Cosa fare contro il pericolo di esplosione, intossicazione e asfissia in ambienti ristretti?

Indice

Standard Variante
Codice
44040.I
Supporto informativo
Documento, PDF
Edizione
01.09.2011

Descrizione

Gli ambienti di lavoro ristretti comportano molti rischi. Questi sono, spesso, riconosciuti troppo tardi e possono provocare esplosioni, intossicazioni e asfissia. Questo pericolo è particolarmente elevato durante le operazioni di revisione, riparazione guasti e pulizia all’interno di cisterne, silos, agitatori, recipienti, pozzi o vasche.

Per questo occorre fare in modo che i lavori vengano svolti in sicurezza e che vengano rispettate alcune misure di sicurezza essenziali. In questo modo potete ridurre al minimo il rischio di infortuni.

Durante tali operazioni è fondamentale rispettare i punti seguenti:

  • aerare a fondo gli ambienti tramite un ventilatore di aspirazione;
  • evitare qualsiasi fonte d’innesco quando si lavora con liquidi facilmente infiammabili;
  • indossare dispositivi di protezione individuale come guanti di protezione, occhiali di protezione e dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

Se lavorate in ambienti ristretti dovete, inoltre, fare attenzione a garantire una sorveglianza permanente ed evitare movimenti inattesi degli strumenti di lavoro. Tutti gli altri consigli di sicurezza sono riportati nell’opuscolo.

Questa pagina è stata utile?

Argomenti di approfondimento