reb_p007991_01.tif

Le cliniche di riabilitazione della Suva

Le cliniche di riabilitazione della Suva aiutano le persone che hanno subito un infortunio a recuperare e tornare alla propria vita e alla propria professione. Passo dopo passo.

Indice

L'essenziale in breve

  • Per la Suva è fondamentale agevolare un reinserimento ottimale per le persone infortunate.
  • Queste devono poter tornare quanto prima alla vita che conducevano prima dell’infortunio e al proprio lavoro.
  • Per facilitare questo reinserimento, gestiamo una clinica di riabilitazione nella Svizzera tedesca e una nella Svizzera romanda. Sono strutture altamente specializzate nel reinserimento di persone che infortunate.

Le cliniche di riabilitazione della Suva

La Suva è l’unica assicurazione contro gli infortuni a gestire cliniche proprie per il reinserimento di persone infortunate. Queste cliniche, che si trovano a Bellikon e Sion, non erogano soltanto prestazioni di riabilitazione a seguito di conseguenze fisiche e psichiche di un infortunio ma si occupano anche degli aspetti sociali e professionali. Le cliniche di riabilitazione sono attrezzate in maniera ottimale per sostenere il rientro professionale delle persone infortunate. Per consentire loro di svolgere al meglio questi compiti, sono state periodicamente ristrutturate e portate allo standard più recente.

Il racconto di alcune vittime di infortunio

Ognuno vive in modo diverso il periodo successivo a un infortunio. Com’è stato il rientro in famiglia e al lavoro per Michelle e Arnaud?

La storia di Michelle

Michelle arriva alla clinica di riabilitazione Bellikon dopo una degenza ospedaliera a causa di un grave infortunio subito durante un’escursione. Grazie a una riabilitazione medica completa e al reinserimento professionale si è ripresa la sua vita.

cyrill_naenni_1.jpg

«Ho ripreso a vivere la vita al massimo con la mia famiglia.»

Michelle

La storia di Arnaud

Arnaud Hary impara una nuova professione dopo un infortunio

Nell’agosto del 2015, a causa di un grave infortunio con una cippatrice Arnaud Hardy ha perso entrambe le gambe. Il percorso è stato lungo, ma dopo una degenza di sei mesi presso la Clinique romande de réadaptation a Sion è tornato a camminare e può persino svolgere un tirocinio come costruttore. Gli si è aperta una prospettiva professionale e può guardare al futuro con atteggiamento positivo.

Arnaud Hardy - Reha Sion

«È stata una fortuna poter seguire la riabilitazione in questa clinica della Suva a Sion.»

Arnaud Hary

Questa pagina è stata utile?