fonti di costo.

Negli ultimi 15 anni, il costo di tutti gli infortuni negli sport invernali è aumentato del 70 per cento, passando da 224 a 379 milioni di franchi. Ciò corrisponde a un aumento medio annuo del 3,6 per cento. Con un’incidenza del 75 per cento, gli infortuni con gli sci e lo snowboard rappresentano la maggior parte dei costi d’infortunio. Ogni anno circa 27 000 infortuni sugli sci comportano un costo di 250 milioni di franchi, contro i 36 milioni di franchi dei 6500 infortuni sullo snowboard.

La prevenzione aiuta a evitare gli infortuni

Con la giusta preparazione e un comportamento adeguato sulle piste, il rischio di infortuni può essere ridotto al minimo. «Oltre a una buona manutenzione dell’equipaggiamento, è importante valutare correttamente le proprie capacità sportive e la propria condizione fisica. Tenendo conto di entrambi questi aspetti, vi godrete le piste più a lungo», raccomanda Samuli Aegerter, esperto di sport sulla neve della Suva. «Chi adatta il suo comportamento sulle piste, riduce notevolmente il rischio di un infortunio senza coinvolgimento di terzi», conferma Aegerter. Il www.suva.ch/check-sport-neve   della Suva aiuta a scoprire il proprio potenziale di miglioramento.

Gli infortuni con gli sci sono più costosi di quelli con lo snowboard

Un infortunio con gli sci ha un costo di circa 7700 franchi, mentre uno con lo snowboard in media di 4100 franchi. Aegerter lo sa bene: «Se consideriamo tutte le fasce di età, sono soprattutto gli sciatori a far lievitare i costi.» Gli sciatori si infortunano soprattutto alle ginocchia e alle gambe, mentre gli snowboarder agli avambracci e ai polsi. Una frattura degli arti superiori nella fascia d’età compresa tra i 20 e i 29 anni porta a prestazioni assicurative di 7300 franchi in media, mentre una frattura degli arti inferiori è molto più costosa, con una media di 20 200 franchi per infortunio.

Misure per migliorare la forma fisica

Secondo Aegerter bisogna lavorare molto sulla propria forma fisica: «Per molti sciatori la forma fisica lascia un po’ a desiderare. Una buona condizione fisica aumenta il divertimento, migliora le doti tecniche e riduce il rischio di cadute e di lesioni.» Il www.suva.ch/check-sport-neve   della Suva offre esercizi di allenamento mirati.

Grafici dettagliati sugli indicatori negli sport sulla neve e maggiori informazioni sul sito www.suva.ch/sport-della-neve  .

  • Regina Pinna-Marfurt
    Regina Pinna-Marfurt
    Portavoce e addetta stampa
  • Diretto: +41 79 776 13 38

Operante dal 1918, oggi la Suva occupa circa 4200 collaboratori nella sede principale di Lucerna, nelle 18 agenzie sul territorio nazionale e nelle due cliniche di riabilitazione a Bellikon e Sion. Azienda autonoma di diritto pubblico con un volume premi di 4,2 miliardi di franchi, la Suva assicura circa 129 000 imprese, ossia 2,0 milioni di lavoratori, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Le persone disoccupate sono automaticamente assicurate alla Suva, che dal 2005 gestisce anche l’assicurazione militare su mandato della Confederazione. Le prestazioni comprendono assicurazione, prevenzione e riabilitazione. La Suva si autofinanzia, non beneficia di fondi pubblici e ridistribuisce gli utili agli assicurati sotto forma di riduzione dei premi. Nel Consiglio della Suva sono rappresentate le parti sociali – datori di lavoro e lavoratori – e la Confederazione.