GettyImages-150639582_bearbeitet.jpg

Esempio di infortunio: amputazione della mano al nastro trasportatore

Le attrezzature da lavoro più vecchie, come ad esempio i nastri trasportatori, sono quelle che spesso non dispongono dei dispositivi di protezione necessari. È uno dei motivi per cui gli infortuni sul lavoro gravi sono frequenti. In questo esempio un dipendente ha perso una mano in un incidente mentre lavorava al nastro trasportatore.

Indice

L'essenziale in breve

Lavorare al nastro trasportatore può essere più pericoloso di quanto sembri. Fate in modo che i macchinari siano sempre aggiornati e che non si riesca a raggiungere i possibili punti di accesso al nastro. Sensibilizzate inoltre i vostri collaboratori ai pericoli.

Ecco quanto avvenuto nell'infortunio preso come esempio:

  • il dipendente di un'azienda ha subito l'amputazione di una mano per averla infilata in un nastro trasportatore attraverso un'apertura non schermata.
  • Purtroppo non si tratta di un caso isolato. Gi infortuni sul lavoro con conseguenze molto gravi sono abbastanza frequenti quando si lavora al nastro trasportatore.
  • Questi incidenti si possono però prevenire con una revisione sistematica della sicurezza dei macchinari e delle istruzioni per la manutenzione.
 

Ricostruzione dell'infortunio

Il dipendente di un'azienda in regia riceve l'incarico di preparare nel deposito la macchina spargisale per la stagione invernale. Tra i vari compiti deve anche effettuare la manutenzione del nastro trasportatore della macchina. Mette quindi in moto il nastro facendolo girare alla massima velocità per verificarne lo scorrimento. A un certo punto nota della sporcizia vicino alla puleggia di rinvioe nel tentativo di toglierla infila la mano all'interno del nastro attraverso una piccola apertura laterale. Ancor prima che riesca a rendersi conto del pericolo, la sua mano resta intrappolata e viene amputata. Il braccio destro rimane incastrato al punto che l'infortunato non riesca a liberarsi da solo. Non è neppure in grado di fermare il nastro. Poiché lavora da solo nell'officina, nessuno sente le sue grida di aiuto.

Alla fine con la mano libera la vittima riesce a sfilare il cellulare dalla tasca dei pantaloni e a chiamare il superiore che sta lavorando lì vicino. Durante il tragitto verso l'officina questi allerta l'ambulanza e i pompieri. Appena arrivato sul luogo il superiore arresta il macchinario e taglia il nastro trasportatore per liberare il ferito. Presta quindi il primo soccorso utilizzando una fascia di compressione. La mano amputata viene messa subito nel ghiaccio e consegnata all'ambulanza. I medici riusciranno poi a riattaccarla all'arto.

Otto è il numero perfetto: come le regole vitali per i manutentori
Otto è il numero perfetto: come le regole vitali per i manutentori
Quando i vostri collaboratori eseguono lavori di manutenzione, dovrebbero sempre rispettare anche le regole vitali. Sono facili da attuare, prevengono gli infortuni ed evitano che gli specialisti si assentino per lungo tempo dall'azienda.
Vai alle regole

Analisi della catena degli errori

Una serie di errori ha portato a questo tragisco infortunio sul lavoro. Per analizzarli è stata svolta poco dopo l'evento un'indagine dell'infortunio. Da questa è risultato che la vittima era stata opportunamente istruita dal superiore sull'impostazione corretta del nastro trasportatore, ma che spesso aveva regolato la macchina in modo negligente. Il rischio di infortuni è quindi aumentato. Un ulteriore fattore che ha favorito l'infortunio è stato il fatto che nessuno svolgeva una supervisione mentre il dipendente si occupava della manutezione della macchina in funzione. Se si fosse garantita questa supervisione, si sarebbe potuto probabilmente evitare l'incidente. Il supevisore avrebbe potuto inoltre soccorrere l'infortunato più rapidamente. Erano infine assenti i necessari dispositivi di protezione per prevenire gli infortuni: l'apertura di accesso al nastro non era stata messa in sicurezza e il dispositivo di protezione a riparo era chiaramente insufficiente.

Poteva andare molto peggio

Una buona dose di fortuna e tanto sangue freddo hanno permesso di evitare il peggio.Immaginate cosa sarebbe successo se:

  • la vittima avesse perso conoscenza
  • non avesse avuto a portata di mano il cellulare
  • in questa situazione non fosse stato in grado di selezionare il numero giusto
  • il superiore non avesse reagito prontamente e non avesse avuto nessuna esperienza in materia di primo soccorso.

Le attrezzature di lavoro obsolete hanno spesso notevoli difetti

Durante i sopralluoghi in azienda e in base alle notifiche di infortunio, i nostri esperti riscontrano sempre più spesso che le attrezzature obsolete, ad esempio i nastri trasportatori, non soddisfano assolutamente più i requisiti tecnici correnti e presentano notevoli difetti. L'esempio di infortunio in questione mostra quanto siano pericolosi i punti di accesso poco appariscenti dei nastri trasportatori. Molti sottovalutano il rischio quando i nastri lavorano a velocità relativamente basse.

La sicurezza dei macchinari richiede un impegno regolare

Affinché una strategia di prevenzione sia efficace, la sicurezza dei macchinari deve essere sempre al centro dell'attenzione. Se la vostra azienda non dispone delle conoscenze necessarie, rivolgetevi a specialisti della sicurezza sul lavoro.

Il personale che svolge lavori che comportano pericoli particolari deve essere tutelato con una sorveglianza adeguata al rischio. Se ciononostante dovesse capitare un infortunio, un'organizzazione ben collaudata può affrontare le emergenze e salvare la vita.

Come evitare infortuni analoghi

Datore di lavoro

  • Effettuare l'inventario di tutti i nastri trasportatori al fine di individuare eventuali pericoli.
  • Fare in modo che i punti d'imbocco dei nastri siano resi inaccessibili applicando gli idonei ripari o adeguati elementi di riempimento.
  • Emanare una direttiva in base alla quale non si devono eseguire interventi di manutenzione sulle macchine in moto.
  • Nei casi in cui sia necessario svolgere la manutenzione sulle macchine in moto, dovete adottare misure destinate a evitare il rischio, ad esempio la presenza di un addetto alla sorveglianza, una persona nelle immediate vicinanze, un dispositivo di segnalazione d'emergenza o l'uso di un sistema per l'esercizio speciale.
  • Verificare l'organizzazione per i casi di emergenza e gli impianti di allarme e fare in modo che i dipendenti sappiano prestare i primi soccorsi.

Obblighi dei responsabili d'azienda

  • Verificare costantemente il rispetto delle norme di manutenzione e per chi lavora da solo.
  • Informare il datore di lavoro su eventuali anomalie o difetti riscontrati sui nastri trasportatori.
  • Se necessario, emanare direttive specifiche per gli interventi di manutenzione sulle macchine in moto.
  • Istruire il personale sulle misure di sicurezza nel corso di una manutenzione.Si deve insegnare anche come comportarsi in casi di emergenza.

Personale

  • Attenersi alle istruzioni del superiore.
  • Attenersi alle istruzioni contenute nel manuale d'uso della macchina.
  • Risolvere subito le anomalie (anche organizzative) o segnalarle al superiore.

Download e ordinazioni

Riferimenti di legge

Lavori su attrezzature di lavoro ai sensi dell'art. 43 OPI


L'ordinanza stabilisce che le attrezzature da sottoporre a lavori di manutenzione devono essere precedentemente poste in stato tale da non creare situazioni pericolose.

Questa pagina è stata utile?