AGV-FTS_attention_zones-header.JPG - Ausschnitt

Per una collaborazione sicura con i veicoli automatizzati

I veicoli a guida automatizzata (Automated Guided Vehicles, AGV) sono sicuri per le persone se pianificati, organizzati e gestiti correttamente. Un uso ragionato di questi sistemi con corsie di marcia e regole chiare previene la maggior parte dei rischi. Una movimentazione attenta alla sicurezza protegge il vostro personale.

Indice

L'essenziale in breve

Raramente i carrelli elevatori (AGV) e i sistemi di movimentazione senza conducente lavorano in zone sicure, in cui non circolano altri veicoli e persone. Durante gli spostamenti esiste quindi un rischio aumentato di collisioni.

Proteggete il personale da incidenti adottando misure tecniche per mettere in sicurezza le vie di circolazione e i luoghi di lavoro.

  • Moderate la velocità dei sistemi a guida automatizzata
  • Dotate i veicoli di dispositivi di rilevamento persone
  • Non si devono collocare postazioni di lavoro lungo le vie di circolazione dei sistemi a guida automatizzata

Con l’organizzazione giusta e un’attività di informazione dei collaboratori, riuscirete a ottenere una coesistenza sicura tra uomini e macchine.

Una coesistenza sicura

Come si può essere certi che veicoli e lavoratori mantengano le distanze?

Con una pianificazione intelligente di processi e vie di circolazione potete proteggere il personale da collisioni con i sistemi a guida automatizzata.

Attenzione agli incroci

In condizioni ideali, i sistemi a guida automatizzata dovrebbero muoversi solo in zone «sicure», ossia senza presenza umana. Purtroppo in genere non è così. Nella normalità, le corsie di marcia dei mezzi automatizzati si incrociano con quelle di altri veicoli e dei pedoni. I punti d’incrocio possono essere causa di infortuni anche gravi.

Suddivisione intelligente delle zone

Ogni azienda è unica. I veicoli a guida automatizzata (AGV) sono quindi impiegati diversamente in ogni azienda. Ma in genere esistono sempre zone in cui transitano sia veicoli AVG che lavoratori. Come mettersi al riparo dai rischi?

Vi consigliamo di organizzare i processi e le vie di circolazione in modo che siano comode ma anche sicure:

  • Esistono in azienda delle zone riservate alla circolazione delle persone? Questi spazi devono essere separati dalle corsie di marcia degli AGV. In genere è sufficiente istruire il personale e posizionare una segnaletica orizzontale.
  • Nei luoghi di maggiore traffico, una barriera può garantire la sicurezza necessaria.
  • Lo stesso vale agli incroci, lungo i bordi dei percorsi o alle estremità del capannone.
Una barriera a strisce bianche e rosse è posta davanti alle porte di un capannone e previene l’invasione della corsia di marcia dei veicoli.

Una barriera solida e ben visibile impedisce che le persone invadano la corsia di marcia dei veicoli con il rischio di incidenti e lesioni.

Fissare i limiti

Distanziate il più possibile l’area di attività del personale da quella dei sistemi di movimentazione. Attenetevi alle seguenti regole di base:

  • Separate le corsie di marcia dei sistemi AGV dalle vie di circolazione degli altri mezzi motorizzati.
  • Se non è fattibile, moderate invece la velocità dei veicoli AGV e dotateli di sistemi di rilevamento persone.
  • Stabilite delle regole di comportamento per i conducenti degli altri mezzi. Regolate in particolare la velocità massima, che dipende dalla velocità dei sistemi AGV, dalla loro visibilità, dall’ampiezza della corsia e dall’intensità del traffico nella zona.
  • La segnaletica orizzontale indica i flussi di circolazione e protegge il personale. È utile anche limitare l’accesso a determinate zone, dotare i sistemi AGV di dispositivi di arresto di emergenza o limitarne la velocità.
  • Se i mezzi automatizzati devono usare le stesse vie di circolazione dei lavoratori, limitate la loro velocità e montate un sistema di rilevamento persone.
  • Assicuratevi che vi sia una distanza di minimo 50 cm di larghezza e 210 cm di altezza tra le corsie di marcia e le pareti o altri ostacoli per permettere a una persona di scansarsi.
  • Le vie di circolazione per i pedoni devono essere larghe almeno 80 cm.
Due persone si trovano nel corridoio di un capannone, separate tra loro da due veicoli. Le misure indicano le distanze necessarie per un a circolazione sicura.

Questo esempio mostra come le persone, un carrello elevatore e un mezzo automatizzato possano muoversi nello stesso spazio grazie a vie di circolazione dimensionate correttamente.

Attraversamenti difficili

Nella vostra azienda i collaboratori si trovano ad attraversare le corsie dei sistemi a guida automatizzata? Queste situazioni comportano un rischio più elevato di incidenti, quindi bisogna adottare le seguenti misure per garantire la necessaria sicurezza:

  • Sistemate gli attraversamenti in modo che le persone possano vedere i mezzi AGV in avvicinamento. Allo scopo sono utili specchietti, aperture nelle pareti, lampade o segnali di avvertimento dei mezzi.
  • Gli sbocchi dai locali che si affacciano direttamente su una corsia dei mezzi AGV devono essere protetti con una barriera.
  • Sul pavimento delimitate la corsia utilizzata dai mezzi automatizzati e la sua direzione di marcia.
  • Riducete la velocità dei mezzi automatizzati agli attraversamenti pedonali.
  • Nei luoghi con attraversamenti frequenti o una visibilità limitata si possono installare delle barriere su entrambi i lati del passaggio pedonale.
  • Non collocare postazioni di lavoro fisse lungo le vie di circolazione dei sistemi AGV o nelle loro immediate vicinanze.
Un veicolo attraversa un capannone. Un faro potente proietta un fascio di luce blu sul pavimento.

I sistemi senza conducente segnalano il loro arrivo tramite il «blue spot», un cono di luce blu che ne aumenta la visibilità.

Restare in carreggiata

Quando è indispensabile lavorare nei pressi di una corsia di marcia, bisogna osservare una distanza minima di 50 cm tra il sistema AVG e l’infrastruttura.

In azienda non riuscite a soddisfare questo requisito? Un’analisi del rischio vi indicherà le misure idonee per migliorare la sicurezza, come:

  • Segnaletica orizzontale
  • Limitazioni di accesso a queste zone
  • Installazione di un dispositivo per l’arresto di emergenza per gli AGV nelle vicinanze
  • Riduzione della velocità di marcia dei mezzi AGV
  • Sensori di avvicinamento laterali montati sugli AGV

I mezzi AGV servono per consegnare o prelevare merci dalle vostre postazioni di lavoro?
Come evitare che il personale sia investito da un mezzo AGV: Identificate i punti di consegna e presa in carico. In condizioni ideali, l’operatore lavora dal lato opposto di quello in cui il mezzo AGV scarica o carica la merce.

Con una pianificazione attenta, formazioni periodiche e istruzioni ai lavoratori potete fare in modo che uomini e macchine collaborino senza problemi.

Download e ordinazioni

Questa pagina è stata utile?