Come proteggersi dalle zecche

Con la primavera, insieme alle belle giornate tornano anche le zecche. Ecco quindi alcuni consigli per proteggersi dalle punture di questi fastidiosi parassiti.

Ogni anno in Svizzera si contano circa 10 000 punture di zecca, che sono considerate alla stregua di un infortunio e provocano costi per milioni di franchi. Le zecche possono trasmettere all'uomo la borreliosi di Lyme o la TBE (meningoencefalite primaverile-estiva). Sebbene non esista una protezione totale contro le malattie trasmesse dalle punture di zecca, è comunque possibile ridurre le probabilità di essere morsi con alcune semplici precauzioni.

Indicazioni utili per proteggersi:

  • Evitare la vegetazione folta, la sterpaglia e il sottobosco durante le passeggiate nei boschi o quando si sta in giardino.
  • Indossare abiti chiusi di colore chiaro (facilitano l'individuazione delle zecche e ne consentono la rimozione prima che possano pungere).
  • Usare un prodotto repellente da spruzzare su pelle e abiti.
  • Dopo essere stati nei boschi o in giardino fare un attento esame visivo alla ricerca di eventuali zecche sul corpo.
  • Se si individua una zecca sul corpo, rimuoverla subito con una pinzetta appuntita o con le speciali pinze per zecche).

Maggiori informazioni sul tema sono disponibili nel nostro opuscolo «Attenzione zecche!  ». Questa mappa   riporta invece le zone a rischio TBE.

Per ricevere altri consigli sulla salute, è possibile iscriversi alla nostra newsletter: www.suva.ch/newsletter-i