Anja Zyska Cherix nominata nuova capodivisione della Medicina del lavoro

Nella seduta del 27 marzo 2020 la Commissione del Consiglio della Suva ha nominato la dottoressa Anja Zyska Cherix nuova capodivisione della Medicina del lavoro.

Anja Zyska Cherix lavora alla Suva come medico del lavoro dal 2018. Parallelamente ha svolto l'attività di medico indipendente e ha fornito consulenza in materia di medicina del lavoro a diverse case per anziani e alla Commissione per la sicurezza sul lavoro CISSL arodems. Dal 2016 è Presidente dell'Associazione svizzera dei medici assistenti e capiclinica e dal 2015 è membro dell'Assemblea dei delegati della FMH, della Camera medica e di diversi organi. Anja Zyska Cherix, 48 anni, ha quattro figli e vive a Losanna.   

Dopo aver studiato medicina in Germania e a Losanna, 18 anni fa ha iniziato a lavorare all'ospedale universitario di Losanna (CHUV) e come medico assistente in diverse cliniche nell'ambito della sua specializzazione in medicina generale e interna e medicina del lavoro. Nel 2014 Anja Zyska Cherix ha conseguito il dottorato presso l'Università di Losanna, nel 2015 ha ottenuto il titolo di medico specialista in medicina interna e nel 2016 un ulteriore titolo in medicina del lavoro. 

«Anja Zyska Cherix è una stimata specialista e vanta una lunga esperienza nella medicina del lavoro e nell'attività associativa» sottolinea Edith Müller Loretz, membro della Direzione.

La dottoressa Zyska Cherix succede a Claudia Pletscher, che dopo 20 anni alla Suva ha deciso di andare anticipatamente in pensione. Anja Zyska Cherix assumerà la nuova funzione il 1° giugno 2020.

  • Regina Pinna-Marfurt
    Regina Pinna-Marfurt
    Portavoce e addetta stampa
  • Cellulare: +41 79 776 13 38
Anja Zyska Cherix, Arbeitsmedizin, Portrait

Operante dal 1918, oggi la Suva occupa 4200 collaboratori nella sede principale di Lucerna, nelle 18 agenzie sul territorio nazionale e nelle due cliniche di riabilitazione a Bellikon e Sion. Azienda autonoma di diritto pubblico con un volume premi di 4,3 miliardi di franchi, la Suva assicura 129 000 imprese, ossia 2,0 milioni di lavoratori, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Le persone disoccupate sono automaticamente assicurate alla Suva. Dal 2005 gestisce anche l'assicura-zione militare su mandato del Consiglio federale. Le prestazioni comprendono assicurazione, prevenzione e riabilitazione. La Suva si autofinanzia, non beneficia di fondi pubblici e ridistribuisce gli utili agli assicurati sotto forma di riduzione dei premi. Nel Consiglio della Suva sono rappresentate le parti sociali – datori di lavoro e lavoratori – e la Confederazione.