88205-01.tif

Nastri trasportatori nei lavori in sotterraneo: misure antincendio

Se un nastro trasportatore prende fuoco, l’incendio può propagarsi all’intero sistema di trasporto. Nei lavori in sotterraneo, ciò può avere conseguenze letali. Scoprite qui quali requisiti si applicano ai nastri trasportatori utilizzati in gallerie e pozzi.

Indice

L'essenziale in breve

I nastri trasportatori sono costituiti da numerose parti mobili, come ad esempio le ruote. Basta che se ne blocchi una per sprigionare un calore tale da provocare un incendio ai nastri trasportatori . Se una tale situazione si verifica nei lavori sotterranei, può avere gravi conseguenze. I vostri collaboratori potrebbero essere vittime di intossicazioni, e il calore torrido che può sprigionarsi rende difficoltosa l’individuazione delle vie di fuga.

Ecco i punti fondamentali da tenere presente:

  • Gli incendi sui nastri trasportatori possono portare a gravi infortuni in gallerie e pozzi.
  • Per evitare che i sistemi di trasporto a nastro prendano fuoco o propaghino incendi, tali sistemi devono soddisfare i requisiti elencati nelle norme.
  • Sostituite immediatamente i sistemi che non sono conformi alle norme.

Incendi che si propagano rapidamente nelle gallerie

Nel 2004, in un grande cantiere in superficie si è sviluppato un incendio su un impianto di trasporto a nastro. Con conseguenze fatali. Ad un ritmo atroce, l’incendio si è propagato in tutto il vasto sistema di trasporto. Si era formata una gran quantità di fumo, visibile anche da lontano.

Un tale incendio non dovrebbe mai avvenire sottoterra, cioè in gallerie o pozzi. Le conseguenze per i lavoratori sarebbero infatti catastrofiche.

Un incendio di nastri trasportatori può propagarsi in tutta velocità arrivando a coprire grandi distanze, alimentare ulteriori carichi di fuoco mettendo in pericolo i collaboratori intrappolati, che si trovano in un luogo presumibilmente sicuro.

Se i nastri trasportatori si incendiano, ad esempio a causa di una macchina edile in fiamme sottostante, le possibili conseguenze sono drammatiche:

  • La costruzione si satura di fumo e gas tossici
  • Le vie di fuga vengono interrotte e il vostro personale potrebbe rimanere intrappolato
  • Nell’area dell’incendio viene a formarsi un calore torrido
  • L’assenza di visibilità delle vie di fuga e di soccorso impedisce l’evacuazione

Obiettivo di sicurezza

  • I nastri trasportatori utilizzati nel sottosuolo non possono quindi incendiarsi o propagare incendi.
  • Pertanto, non dovreste mai utilizzare nastri trasportatori in lavori sotterranei che non soddisfano i requisiti delle seguenti regole tecnologiche. Sostituiteli immediatamente.

Norma determinante

I requisiti di protezione antincendio per i nastri trasportatori sotterranei sono sanciti dalla norma SN EN 14973:2016 «Nastri trasportatori nei lavori in sotterraneo».

Questa norma tecnica è stata designata come idonea dall’Ufficio federale competente per definire i requisiti essenziali di salute e sicurezza ai sensi dell’art. 4

  della Legge federale sulla sicurezza dei prodotti (LSPro).

A seconda del tipo di utilizzo e del potenziale di pericolo, la norma SN EN 14973:2016 distingue tra nastri trasportatori di classe A, B e C.

Requisiti ai sensi della norma SN EN 14973:2016

I nastri trasportatori di classe A, adatti per i lavori in sotterraneo, sono designati come «nastri per uso generale in sotterraneo».

Requisiti ai sensi della norma SN EN 14973:2016:

  • Surriscaldamento per attrito: requisiti di cui al punto 6.1
  • Resistenza alla fiamma: requisiti di cui al punto 7.1
  • Propagazione dell’incendio: requisiti di cui al punto 8.2

Per l’utilizzo in strutture a rischio di esplosione (ad esempio durante lavori sotterranei in strati rocciosi che portano gas naturale), possono applicarsi requisiti più elevati (cfr. allegati A e B della norma).

Applicazione con macchine nuove

Osservare la norma SN EN 14973:2016 quando si immettono sul mercato nuove attrezzature e apparecchiature tecniche. Trovate maggiori informazioni in merito nella LSPro

 e nell’Ordinanza sulla sicurezza dei prodotti (OSPro)
.

Attuazione in cantiere

La responsabilità per la sicurezza sul lavoro e per l’attuazione delle misure di protezione antincendio in cantiere spetta a voi come datore di lavoro. Esistono due modi per soddisfare i requisiti in materia di protezione antincendio per nastri trasportatori, come stabilito dall’ art. 93

, «Esplosione e rischio di incendio, Ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr) e dalla direttiva CFSL 6514 «Lavori in sotterraneo»:

  1. Utilizzo di nastri trasportatori conformi alla vigente norma SN EN 14973:2016.
  2. Uso di vecchi nastri trasportatori K o S, che sono stati testati solo secondo DIN 22103 o DIN 22101-1 (norme ritirate).Ciò richiede l’attuazione di misure tecniche aggiuntive. Se utilizzate questi nastri trasportatori, siete tenuti a provare quanto segue:

- che si tratta effettivamente di nastri K o S ai sensi di DIN 22103 o DIN 22102-1 (marcatura o dichiarazione del produttore). In caso di dubbio, dovrà presentarsi una dichiarazione tecnica che provi:

- che sono state adottate misure tecniche per impedire in modo affidabile che il nastro trasportatore si incendi (ad esempio, sistema di spegnimento automatico sulle locomotive e sui veicoli utilizzati, schermatura, monitoraggio termico in caso di surriscaldamento dovuto a rulli o tamburi di sfregamento bloccati)

- che sono state adottate misure tecniche per impedire in modo affidabile la propagazione di un incendio attraverso il nastro trasportatore (ad esempio, mediante impianti di estinzione idonei)

Download e ordinazioni

Questa pagina è stata utile?