13031_01.jpg

Esempio di infortunio: caduta dalla locomotiva

Durante il lavoro sul materiale rotabile si verificano talvolta infortuni gravi. La causa è ascrivibile spesso a misure di sicurezza insufficienti o non rispettate. Nel nostro esempio un meccanico è caduto dal tetto della locomotiva perché non era disponibile un’attrezzatura di lavoro sicura per il compito che doveva svolgere.

Indice

L'essenziale in breve

Lavorare sui treni può rivelarsi molto pericoloso e si possono verificare infortuni drammatici se non vengono adottate misure di sicurezza adeguate o le regole di sicurezza non vengono rispettate. Il meccanico Thomas S. ha perso la vita in un infortunio sul lavoro di questo tipo.

Ecco la dinamica dell’infortunio:

  • Il datore di lavoro non aveva messo a disposizione l’attrezzatura necessaria, ad esempio una piattaforma elevabile adatta.
  • Thomas S. non si è attenuto alle disposizioni per i lavori con imbracatura.
  • È caduto dalla locomotiva e spirato alcuni giorni dopo in seguito alle lesioni riportate.

Ricostruzione dell’infortunio

Thomas S. lavora in officina. È stato incaricato di sostituire un componente pesante e voluminoso di una locomotiva. Per farlo, è necessario sollevare il tetto della locomotiva con una gru. Prima di tutto bisogna fissare saldamente il tetto al gancio della gru. Thomas S. sale dunque attraverso la finestrella del tetto mentre non è ancora assicurato per eseguire l’operazione di aggancio. Questa decisione gli è stata fatale.

Mentre sta maneggiando l’attrezzatura sul tetto, Thomas S. cade. Nessuno è in grado di spiegare la dinamica della caduta, perché non c’erano altre persone a seguire Thomas S. al momento dell’infortunio. Si può ipotizzare che si volesse mettere in sicurezza e che stesse cercando di agganciare la fune di trattenuta dell’imbracatura alla fune di sicurezza aiutandosi con una stanga. Quella che doveva essere una misura di sicurezza ha causato la caduta fatale di Thomas S. Il decesso è avvenuto alcuni giorni dopo all’ospedale, a causa delle ferite riportate.

Otto è il numero perfetto: come le regole vitali per i manutentori
Otto è il numero perfetto: come le regole vitali per i manutentori
Quando i vostri collaboratori eseguono lavori di manutenzione, dovrebbero sempre rispettare anche le regole vitali. Sono facili da attuare, prevengono gli infortuni ed evitano che gli specialisti si assentino per lungo tempo dall'azienda.
Vai alle regole

Analisi della catena degli errori

Osservando più nel dettaglio il caso di «Thomas S.» si possono individuare più cause che hanno portato a questo infortunio sul lavoro.

Attrezzatura inadeguata per la prevenzione degli infortuni

Thomas S. non era stato messo nella posizione di lavorare in sicurezza fin dall’inizio, perché il datore di lavoro non aveva fornito un’attrezzatura sicura. La piattaforma elevabile utilizzata normalmente in officina per i vagoni ferroviari era infatti troppo bassa per questa locomotiva. Purtroppo non era disponibile neppure una protezione anticaduta adeguata. Allora Thomas S. ha deciso di utilizzare i dispositivi personali individuali anticaduta (DPI anticaduta).

Thomas S. deve sollevare il tetto del treno con una gru. Per farlo, sale sopra la locomotiva attraverso la finestrella sul tetto. Indossa soltanto il dispositivo di protezione individuale, che però non è ancora fissato alla fune di sicurezza raffigurata in alto. Thomas S. è cerchiato in rosso.

Thomas S. deve sollevare il tetto del treno con una gru. Per farlo, sale sopra la locomotiva attraverso la finestrella sul tetto. Indossa soltanto il dispositivo di protezione individuale anticaduta, che però non è ancora fissato alla fune di sicurezza raffigurata in alto. Thomas S. è cerchiato in rosso.

Aggancio alla fune di tenuta in posizione in piedi

Thomas S. commette un grave errore con il dispositivo di protezione individuale: cerca di fissare la fune di trattenuta alla fune di sicurezza stando in piedi. Per escludere il rischio di caduta, Thomas S. avrebbe dovuto agganciare la fune della sua imbracatura alla fune di sicurezza rimanendo seduto. Assicurarsi secondo la procedura prevista è però difficile e richiede un certo esercizio. Di fatto, una situazione di partenza del genere induce ad adottare comportamenti errati.

Thomas S. è in piedi sul tetto del treno e tenta di fissare la fune di trattenuta alla fune di sicurezza sopra il treno stando in piedi. È cerchiato in rosso.

Thomas S. è in piedi sul tetto del treno e tenta di fissare la fune di trattenuta alla fune di sicurezza sopra il treno stando in piedi. È cerchiato in rosso.

Download e ordinazioni

Fondamenti di legge

Questa pagina è stata utile?

Vi potrebbe anche interessare