Due lavoratori davanti a una piattaforma di lavoro elevabile

Formazione e addestramento alla manovra di piattaforme di lavoro elevabili (PLE)

  • La manovra di una piattaforma di lavoro elevabile è un'attività molto pericolosa che richiede una formazione specifica.
  • Si raccomanda di affidare l’uso di queste attrezzature solo a coloro che hanno ricevuto una specifica formazione.
  • Se non si conosce perfettamente l'apparecchio, è bene rivolgersi al fabbricante o al proprio superiore per un addestramento mirato.

Requisiti professionali

Chi manovra una piattaforma di lavoro elevabile deve soddisfare determinati requisiti:

  • età minima 18 anni; sono possibili delle eccezioni per gli apprendisti nell’ambito della formazione professionale di base (vedi Ordinanza sulla protezione dei giovani lavoratori, OLL 5, art. 4 cpv. 4). Per informazioni rivolgersi all’Ispettorato federale del lavoro della SECO .
  • buono stato psico-fisico (vista e udito buoni, nessuna dipendenza da alcol, droghe o medicinali)
  • essere affidabili, responsabili e prudenti
  • non soffrire di vertigini
  • possedere conoscenze tecniche

ono esclusi dalla manovra delle piattaforme di lavoro elevabili coloro che non soddisfano i requisiti sopra elencati. Se la persona è affetta da malattie gravi (es. epilessia) o handicap fisici si raccomanda un accertamento da parte di un medico del lavoro o di un medico di famiglia.

Formazione di base

Ogni piattaforma di lavoro elevabile richiede una formazione specifica a seconda della categoria di appartenenza. Il percorso formativo (teoria e pratica) si conclude con un esame.

Elevatore verticale statico
Statiche verticali (1a): elevatori verticali statici (con stabilizzatori)
Piattaforma elevabile autocarrata
Statiche a braccio (1b): piattaforme semoventi a braccio e autocarrate (con stabilizzatori)
Piattaforma di lavoro mobile verticale in modalità d’uso
Mobili verticali (3a): piattaforme di lavoro mobili verticali in modalità d'uso
Piattaforma di lavoro mobile con braccio telescopico
Mobili a braccio (3b): piattaforme di lavoro mobili con braccio telescopico in modalità d'uso
Svolgimento

Le formazioni di base sono organizzate da appositi centri qualificati, dai fabbricanti o dai noleggiatori delle piattaforme.

Le aziende possono formare internamente i propri operatori se dispongono di un formatore qualificato a farlo.

Certificato di formazione o conferma

Come prova della formazione di base i centri qualificati rilasciano un certificato o una conferma.

Le aziende che formano internamente i propri operatori rilasciano una conferma della formazione

Due certificati
Certificati rilasciati da centri di formazione per piattaforme di lavoro elevabili

Addestramento sul posto

Gli operatori delle PLE devono sapere come funziona esattamente il modello di piattaforma da manovrare e devono anche conoscere le misure di sicurezza da rispettare sul luogo di lavoro. Se l'operatore non conosce il tipo di piattaforma elevabile o il luogo in cui dovrà operare, è necessario un ulteriore addestramento.

L’addestramento deve essere svolto basandosi sul manuale d’uso della piattaforma di lavoro utilizzata e sull’individuazione dei pericoli specifica per il luogo di intervento.

Raccomandazione: per l’individuazione dei pericoli si consiglia di consultare la lista di controllo «Piattaforme di lavoro elevabili – Parte 2: verifica sul posto» (vedi sotto).

Svolgimento

L’addestramento deve essere impartito da una persona qualificata e deve essere documentato.

Per persona qualificata si intende colui che ha ricevuto una formazione come segnalatore o formatore (vedi www.verbandvsaa.ch  oppure www.ipaf.org ).

Raccomandazioni tecniche

Le raccomandazioni tecniche dell'Associazione Svizzera fornitori di piattaforme (ASFP) disciplinano i requisiti per istruire e formare gli operatori delle piattaforme di lavoro elevabili (vedi www.verbandvsaa.ch ).

Per informazioni

  • Suva, Industria e artigianato

Riferimenti di legge e normative tecniche

  • Ordinanza sulla prevenzione degli infortuni (OPI), art. 6 : Informazione e istruzione dei lavoratori
  • Ordinanza sulla prevenzione degli infortuni (OPI), art. 8 : Provvedimenti in caso di lavori connessi con pericoli particolari
  • Ordinanza sulla protezione dei giovani lavoratori (OLL 5), art. 4  : Lavori pericolosi