220201_suva_cleverer_transfer_03_1920x1080_010986_ohnelogo.jpg - Ausschnitt

Profilo di requisiti per i coach di movimentazione

Per limitare il sovraccarico biomeccanico dei collaboratori nel servizio di cura si adottano i metodi della movimentazione intelligente. L'ideale è che gli operatori sanitari siano supportati da un coach esperto. Qui trovate i dettagli sui requisiti che sono richiesti a un coach di movimentazione.

Indice

L'essenziale in breve

I coach di movimentazione sono operatori del servizio di cura con una formazione specifica nella movimentazione intelligente che fungono anche da consulenti per operatori e quadri direttivi in tema di acquisto di ausili necessari e di aggiornamento dei flussi di lavoro.

Per questo devono disporre dei seguenti requisiti:

  • esperienza nell'ambito della cura e dell'assistenza
  • conoscenze pregresse in materia di cinestetica, Bobath, PDSB, ecc.
  • esperienza in qualità di formatore/formatrice e di mentore
  • elevata motivazione e disponibilità a seguire una formazione continua.

Quali sono i compiti dei coach di movimentazione?

Tra gli operatori sanitari i coach di movimentazione sono coloro che lavorano seguendo il principio della movimentazione intelligente. Conoscono i flussi di lavoro di tale movimentazione e sanno quali ausili sono necessari nelle singole situazioni. Questo loro background fa sì che siano gli interlocutori di operatori e assistenti e i consulenti per i servizi di cura nell'implementazione del principio della movimentazione. Riveste una funzione importante anche la formazione del personale di cura sul metodo della movimentazione intelligente.

Profilo di requisiti

La base migliore per lavorare come coach di movimentazione è l'esperienza. Coloro che conoscono la routine di cura e assistenza per esperienza personale, sanno bene quale sia il relativo sovraccarico biomeccanico. I coach di movimentazione devono quindi soddisfare i seguenti requisiti:

  • collaborare nel servizio di cura e assistenza
  • avere già svolto attività con il personale di cura e assistenza sul posto
  • avere conoscenze pregresse in materia di cinestetica, Bobath, PDSB, ecc.
  • essere impegnati e motivati
  • avere esperienza in qualità di formatori, istruttori o mentori (ad es. responsabili della formazione)
  • avere uno spiccato spirito d'iniziativa ed essere aperti alle novità
  • nutrire interesse per la formazione continua sul tema, per aggiornare e approfondire il proprio know-how
  • essere disponibili a un grado di occupazione tra l'80 e il 100 per cento.

Nel perfezionamento professionale sulla movimentazione intelligente i potenziali coach di movimentazione hanno imparato come muoversi e con quali ausili spostare correttamente persone bisognose di assistenza per alleggerire il carico di tutti gli interessati.

Il perfezionamento è la carta vincente

L'ideale è avere conoscenze pregresse in materia di concetto Bobath, cinestetica e altri metodi di movimentazione dei pazienti. Il personale che è disposto a perfezionare la propria formazione, e magari ha già esperienza come mentore o formatore di apprendisti, dispone dei requisiti ideali per ricoprire il ruolo di coach di movimentazione.

L'istituzione della figura del coach di movimentazione offre ai superiori l'opportunità di incentivare collaboratori che fanno parte di team già esistenti. Stimoli e proposte di miglioramento sono inoltre recepiti con maggior favore se provengono da membri del team ben conosciuti, perché la comunicazione avviene alla pari.

Download e ordinazioni

Questa pagina è stata utile?

Vi potrebbe anche interessare