Tabella 15 - Menomazione dell’integrità per danni ai denti correlati a infortunio

Indice

Standard Variante
Codice
2870/15.I
Supporto informativo
Schede tematiche, PDF
Edizione
01.01.2001

Descrizione

Se una persona subisce danni ai denti a seguito di un infortunio, riceverà a determinate condizioni un'indennità per menomazione dell'integrità ai sensi della LAINF.

La tabella 15 elenca i requisiti secondo cui viene concessa quest'indennità.

  • Se viene ad esempio compromessa gravemente la funzione masticatoria, ciò comporta in linea di principio un'indennità per menomazione dell'integrità del 25 per cento.
  • Si deve inoltre considerare di concedere un'indennità per menomazione dell'integrità anche in caso di danni evidenti alla porzione visibile dei denti.
  • Se la perdita di uno o più denti può essere corretta con corone o ponti fissi, non è dovuta alcuna indennità per menomazione dell’integrità, in quanto non ne deriva una limitazione sufficientemente rilevante della funzione masticatoriae si può evitare un’alterazione percepibile nella porzione visibile dei denti.
  • Lo stesso si dica per le protesi ben in sede, fissate a due o tre denti o a impianti.
  • Se una cura medica promette buoni risultati, ma il o la paziente si rifiuta di sottoporsi al trattamento, l’indennità per menomazione dell’integrità può essere ridotta o non riconosciuta.
  • Scoprite quali limitazioni possono sussistere in caso di protesi rimovibili.
  • e come va considerato lo stato della dentatura preesistente all'infortunio e non correlato con quest'ultimo.

Questa pagina è stata utile?

Argomenti di approfondimento