Cantiere con ponteggio

Ponteggi sicuri

  • In fatto di sicurezza dei ponteggi chiunque operi in un cantiere, dal progettista al direttore dei lavori, dall'installatore all'utilizzatore, ha precisi doveri.
  • Se per la costruzione di edifici l'altezza di caduta supera i 3 metri, occorre installare un ponteggio per facciate.
  • Per tutta la durata dei lavori di costruzione il corrente superiore del ponteggio deve superare di almeno 80 cm il bordo con rischio di caduta più elevato oppure di almeno 100 cm se la protezione laterale del ponteggio si trova a meno di 60 cm dal bordo con rischio di caduta.

Responsabilità

I ponteggi sono di competenza di diverse parti contraenti. Nelle varie fasi di costruzione (progettazione, assegnazione, esecuzione) sono infatti coinvolti diversi operatori, ognuno dei quali svolge determinati compiti ed è vincolato a particolari obblighi.

  • Progetta il ponteggio e redige il bando d’appalto, specificando i processi lavorativi, il tipo di lavori e il procedimento di costruzione.
  • Mette in appalto e aggiudica i lavori.
  • Coordina l'installazione del ponteggio in base all'avanzamento dei lavori.
  • Una volta completata l’opera, diventa «detentore» del ponteggio e si assume il rischio di impresa (Codice delle obbligazioni).
  • Fa presente al committente eventuali lacune nel contratto d'appalto in modo da garantire che il prodotto finale sia conforme alle norme di sicurezza.
  • Installa il ponteggio commissionato secondo le norme della tecnica e le istruzioni del fabbricante.
  • Se non si attiene alla procedura standard di montaggio, deve certificare che il ponteggio risponde ai necessari requisiti statici.
  • Dopo aver terminato il montaggio, effettua un controllo del ponteggio (opera) e lo consegna al progettista (committente).
  • Su incarico del progettista (committente) ripara e amplia il ponteggio.
  • Con una misura tecnica, ad esempio con una protezione laterale, blocca i ponteggi da lavoro o l'accesso ai ponteggi da lavoro la cui utilizzazione non è autorizzata.
  • Solo l'installatore è autorizzato a eseguire adattamenti del ponteggio da lavoro.
  • È tenuto a sottoporre quotidianamente il ponteggio a un controllo visivo.
  • Se riscontra delle carenze, deve astenersi dal lavorare sul ponteggio. Se invece utilizza il ponteggio, dichiara tacitamente al progettista che ritiene la struttura idonea.
  • Ha l'obbligo di segnalare al progettista eventuali carenze.
  • Non è autorizzato a modificare il ponteggio. Può effettuare adeguamenti di lieve entità solo d'intesa con l'installatore del ponteggio. L'intesa deve essere in forma scritta.

Dimensioni importanti

  • Se nei lavori di costruzione di edifici l'altezza di caduta supera i 3 metri, occorre installare un ponteggio per facciate.
  • Il corrente superiore del ponteggio deve superare di almeno 80 cm il bordo con rischio di caduta più elevato oppure di almeno 100 cm se la protezione laterale del ponteggio si trova a meno di 60 cm dal bordo con rischio di caduta.
  • Una volta terminato il montaggio, la distanza fra il ponteggio e la facciata non deve mai superare in nessun punto i 30 cm: qualcuno potrebbe precipitare in questo spazio vuoto.

Informazioni dettagliate su pianificazione, montaggio e smontaggio di ponteggi sono disponibili negli opuscoli elencati di seguito e nel documento «Domande e risposte: ponteggi per facciate»  .

Riferimenti di legge

Ordinanza sui lavori di costruzione, capitolo 4: Ponteggi