Logo Suva all'ingresso principale Fluhmatt

Ferrovie: sicurezza sul lavoro e misure di protezione

Chi lavora sui binari, nelle stazioni di smistamento e alle linee di contatto è esposto a molti rischi. Ecco quali sono i pericoli più grandi e come applicare le regole vitali specifiche del traffico ferroviario.

Indice

L'essenziale in breve

Il dato è triste: ogni anno dai tre ai quattro dipendenti perdono la vita nel settore ferroviario. Altri restano invalidi a vita. Scoprite qui cosa fare per evitare tragici infortuni.

Ecco i punti principali:

  • Individuare i pericoli specifici concernenti il trasporto su rotaia che possono interessare l'azienda.
  • Applicare sistematicamente le regole di sicurezza valevoli per l'azienda al fine di tutelare chi vi lavora.
  • Impiegare solo personale qualificato.

Inoltre offriamo informazioni su temi come il traffico interno aziendale su rotaia, il regolamento di esercizio e l'attuazione delle regole vitali per il settore ferroviario.

Lavorare nel settore ferroviario: attenzione, pericolo!

Il traffico ferroviario interno all'azienda richiede molte misure a garanzia della sicurezza su lavoro. L'agganciamento di vagoni merci e le operazioni di carico e scarico di merci pesanti sono connesse a particolari rischi di infortunio.

Ecco i pericoli principali:

  • essere travolti da un treno in transito
  • collisione con altri veicoli ferroviari o attrezzature di lavoro
  • rimanere schiacciati mentre si svolgono lavori di smistamento o su impianti
  • cadere in piano o dall'alto mentre si lavora su impianti, nella zona dei binari o a terra
  • prendere la scossa nei lavori sugli impianti elettrici o nei loro pressi
  • essere colpiti da oggetti durante lo smistamento di merci.

Aziende ferroviarie interessate

Le informazioni su questa pagina sono importanti per tutte le aziende del traffico ferroviario e per quelle che gestiscono una rete ferroviaria interna. Tra queste rientrano le ferrovie industriali senza accesso alla rete ferroviaria pubblica, le ferrovie di raccordo e i binari chiusi della rete ferroviaria pubblica come, ad es. i cantieri.

Le regole vitali vogliono dire sicurezza

Chi rispetta le regole vitali in modo sistematico riduce il rischio di infortuni gravi e aumenta la sicurezza sul posto di lavoro. Per questo la Suva, in collaborazione con varie associazioni, il sindacato del personale dei trasporti (SEV), l'Unione dei trasporti pubblici e le imprese di trasporto, ha ideato dieci regole vitali per il personale ferroviario.

Le regole sono rivolte a chi lavora nelle officine e sugli impianti, nonché al personale dei treni o ai quadri nell'ambito della pianificazione. Attenzione! Chi svolge funzioni direttive ha una grande responsabilità in quanto la prevenzione degli infortuni in azienda è di sua competenza.

Ecco i compiti da assolvere:

  • stabilire le regole vitali da rispettare nella propria azienda
  • istruire le dipendenti e i dipendenti sulle regole vitali
  • esortare il personale a dire STOP quando viene infranta una regola vitale
  • controllare il rispetto delle regole vitali e fare in modo che vengano osservate sempre, anche quando si lavora sotto pressione

Charta della sicurezza

Ogni azienda può contribuire ad applicare le regole vitali e, quindi, a salvare vite umane. Le imprese che aderiscono alla Charta della sicurezza

 dimostrano in modo inequivocabile di avere a cuore la sicurezza sul lavoro. Chi la sottoscrive si propone di tutelare la vita e la salute di chiunque partecipi alle attività lavorative. Una volta firmata la Charta della sicurezza, si applica immediatamente il principio:

STOP in caso di pericolo – Eliminare il pericolo – Riprendere il lavoro.

Trasporto interno aziendale su rotaia

I pericoli specifici concernenti il trasporto interno aziendale su rotaia vanno individuati e accompagnati da misure di sicurezza idonee. In particolare, bisogna tener conto dei seguenti aspetti:

  • distanze di sicurezza
  • idoneità e formazione del personale di conduzione e di accompagnamento
  • attrezzatura di lavoro idonea alla movimentazione di vagoni ferroviari

Le misure di sicurezza adottate vanno stabilite e documentate in un regolamento di esercizio.

La nostra pagina dedicata alla determinazione dei pericoli e alla valutazione dei rischi offre ulteriori approcci con cui aumentare la sicurezza sul lavoro. Chi vuole, può anche chiedere consulenza a un esperto o un'esperta in materia. Ce ne sono tanti in tutta la Svizzera.

Innerbetriebliche Eisenbahnen

Anche le aziende di servizi di manovra sono tenute ad applicare relative misure di sicurezza. Il regolamento di esercizio è uno strumento utile a questo scopo.

Regolamento di esercizio: cosa deve disciplinare?

Il regolamento di esercizio deve disciplinare i seguenti punti:

  • competenze e compiti del personale viaggiante (macchinista e manovratore)
  • indicazioni tecniche sui veicoli a motore impiegati e prescrizioni per il loro utilizzo (manuali d'uso)
  • carichi rimorchiabili e velocità consentite
  • schema dei binari con indicazione delle peculiarità, ad es. curve con raggi stretti, forti pendenze, punti con scarsa visibilità, rampe di carico o spazi di protezione con restringimenti
  • regole per eseguire in sicurezza le operazioni di manovra
  • obbligo di indossare dispositivi di protezione e di segnalazione individuali
  • lavori in solitaria: ammessi solo sulla base di una valutazione dei rischi (vedi Guida per i datori di lavoro e gli addetti alla sicurezza)
  • direttive sul trasporto di merci pericolose

Assicuratevi che il regolamento di esercizio sia noto e a disposizione del personale.

Riferimenti giuridici

I nostri approcci alla sicurezza sul lavoro nel traffico ferroviario si basano sulle condizioni quadro legali. Ecco qui un elenco.

  • Legge federale sulle ferrovie (Lferr)
  • Ordinanza sulle ferrovie (Oferr)
  • Disposizioni d'esecuzione dell'Ordinanza sulle ferrovie (DE-Oferr
    )
  • Prescrizioni sulla circolazione dei treni PCT

Download e ordinazioni

Questa pagina è stata utile?