Edith Müller Loretz nominata capodipartimento Tutela della salute e membro della Direzione della Suva

Nella sua seduta del 29 marzo 2019 la Commissione del Consiglio della Suva ha nominato Edith Müller Loretz nuova capodipartimento Tutela della salute e membro della Direzione della Suva. Inoltre, Kilian Ritler è stato nominato alla guida della Divisione giuridica e Christoph Bianchet a capo della Divisione finanze.

Edith Müller Loretz assumerà la guida del Dipartimento tutela della salute il 1° aprile 2019. In questa funzione presiederà le divisioni Medicina del lavoro, Sicurezza sul lavoro Lucerna e Losanna, Proposte di prevenzione e Tutela della salute sul lavoro e sarà responsabile delle sei agenzie Suva di Bellinzona, La Chaux-de-Fonds e Délemont, Fribourg, Genève, Lausanne e Sion. Edith Müller Loretz è entrata alla Suva nel 1998 come responsabile della campagna sport sulla neve. Dopo essere stata a capo delle campagne e del Settore sicurezza nel tempo libero, nel 2014 è passata alla guida della Divisione proposte di prevenzione. Ha studiato economia aziendale alle scuole universitarie di Lucerna e Coira e in seguito comunicazione aziendale e psicologia del lavoro e psicologia organizzativa. È sposata e ha due figli.

Edith Müller Loretz, 51 anni, rileva la direzione del dipartimento da André Meier, che aveva ricoperto questo ruolo ad interim dopo che il suo predecessore Edouard Currat era andato anticipatamente in pensione il 1° ottobre 2018 per motivi di salute. André Meier continuerà a dirigere la Divisione sicurezza sul lavoro Lucerna.

Felix Weber, presidente della Direzione, commenta la decisione con queste parole: «Con Edith Müller Loretz potremo contare, per la conduzione del Dipartimento tutela della salute, su una dirigente di esperienza con solide conoscenze nel settore della prevenzione e dell'assicurazione, nonché un'elevata competenza sociale. Le auguro di svolgere il nuovo incarico con successo e di cogliere numerose soddisfazioni. Ringrazio sentitamente André Meier per aver ottimamente presieduto il Dipartimento ad interim negli ultimi mesi».

Kilian Ritler è stato nominato alla guida della Divisione giuridica con effetto dal 1° maggio 2019 e Christoph Bianchet a capo della Divisione finanze a partire dal 1° luglio 2019. 

Kilian Ritler ha studiato diritto all'Università di Friborgo e ha iniziato la sua carriera alla Suva come avvocato nel settembre 2002. Nel 2009 è stato nominato responsabile Opposizioni in seno alla Divisione prestazioni assicurative. Prima di approdare alla Suva aveva lavorato fra l'altro presso l'attuale Zurich Insurance Group. Vanta un post-diploma in diritto economico internazionale dell'Università di Zurigo con specializzazione in proprietà intellettuale e diritto delle tecnologie e dell'informazione, nonché un «Executive Diploma in Management for the Legal Profession» dell'Università di San Gallo. Kilian Ritler ha 53 anni e succede a Franz Erni, che ha scelto di andare in pensione anticipatamente il 30 giugno 2019.

Christoph Bianchet ha studiato economia politica all'Università di Zurigo e conseguito la certificazione di Chartered Financial Analyst (CFA). È entrato a far parte della Suva nel 2013 in veste di responsabile asset allocation. In precedenza era stato – dopo tappe presso Winterthur, Revisuisse Price Waterhouse e Credit Suisse – socio fondatore e managing partner di Arecon AG a Zurigo. Christoph Bianchet ha 53 anni e succede a Hubert Niggli, che il 1° luglio 2019 assumerà la direzione del Dipartimento finanze in qualità di membro della Direzione.

  • Regina Pinna-Marfurt
    Regina Pinna-Marfurt
    Portavoce e addetta stampa
  • Diretto: +41 79 776 13 38

Edith Müller Loretz

Operante dal 1918, oggi la Suva occupa circa 4200 collaboratori nella sede principale di Lucerna, nelle 18 agenzie sul territorio nazionale e nelle due cliniche di riabilitazione a Bellikon e Sion. Azienda autonoma di diritto pubblico con un volume premi di 4,2 miliardi di franchi, la Suva assicura circa 129 000 imprese, ossia 2,0 milioni di lavoratori, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Le persone disoccupate sono automaticamente assicurate alla Suva, che dal 2005 gestisce anche l’assicurazione militare su mandato della Confederazione. Le prestazioni comprendono assicurazione, prevenzione e riabilitazione. La Suva si autofinanzia, non beneficia di fondi pubblici e ridistribuisce gli utili agli assicurati sotto forma di riduzione dei premi. Nel Consiglio della Suva sono rappresentate le parti sociali – datori di lavoro e lavoratori – e la Confederazione.