67130-Titelbild.jpg

Manipolare i dispositivi di protezione è punibile e pericoloso

Sono tanti i motivi per cui il personale disattiva i dispositivi di protezione: ridurre i tempi, comodità, assenza di consapevolezza dei rischi. I datori di lavoro non devono assolutamente tollerare un simile comportamento. Sensibilizzate il personale e garantite una maggiore sicurezza.

Indice

L'essenziale in breve

In molte aziende la manipolazione dei dispositivi di protezione delle macchine è ancora troppo frequente. È una pratica pericolosa che può causare gravi infortuni. Tutti, superiori e dipendenti – hanno l'obbligo di impedire la manipolazione dei dispositivi di sicurezza.

I datori di lavoro non devono assolutamente tollerare una simile pratica poiché si renderebbero punibili di fronte alla legge. Scoprite se e perché i vostri dipendenti disattivano i dispositivi di sicurezza. Spiegate loro che un simile comportamento non è tollerato e genera conseguenze.

La migliore protezione contro la manipolazione è la facilità d'uso della macchina. Consultate il fabbricante o uno specialista della sicurezza per garantire l'incolumità del vostro personale.

«Un venerdì nero»: sensibilizzare per prevenire

Spesso i superiori e i dipendenti non sono consapevoli dei pericoli cui si espongono manomettendo i dispositivi di protezione. Perciò, sensibilizzate il personale con il film «Un venerdì nero». Questo film mostra le gravi conseguenze che può provocare la manipolazione dei dispositivi di protezione per tutte le persone coinvolte.

schwarzer-freitag.tif

«STOP alla manipolazione dei dispositivi di protezione»

Succede ancora troppo spesso che in numerose aziende i dispositivi di protezione vengano disattivati. I dipendenti e i superiori non si rendono conto che in questo modo si espongono a rischi notevoli. In caso d'infortunio le conseguenze possono essere gravi o addirittura mortali.

Ci sono obblighi precisi per tutti

  • I datori di lavoro che, con il loro comportamento, mettono a repentaglio la sicurezza e la salute dei dipendenti si rendono punibili di fronte alla legge.
  • Dal canto loro, i dipendenti non devono in nessun caso manipolare i dispositivi di protezione.

Perciò: STOP alla manipolazione dei dispositivi di protezione.

I datori di lavoro si assumono le proprie responsabilità?

Esaminare la situazione

Innanzitutto bisogna verificare se in azienda ci sono macchine o impianti con i dispositivi di protezione manomessi. Vi aiutiamo a verificarlo con la nostra lista di controllo «STOP alla manipolazione dei dispositivi di protezione».

Tolleranza zero

In caso d'infortunio sono i datori di lavoro i primi responsabili. Quindi non tollerate alcuna manipolazione dei dispositivi di protezione. Accertatevi che nessun dispositivo di protezione sia reso inefficace. Nell'opuscolo «Sono delle teste dure!- ma è proprio vero? Consigli per motivare al comportamento sicuro sul lavoro» sono indicati vari suggerimenti utili per i datori di lavoro e i superiori.

Facilità d'uso e sicurezza

Fare in modo che le macchine e gli impianti in azienda siano facili da usare e non si debbano manipolare per questioni tecnico-funzionali sono aspetti molto importanti. Se ciò non è possibile, occorre rivolgersi al costruttore o a un esperto in sicurezza dei macchinari.

Esempi di buona prassi con proposte di soluzioni sono disponibili nel Centro download e ordini.

Cosa dice la legge

Il datore di lavoro è responsabile della sicurezza e della tutela della salute dei propri dipendenti. Un datore di lavoro che tollera la manipolazione dei dispositivi di protezione si rende punibile di fronte alla legge. (Ordinanza sulla prevenzione degli infortuni (OPI) Art. 3 cpv. 2

) e Codice penale (CP) art. 230 cpv. 1
 )

Anche i dipendenti hanno obblighi ben precisi, ad esempio quello di non alterare o rimuovere i dispositivi di protezione. Essi devono aiutare il datore di lavoro in tutte le questioni relative alla sicurezza e segnalare subito eventuali irregolarità o anomalie. (Ordinanza sulla prevenzione degli infortuni (OPI) Art. 11 cpv. 1 e 2

) e Codice penale (CP) art. 230 cpv. 1
 )

Download e ordinazioni

Questa pagina è stata utile?