La neve artificiale è pericolosa?

Viste le scarse precipitazioni nevose, i comprensori sciistici ricorrono ai cannoni sparaneve. In che modo la neve artificiale influisce sugli infortuni ce lo spiega Samuli Aegerter, responsabile alla Suva delle campagne dedicate agli sport sulla neve.

Samuli Aegerter, la neve artificiale causa più infortuni sulle piste?

Samuli Aegerter: sarebbe molto interessante saperlo dal punto di vista della prevenzione. Purtroppo non conosciamo né le percentuali di neve artificiale sulle piste, né su che tipo di neve è caduto un infortunato. Quello che sappiamo è che la neve artificiale è più dura di quella naturale e in caso di caduta può provocare lesioni più gravi.

Quali sono le sue raccomandazioni?

La sfida maggiore è quando la pista è poco innevata. Pertanto raccomando all'inizio di sciare piano per verificare la situazione e adattarsi alle condizioni presenti. Inoltre in particolare nel caso della neve artificiale è auspicabile che le lamine degli sci siano ben affilate: sarà più semplice frenare e schivare gli ostacoli.

Ci sono altri punti ai quali gli sciatori e gli snowboarder devono fare attenzione oggi?

Quando la neve è poca, le piste aperte sono meno numerose, più strette, e presentano maggiori irregolarità. Con tanti sciatori sulle piste, il rischio di collisione aumenta. A loro volta le collisioni causano lesioni più gravi rispetto agli infortuni senza il coinvolgimento di terzi. Pertanto ognuno dovrebbe adeguare la propria condotta alle proprie capacità e alle condizioni contingenti.

Sei interessato ad altri suggerimenti su come ridurre il rischio di incidenti? Allora fai il Check per gli sport della neve  della Suva.