GettyImages-1210097210.jpg

Indumenti di protezione per saldatura e antitaglio

I lavori con la saldatrice o la motosega sono pericolosi. Fornite al personale indumenti di protezione adeguati per proteggerlo in modo efficace contro gravi infortuni. Vi spieghiamo a cosa dovete fare attenzione e quali norme devono essere soddisfatte.

Indice

L'essenziale in breve

Chi lavora con le saldatrici o le motoseghe deve indossare indumenti di protezione specifici, oltre agli indumenti da lavoro.

  • Gli indumenti protettivi per saldatura proteggono chi li indossa da piccoli spruzzi di metallo fuso, brevi contatti con la fiamma e raggi UV.
  • Gli indumenti antitaglio proteggono contro le lesioni quando si usano le seghe a catena portatili. Vi sono vari gradi di protezione in base alla velocità della catena.

Indumenti di protezione per saldatura

Durante i lavori di saldatura, dal pezzo in lavorazione possono generarsi piccoli spruzzi di metallo fuso. Gli indumenti di protezione per saldatura sono in grado di schermare tali spruzzi di metallo fuso. Inoltre proteggono contro brevi contatti con la fiamma e contro i raggi UV.

Per garantire questo effetto protettivo, gli indumenti per saldatura devono soddisfare determinate qualità:

  • la superficie dell'indumento deve essere il più possibile liscia e chiusa.
  • Le tasche devono essere coperte da patte, che non possono essere inserite nella tasca stessa.
  • Le particelle roventi non devono poter penetrare all'interno dell'indumento, né depositarsi su di esso.

Come materiali sono indicati tessuti speciali o cuoio resistente ad alte temperature. Alcune parti del corpo come il torso, l'addome, le cosce e i polpacci sono particolarmente a rischio: prevedete una protezione aggiuntiva con grembiuli, maniche e ghette.Il comportamento al fuoco dell'indumento deve soddisfare i requisiti della norma EN ISO 11611.

Indumenti antitaglio

Proteggete il personale durante l'uso di seghe a catena portatili mediante gli indumenti antitaglio. I requisiti di questi indumenti di protezione sono definiti dalla norma EN 381, da 1 a 5 e da 7 a 11.

In base alla velocità della catena della motosega, esistono tre classi di protezione per gli indumenti antitaglio:

  • classe di protezione 1: 20 m/sec
  • classe di protezione 2: 24 m/s
  • classe di protezione 3: 28 m/sec

Gli indumenti antitaglio sono realizzati per lo più in tessuti in fibre naturali o sintetiche rinforzate, particolarmente resistenti. I grembiuli antitaglio in metallo sono utilizzati soprattutto nelle aziende di lavorazione della carne, dove si possono verificare ferite da taglio al tronco. I requisiti sono inclusi nella norma EN ISO 13998.

Download e ordinazioni

Questa pagina è stata utile?