Normativa sulle osservazioni: auspicate equità e trasparenza

Gabriela Hübscher e Christian Berner,

L'istituzione di una base legale consentirebbe alla Svizzera di sorvegliare gli assicurati. Abbiamo raccolto in un articolo i fatti più importanti e le testimonianze di gente intervistata per strada.

Lotta alle frodi assicurative: tre fatti

  • Nel 2016 la Suva ha impedito che venissero percepite prestazioni ingiustificate per circa 18 milioni di franchi.
  • Quasi 300 sono stati i casi coinvolti.
  • La Suva ha esaminato 949 casi di sospetta frode.

Roger Bolt, responsabile team Contrasto alle frodi assicurative, vuole tutelare gli assicurati onesti che pagano i premi.

Perché la Suva contrasta sistematicamente i tentativi di frode assicurativa?

Qual è l'argomento oggetto del dibattito politico?

Una nuova base legale che consenta alle assicurazioni sociali di ricorrere all'osservazione degli assicurati in caso di sospetta frode. Da quando, nell'autunno del 2016, la Corte europea dei diritti dell'uomo ha constatato che in Svizzera le basi legali per simili interventi non erano sufficienti, gli assicuratori infortuni e l'AI hanno sospeso le attività di sorveglianza  .

Cosa pensa la gente del fatto che, in alcuni casi specifici, le assicurazioni impieghino investigatori contro presunti truffatori?

Ecco alcune testimonianze:

Normativa sulle osservazioni: cosa vogliamo ottenere?

  • Che le assicurazioni possano decidere liberamente se e quando mettere un sospettato sotto sorveglianza. Infatti, in caso di sospetta frode è fondamentale agire rapidamente per evitare la perdita di milioni di franchi.
  • Che al termine dell'attività gli assicurati vengano informati dell'osservazione, anche in caso di mancato riscontro della frode. Il materiale a loro discolpa non deve assolutamente essere distrutto.

Perché è importante che la normativa sulle osservazioni entri quanto prima in vigore?

In Parlamento sono attualmente in corso le deliberazioni sulla legge. Attivate gli avvisi per seguire l'avanzamento dei lavori .

Da anni la Suva si impegna per contrastare le frodi assicurative