Movimentare carichi senza sforzi con un’ottimale logistica di cantiere

Indice

      Guida per l’esecuzione
      Codice
      88332.I
      Supporto informativo
      Documento, PDF, 31 pagine
      Edizione
      10/30/2023

      Descrizione

      Il sovraccarico biomeccanico eccessivo è tra le cause più frequenti dei disturbi all'apparato locomotore.Si stima che sia responsabile di circa un terzo dei giorni di assenza. A causa dei carichi che devono movimentare, i lavoratori dei cantieri sono esposti a sovraccarichi biomeccanici particolarmente elevati che possono causare disturbi muscoloscheletrici.

      Lanciato nel 2014 congiuntamente dalle associazioni dei datori di lavoro delle imprese di finitura, dalla SECO, dalla Suva nonché dall’Unia, il progetto comune OptiBau ha l’obiettivo di ridurre il sovraccarico biomeccanico. La presente guida si basa sui risultati di questo progetto.

      La conclusione finale che possiamo trarre da questo progetto pluriennale è che le misure proprie al cantiere per la movimentazione di carichi senza affaticare il corpo sono fattibili e vale la pena adottarle. La tutela della salute, l’economicità e la sostenibilità non sono concetti contrapposti, ma possono al contrario essere raggiunte attraverso un processo di costruzione ottimale. Ciò richiede la collaborazione di tutti gli attori coinvolti nella costruzione e un ruolo attivo di tutte le parti interessate.

      La presente guida mostra come ottimizzare la collaborazione e i processi nella pianificazione e nell’esecuzione dei progetti di costruzione, al fine di ridurre il sovraccarico biomeccanico e indica anche quali modelli e piani utilizzare per raggiungere questo obiettivo. Fate della movimentazione di carichi una parte integrante della pianificazione e della preparazione!

      Questa pagina è stata utile?

      Argomenti di approfondimento