Manutenzione di macchine e impianti

  • In Svizzera ogni anno più di dieci persone perdono la vita durante gli interventi di manutenzione su macchine e impianti.
  • Fino al 20 per cento di tutti gli infortuni professionali è riconducibile a un'errata manutenzione o alla sua mancata esecuzione.
  • La manutenzione è una delle attività a maggior rischio di infortunio.
  • Le regole vitali aiutano ad aumentare la sicurezza e la tutela della salute sul lavoro.

Parola d'ordine: rispettare sempre le regole!

I lavori di manutenzione sono pericolosi e le cause d'infortunio molteplici. Solo per citare alcuni esempi: schiacciamento o trascinamento in parti dell'impianto, cadute dall'alto, scosse elettriche, rischio di asfissia o esplosione. È quindi fondamentale intervenire con misure mirate.

  • Ecco perché la Suva ha messo a punto otto regole vitali per il personale manutentore.
  • Tutti sono chiamati a fare la loro parte: le regole sono rivolte sia agli operatori delle macchine sia ai responsabili dei reparti produzione.
  • I dirigenti hanno una grande responsabilità in quanto la prevenzione degli infortuni in azienda è parte essenziale dei loro compiti.
Pericoli principali

I pericoli legati alla manutenzione sono di varia natura:

  • lacune organizzative
  • rischi meccanici (ad es. rimanere incastrati, essere travolti da un carico)
  • cadute dall'alto
  • elettricità
  • atmosfera esplosiva (incendi, esplosioni, intossicazioni, soffocamento)

Inoltre, sono particolarmente pericolose le situazioni in cui la produzione si ferma a causa di un guasto a un macchinario o a un impianto.

Cause

Gli accertamenti svolti dalla Suva hanno messo in luce le seguenti cause di infortunio:

  • scarsa pianificazione o preparazione dei lavori
  • personale mal addestrato
  • stress e fretta
  • mancanza di controllo sul luogo di lavoro e incapacità di far rispettare le regole di sicurezza
  • assenza di dispositivi tecnici per l'esercizio particolare
  • macchina non disinserita
  • macchina non messa in sicurezza contro l'avviamento accidentale
  • manipolazione dei dispositivi di protezione
Misure

Per far fronte a queste problematiche serve soprattutto l'impegno dei dirigenti.

  • Gli interventi di manutenzione vanno pianificati con cura valutando correttamente i pericoli.
  • Bisogna impiegare solo personale qualificato che conosce le macchine e sa lavorare in sicurezza.
  • Chi lavora nella produzione in genere non è qualificato per eliminare i guasti nel processo produttivo. Questo compito spetta al personale specializzato.

Per saperne di più , è utile guardare gli esempi di infortunio sui maggiori rischi legati agli interventi di manutenzione. Questi esempi possono essere impiegati anche a scopo didattico e formativo.

Informazioni aggiornate sul tema manutenzione e sicurezza sono disponibili qui  .

Charta della sicurezza

Il lavoro non deve mettere in pericolo la vita delle persone. Sottoscrivendo la Charta della sicurezza, l'azienda si impegna a garantire posti di lavoro sani e sicuri e ad attuare questo proposito nella vita quotidiana, senza esitazioni.

Maggiori dettagli sulla Charta della sicurezza 


Tecnico che sta lubrificando un'attrezzatura e che per svolgere questo lavoro in altezza utilizza una piattaforma elevabile.

Interventi

Regole vitali

  • Stabilire le regole vitali rilevanti per la propria azienda.
  • Istruire i dipendenti sulle regole vitali.
  • Motivare il personale a dire STOP quando non si rispetta una regola vitale.
  • Controllare il rispetto delle regole vitali e fare in modo che vengano osservate sempre, anche quando si lavora sotto pressione.

Le otto regole vitali per i manutentori

Le regole vitali elencate si basano sulle disposizioni contenute nella Legge federale sull'assicurazione contro gli infortuni e nella relativa ordinanza.

Regola 1: Pianificazione accurata dei lavori

Regola 2: No alle improvvisazioni

Regola 3: Disinserire e mettere in sicurezza l’impianto

Un'ampia offerta targata Suva

La Suva sostiene le aziende nel loro impegno ad applicare le otto regole vitali con una serie di proposte formative.

Il materiale didattico della Suva consente di svolgere attività di formazione sulle «Otto regole vitali per i manutentori» nella propria azienda, avvalendosi delle possibilità descritte qui di seguito.

Addestramento sul luogo di lavoro: lezioni standard della durata di 30-45 minuti per ogni regola vitale. La Suva consiglia di presentare una regola ogni due settimane.

Workshop aziendale: il programma prevede la formazione interna sulle otto regole nell'arco di una mezza giornata.

  • Per entrambe queste opzioni sono disponibili delle linee guida e una presentazione Powerpoint con informazioni preziose sugli infortuni più frequenti e sulle regole vitali.
  • Queste attività consentono ai superiori (tecnica e produzione) e agli esperti di manutenzione di conoscere le regole vitali e di applicarle in azienda.

La presentazione «La sicurezza nella manutenzione è affare di tutti»  illustra il programma del workshop, fornendo preziose informazioni e consigli nella sezione degli appunti.

La Suva consiglia a tutti gli interessati di partecipare al suo workshop. Esso offre infatti la possibilità di imparare dal vivo e in modo orientato alla pratica come attuare con successo la campagna nella propria azienda.

Organizzato a livello regionale, il workshop è rivolto a tutti coloro che svolgono funzioni direttive nel campo della manutenzione e della produzione, agli addetti alla sicurezza, ai PCSL e agli esperti di manutenzione. Nell'arco di mezza giornata si possono acquisire maggiori conoscenze in tema di responsabilità nell'ambito della sicurezza sul lavoro. Sulla base di esempi pratici da analizzare in piccoli gruppi, i partecipanti imparano le regole vitali e sviluppano strategie su come spiegarle e farle applicare nella propria azienda. 

Per iscriversi al workshop 

Per conoscere il programma del workshop 

Il seguente video illustra i contenuti del workshop «Manutenzione sicura».

Ogni azienda ha pericoli specifici e necessita quindi di misure mirate. È però utile vedere come altre imprese hanno risolto le problematiche legate alla manutenzione, soprattutto se sono riuscite a farlo in modo esemplare come nel caso seguente.

Intervista con Rolf Piana  responsabile manutenzione al centro di smistamento postale.

La licenza di dire Stop   

Manutenzione sicura 

  • Informazioni sui prodotti per la sicurezza sono disponibili sulla piattaforma internet Sapros , dove si possono anche ordinare.
  • Sito internet dell'«Associazione svizzera di Facility Management e di Maintenance» 
  • L'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA)  con sede a Bilbao ha dichiarato la manutenzione argomento chiave per la sicurezza sul lavoro. Sul sito internet l'EU-OSHA mette a disposizione numerosi documenti e ausili.
  • La Svizzera partecipa a questa campagna e dall'ottobre 2011 ha lanciato un'iniziativa formativa sulla sicurezza nella manutenzione. L'iniziativa è sotto l'egida della Segreteria di Stato dell'economia (SECO) e finanziata dalla Commissione federale di coordinamento per la sicurezza sul lavoro (CFSL). Maggiori informazioni sono disponibili qui .
Due lavoratori mentre eseguono la manutenzione in una stazione della ferrovia urbana.

Materiale

Per una migliore visualizzazione utilizzare l'esportazione in PDF.