Sabbiatura: sicurezza per le persone e l'ambiente - Scheda tematica

Indice

      Nessuna immagine disponibile
      Standard Variante
      Codice
      44043.I
      Supporto informativo
      Documento, PDF
      Edizione
      01.10.2007

      Descrizione

      La definizione tecnica di sabbiatura è «abrasione ad aria compressa con materiale abrasivo fisso». Questo tipo di trattamento delle superfici di un pezzo viene utilizzato, per esempio, per asportare ruggine, sporcizia, e vecchie verniciature.

      Il datore di lavoro è tenuto a contenere al massimo il rischio di malattie professionali. In effetti, la sabbiatura è un lavoro pericoloso che può causare la silicosi. Questa malattia può essere evitata con certezza soltanto se non si utilizza materiale quarzifero. Le alternative sono molte: elettrocorindone, carborundum, scorie granulate oppure abrasivi metallici quali granulati a base di acciaio.

      In relazione ai materiali abrasivi si rimanda alla disposizione del Dipartimento federale dell'interno (DFI) nella quale viene specificato che i materiali pericolosi per la salute devono essere sostituiti con materiali innocui, se tecnicamente possibile ed economicamente accettabile.

      Il datore di lavoro, oltre a pensare alla sicurezza dei propri collaboratori, deve anche rispettare le disposizioni a tutela dell'ambiente. Due misure con cui proteggere le persone e la natura:

      • un casco per sabbiatura con apporto di aria fresca è obbligatorio per i lavoratori specializzati. Se fa freddo, l'aria deve essere riscaldata.
      • Per tutelare l'ambiente il datore di lavoro è tenuto ad applicare una protezione contro la polvere sui ponti, gli edifici o i ponteggi.

      Nella nostra scheda tematica trovate tutte le informazioni dettagliate sulle disposizioni e le misure di sicurezza richieste.

      Questa pagina è stata utile?

      Argomenti di approfondimento