Tecnico mentre controlla una macchina con indosso una tuta di lavoro blu.

Sicurezza dei prodotti – la Suva garantisce la sorveglianza del mercato

  • Chi immette in commercio nuovi prodotti è tenuto a soddisfare i requisiti indicati nella Legge federale sulla sicurezza dei prodotti (LSPro).
  • La Suva è uno degli organi di controllo della sicurezza dei prodotti e vigila sul rispetto delle disposizioni di legge effettuando dei controlli a campione sui prodotti.
  • Chiunque può segnalare un prodotto potenzialmente pericoloso notificandolo alla Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Responsabilità di chi immette in commercio un prodotto

Chi immette in commercio un prodotto (fabbricanti, importatori o distributori) è responsabile della sua conformità ai requisiti indicati nella   federale sulla sicurezza dei prodotti (LSPro ).

I prodotti possono essere messi sul mercato solo «se il loro impiego normale o ragionevolmente prevedibile non espone a pericolo, o espone soltanto a pericoli minimi, la sicurezza e la salute dei loro utenti e di terzi».

Per maggiori informazioni è disponibile l'opuscolo «I vostri prodotti sono sicuri? Informazioni per i produttori, gli importatori e i distributori» (vedi sotto).

Specialista della Suva mentre controlla una macchina tipografica insieme a un tecnico.

La Suva è uno degli organi di controllo in materia di sicurezza dei prodotti e vigila sul rispetto delle disposizioni di legge. Ai sensi dell'Ordinanza sulla sicurezza dei prodotti (OSPro ) è competente per i macchinari, gli ascensori, i dispositivi di protezione individuale e altre attrezzature di lavoro utilizzate nelle aziende.

Il suo compito è svolgere controlli a campione e verificare eventuali segnalazioni di irregolarità in materia di sicurezza e salute.

Ogni controllo comprende un esame formale della dichiarazione di conformità e della documentazione tecnica nonché un controllo visivo e funzionale del prodotto.

Misure ed emolumenti

Se un prodotto non risulta conforme alle norme, la Suva può adottare le seguenti misure:

  • divieto di vendita
  • obbligo di apportare migliorie al prodotto
  • avvertimento sulla pericolosità del prodotto
  • ritiro dal mercato di tutti i prodotti messi in circolazione

Le possibili conseguenze di una procedura di controllo sono illustrate nell'esempio «Attenzione ai dispositivi di attacco rapido per le macchine edili!» (vedi sotto).

Chi, intenzionalmente o per negligenza, mette in commercio un prodotto non conforme alle norme in materia di sicurezza e salute si rende punibile di fronte alla legge.

Se la verifica non riscontra difetti o irregolarità, non viene riscosso alcun emolumento. Se invece risultano difetti o irregolarità, chi l'ha messo in commercio deve pagare un emolumento in base al dispendio di tempo. La tariffa oraria ammonta a CHF 200.– (OSPro, art. 28 ).

In caso di mancato rispetto delle disposizioni di legge, la Suva può adottare le seguenti misure:

  • divieto di vendita
  • obbligo di apportare migliorie al prodotto
  • avvertimento sulla pericolosità del prodotto
  • ritiro dal mercato

Le possibili conseguenze di una procedura di controllo sono illustrate nell'esempio «Attenzione ai dispositivi di attacco rapido per le macchine edili!» (vedi sotto).

Chi, intenzionalmente o per negligenza, mette in commercio un prodotto non conforme alle norme di sicurezza si rende punibile di fronte alla legge.

Segnalazione di prodotti pericolosi

Chiunque può segnalare un prodotto per il quale sospetta o riconosce una carenza in materia di sicurezza. I moduli per la notifica devono essere inviati alla Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Vai al modulo 

Maggiori informazioni e riferimenti di legge

Per ulteriori informazioni sulla sicurezza dei prodotti è possibile consultare il sito web della Segreteria di Stato dell'economia (SECO )

La legge e la relativa ordinanza sono disponibili ai seguenti link:
  • Legge federale sulla sicurezza dei prodotti (LSPro )
  • Ordinanza sulla sicurezza dei prodotti (OSPro )